Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di m_dalpra. Visita il suo
Foto Utente

Il Blog di Marco Dal Prà

Non solo impianti elettrici


Gli ultimi articoli di m_dalpra

pubblicato 9 anni fa, 1.001 visualizzazioni

Questa è la breve storia di una perizia legale che ci insegna una cosa importantissima : le considerazioni di tipo tecnico devono essere vagliate molto attentamente fin dalle premesse, altrimenti rischia di andare completamente fuori strada o di fare del lavoro completamente inutile, se non sbagliato.

La data esatta non la ricordo, diciamo che siamo intorno ai primi anni 2000; su un condominio situato in una cittadina delle pianure pianeggianti del Veneto si abbatte un temporale molto violento. L'acqua è talmente tanta che i pozzetti non riescono a farla defluire, e parte finisce nelle grate a bocca di lupo dei garage sotterranei. Casualmente quello che più subisce il problema è un box dove sono depositate numerose apparecchiature elettroniche, molte delle quali subiscono un vero e proprio lavaggio a cura dell'acqua piovana.

[...]

pubblicato 9 anni fa, 8.836 visualizzazioni

Usate AutoCAD almeno un'ora la settimana? Allora vi conviene dare un'occhiata a questa guida, nella quale cercherò di spiegarvi come si può velocizzare la fase di disegno senza spendere un solo Euro. Qui infatti non parleremo di upgrade, update, RAM, Microprocessori ed altre esigenze che richiedono investimenti, ma ci occuperemo prevalentemente del rapporto fisico tra le vostre mani ed il vostro PC. Sembra una cosa bizzarra da applicare all'informatica, ma se volete che il vostro Software dia il meglio di quanto può dare, è necessario curare l'interfacciamento uomo-macchina. Facendo un paragone, è come se dovessimo modificare un'auto tradizionale per trasformarla in un'auto da Rally : non è necessario solamente un mezzo potente, ma si dovranno dare al pilota anche leve di comando che siano estremamente ergonomiche, pratiche e veloci.

[...]

pubblicato 9 anni fa, 561 visualizzazioni

Oggi nella vita quotidiana siamo talmente invasi da gadget tecnologici da dare l'idea che la cultura scientifica sia la base assoluta di tutto l'universo, dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande. Le cose invece non stanno proprio così ed anche la scienza ha dei limiti che non riesce a superare o meglio che non riesce a spiegare. Si era reso conto del problema già Aristotele nel III secolo A.C. , la cui raccolta di scritti fu divisa in due parti: i libri delle cose naturali, detti di fisica, ed i libri delle cose che stanno al di sopra della natura, detti di metafisica.

Indipendetemente dal fatto che Aristotele vi sia simpatico o meno, è certo che a quei tempi la metafisica fosse ritenuta la più nobile delle scienze, dato che si occupava di questioni fondamentali quali l'esistenza di Dio, il senso e l'origine del Cosmo, l'esistenza dell'uomo e la sua relazione con la trascendenza e tante altre. Poi invece per motivi che ignoro, la metafisica si è perduta, forse anche a causa della religione, ed è diventata la filosofia dell'irreale o peggio ancora del paranormale, con la conseguenza di far mancare una disciplina che mettesse dei paletti, delle linee di confine alla scienza "tecnologica", cioè quella materiale.

[...]

pubblicato 9 anni fa, 543 visualizzazioni

Finalmente c'è la conferma ufficiale : le liberalizzazioni del mercato energetico sono state un fiasco. E' tutto scritto nella Delibera 366/2013/E/com dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il gas, nella quale un documento di 224 pagine riporta l'esito di una approfondita indagine tra le società che operano nel "Mercato Libero" di elettricità e gas verso i clienti di piccole dimensioni. I risultati dell'indagine sono a dir poco deludenti : la liberalizzazione non ha comportato nessun vantaggio per le utenze domestiche, ma anzi ha comportato prezzi maggiori. Ad esempio nel 2011 coloro che hanno scelto di passare al mercato libero hanno pagato mediamente prezzi maggiori di oltre il 12% per l'elettricità e di circa il 2% per il gas, rispetto alle tariffe di riferimento fissate dall'Autority . E per le piccole imprese la situazione non è molto migliore.

