Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

1
voti

Scelta dell'interruttore

Domanda:

Vorrei approfondire il seguente argomento:il coordinamento tra interruttore di protezione, scelta della sezione dei conduttori e potere d'interruzione

Risponde admin

In base al carico presunto si stabilisce la corrente di impiego Ib. Il tipo di cavo, la posa, la caduta di tensione ammessa, consentono di scegliere la sezione del cavo tenendo presente che la sua portata Iz deve ovviamante essere maggiore di Ib. Per il calcolo della portata si può ad esempio usare l'applicazione online.
Quindi si sceglie l'interruttore adatto a proteggere il cavo: la sua corrente nominale In deve essere inferiore od uguale alla Iz ma superiore alla Ib.
Riassumendo:

 Ib<= In<= Iz

L'interruttore deve essere in grado di interrompere la corrente di un cortocircuito che può verificarsi immediatamente a valle dei suoi morsetti. Il valore di questa corrente è determinato dalle tensioni e dalle impedenze dei circuiti a monte dell'interruttore: trasformatore e/o generatore, linea. E' questa la corrente di cortocircuito presunta, Iccp, nel punto di installazione dell'interruttore: il suo potere di interruzione , PI, che è la massima corrente che esso può interrompere, deve essere almeno uguale ad Iccp.

Quindi PI >= Iccp.

Zeno Martini

2

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

Perchè l'energia termica prodotta dalla corrente di cortocircuito distruggerebbe l'interruttore stesso e, con esso, il circuito che l'nterruttore avrebbe dovuto proteggere.

Rispondi

di ????,

Perché il potere di interruzione di un interruttore magnetotermico non può essere inferiore alla corrente di corto circuito presunta? Quali sarebbero le conseguenze?

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.