[...]

pubblicato 9 anni fa, 453 visualizzazioni

Luglio tempo di vacanze, periodo nel quale solitamente i ritmi lavorativi diminuiscono e qualunque polemica assume dei connotati diciamo "balneari", tanto che se si lancia un sasso si rischia di vederlo fagocitare nel calderone mediatico e scomparire come un qualunque temporale estivo. Certe polemiche quindi sarebbe meglio rimandarle al prossimo autunno, ma chi conosce il sottoscritto sa bene che quando vedo una cosa storta non riesco a rimandare le mie considerazioni ad altri tempi, anche se potrebbero essere migliori. Che c'è quindi da far sapere che è tanto preoccupante da non poter essere rimandato ?

Provate a prendere in mano la bolletta elettrica di casa vostra o della vostra azienda : decine di voci tra Energia, Reti, Distribuzione, Trasmissione, Dispacciamento, Componenti A,UC, eccc... oltre le tasse e le accise.

[...]

pubblicato 10 anni fa, 35.561 visualizzazioni

Gli alternatori e tutte le macchine sincrone per funzionare hanno bisogno di un sistema elettronico di controllo che gestisca l'eccitazione. Questo dispositivo, meglio conosciuto come "Regolatore di Tensione" o "AVR" (Automatic Voltage Regulator), garantisce non solo il buon funzionamento della macchina, ma soprattutto della rete elettrica ad essa sottesa. Vediamo molto brevemente come funziona perché a breve questi concetti potranno servire a tutti coloro che si occupano di generazione diffusa.

Premetto che qui trattiamo delle macchine elettriche rotanti trifasi, solitamente di potenza notevole o comunque superiore ai 100kW. La macchina sincrona è praticamente un motore elettrico, ma applicandogli energia meccanica all'asse diventa anche un generatore; è quindi una macchina completamente reversibile. Le macchine sincrone usate come motore sono molto rare, e comunque riguardano applicazioni di grande potenza nelle quali è richiesta molta precisione nella velocità.

[...]

pubblicato 10 anni fa, 619 visualizzazioni

Abolire la proprietà intellettuale è il titolo di un interessantissimo libro di due economisti, uno italiano e uno statunitense, nel quale viene spiegata l'assurda situazione in cui si trova la civiltà moderna in tema di Brevetti e Copyright. Dalle battaglie per i diritti sul software, alle rivendicazioni sui personaggi Disney, dalla macchina a vapore alle case farmaceutiche, il libro dimostra senza tanti giri di parole come la proprietà intellettuale abbia completamente perduto il suo scopo iniziale di tutelare autori ed inventori e sia invece diventata una strumento per arricchire certe caste senza comportare alcun vantaggio per i cittadini del mondo. Due aspetti fondamentali del diritto, dopo due secoli di storia, si sono trasformati in un gigantesco freno allo sviluppo scientifico e tecnologico, nonché un fronte aperto per infinite battaglie legali.

[...]

pubblicato 10 anni fa, 392 visualizzazioni

E' stato un lavoro intenso e denso di ansia quello di preparare il documento che raccoglie, tra gli iscritti ad Electroyou, i commenti alla Strategia Energetica Nazionale, ma direi che ne è valsa ampiamente la pena. Una raccolta di tante idee, proposte, suggerimenti, talvolta molto semplici e talvolta molto complessi, che nel ruolo di "redattore" ho avuto l'opportunità di leggere con attenzione, grazie all'apporto di chi ha aderito con entusiasmo al gruppo di lavoro. Quando i primi di Novembre ho lanciato l'iniziativa non avrei mai pensato di riuscire a raccogliere così tanto materiale, invece ne è venuto fuori un documento di oltre 40 pagine, che dal punto di vista qualitativo e quantitativo ha superato ogni mia più rosea previsione. Tra l'altro nel documento si trovano tante proposte molto pratiche e realizzabili, con molto buon senso e pensate anche per far ripartire l'economia e nell'ottica delle liberalizzazioni, mentre nella SEN ci sono tante idee "macroeconomiche" che mancano delle modalità per metterle in atto.

[...]

pubblicato 10 anni fa, 813 visualizzazioni

Carissimi amici, blogger e frequentatori di Electroyou, questo è un appello a tutti gli iscritti perché si è presentata un’occasione a dir poco straordinaria. Lo scorso 16 Ottobre infatti, il Ministero dello Sviluppo Economico ha lanciato la consultazione pubblica relativa alla Strategia Energetica Nazionale, chiedendo in particolare la collaborazione di chi è coinvolto, direttamente ed indirettamente, nel settore dell’energia. Per certi versi siamo fortunati: è la prima volta nella storia italiana che il governo lancia una pubblica consultazione e, virtù della sorte, cade proprio nel settore dell’Energia. Che dire... cogliamo l’attimo ! Abbiamo un mese di tempo per suggerire miglioramenti al Piano Energetico Nazionale

[...]

pubblicato 10 anni fa, 289 visualizzazioni

Un corposo documento di 116 pagine. E' il documento che detta le linee guida del nuovo Piano Energetico Nazionale, presentato Martedì 16 Ottobre dal Ministero dello Sviluppo Economico, dopo oltre 20 anni di attesa, abbracciando tutti i settori energetici, dall'elettricità al gas, dal petrolio all'efficienza energetica, dalle bollette troppo care alla razionalizzazioni delle reti. La notizia è disponibile nel sito del Ministero (MSE Strategia Energetica Nazionale), con tutte le istruzioni per partecipare alla consultazione pubblica che si chiuderà il 30 Novembre prossimo, ed alla quale chiunque potrà partecipare con le proprie osservazioni.

Il documento ha sollevato alcune perplessità dagli operatori del settore, in quanto sembra un elenco dei desideri, un libro dei sogni.

[...]
<<...45678910...>>

(10 pagine)


Chi sono

m_dalpra - profilo

Nome: Marco Dal Prà

Reputation: 34.790 6 10 12

Bio: Diplomato ITIS che si occupa prevalentemente di progettazione di impianti per la produzione di energia elettrica e di efficenza energetica. Per quanto possibile, cerco di combattere le cose inutili (che ultimamente proliferano, leggi e norme comprese !)

Web: http://www.marcodalpra.it

I miei ultimi post dal forum

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    http://www.ilfattoquotidiano.it Via libera al Parco eolico Gomoretta che verrà realizzato nel territorio dei Comuni sardi di Bitti, Orune e... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Non serve bruciarli, basta usare una valuta che non sia la loro, e il loro sistema crolla. Ma è un discorso lungo e soprattutto OT Quale... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Rimango della mia idea ... i burocrati (tutti), andrebbero bruciati in piazza ... in triplice copia :mrgreen: Non serve bruciarli, basta usare... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Tuttavia, vorrei evidenziare le parti che a me danno abbastanza fastidio (sempre ammesso che la notizia sia riportata in modo veritiero), non... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Credo, fpalone che le pratiche di richiesta che vengono presentate, di cui mi sono occupato in passato, manchino di un passaggio fondamentale: la... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Aggiungiamo anche il no ai sistemi di accumulo. Questa volta si tratta della proposta di un impianto di pompaggio, effettuata dal gruppo EDF,... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Sempre sulla stessa falsariga del no all'eolico: ..... Questo IMHO non solo per un effetto NIMBY, ma anche per esercitare il potere di veto, che... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Ci sono vari politici, italiani e non, che stanno preannunciando Blackout In Italia Giorgetti. Messaggi subliminali... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Se non c'è un chiaro e deciso piano energetico nazionale, senza un dettagliato bilancio costi-benefici, queste tematiche restano in balia di... 12:56

  • Re: Nucleare ..... ed altro

    Grande Francesco ! Sempre sul pezzo :ok: 12:56

Vai al Forum


Cerca nel blog di m_dalpra