Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Realizzazione antifurto auto

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili

Moderatore: Foto UtenteFranco012

0
voti

[1] Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteNiki57 » 7 feb 2024, 19:58

Buongiorno a tutti,

Sto progettando un piccolo antifurto per auto fai da me da aggiungere a quello di serie ma di cui non mi fido... questo è una "semplice" interruzione di consenso avviamento pompa carburante.

Ne ho già realizzato un altro su Mercedes classe E con relè comandato con RF perché il fusibile era nel bagagliaio - e nn mi andava di tirare fili fino davanti - e relè di potenza in quanto il fusibile relativo è da 25A

Senza saperlo, il positivo da dove ho preso la tensione per azionare i relè, si disattiva dopo circa 30/45 minuti, non so esattamente, fatto sta che il circuito che ho messo, trovandosi senza alimentazione si disattiva e il motore non parte, tutto perfetto.

Ora, volevo fare lo stesso in un classe V ma dalla scatola fusibili i connettori principali che forniscono il 12v non si disattivano come sull'altra, quindi se non mi ricordo di attivarlo ogni sera, rimane avviabile.

Ho visto che ci sono relè temporizzati, ma solo se eccitati e non è il mio caso... a me basterebbe tenere eccitato il relè o altro che sia, quindi che il motore partisse, per 1 o 2 ore, così la sera se non mi ricordo di attivare l'antifurto, si attiva in automatico.

Ho a disposizione relè passo passo che vorrei utilizzare per eccitare il relè, 12v continuo, 12v sotto chiave, relè RF ma con contatto max 10A, relè di potenza contatto 30A

Chi può darmi un'idea di circuito, tenendo conto che non sono un esperto in elettronica, solo per hobby, che soddisfi i requisiti?

Grazie mille a tutti
Ultima modifica di Foto UtenteFranco012 il 7 feb 2024, 23:04, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Spostato qui da "Elettronica generale".
Avatar utente
Foto UtenteNiki57
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 3 mar 2013, 19:52

0
voti

[2] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 7 feb 2024, 23:18

Faccio presente che, a prescindere dalla validità del progetto e dall'esecuzione del lavoro, le modifiche all'impianto elettrico "fai da te" non sono previste per legge e quindi poco "gradite" in questo Forum, ai sensi del Regolamento del Forum stesso.
Si aggiunge il fatto che, nel malaugurato caso d'incidente stradale o incendio, per i quali la modifica risulti causa o concausa, ci potranno essere conseguenze penali e/o amministrative, ed anche l'assicurazione non procederà al risarcimento dei danni.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
5.309 3 4 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2391
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[3] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto Utentejumpi » 8 feb 2024, 13:46

Forse senza modificare l'impianto potresti aggiungere un antifurto via radio che ti avverte se qualcuno apre la maccchina. Io anni fa ne installai due esemplari su due veicoli di amici e uno di qusti apparati salvò un veicolo il giorno dopo l'installazione. Non si tratta di modificare ma aggiungere un dispositivo indipendente.
Avatar utente
Foto Utentejumpi
458 1 2 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 8 nov 2023, 16:52

1
voti

[4] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteNiki57 » 8 feb 2024, 13:58

Franco012 ha scritto:Faccio presente che, a prescindere dalla validità del progetto e dall'esecuzione del lavoro, le modifiche all'impianto elettrico "fai da te" non sono previste per legge e quindi poco "gradite" in questo Forum, ai sensi del Regolamento del Forum stesso.
Si aggiunge il fatto che, nel malaugurato caso d'incidente stradale o incendio, per i quali la modifica risulti causa o concausa, ci potranno essere conseguenze penali e/o amministrative, ed anche l'assicurazione non procederà al risarcimento dei danni.


Beh, a parte il fatto che non è una modifica all’impianto originale ma un’aggiunta, non capisco perché deve essere poco gradito a questa board… sono informazioni che un utente chiede per conto proprio e in caso di problemi non si capisce perché dovrebbe essere ritenuto colpevole di qualsiasi conseguenza

L’utente se ne assume ovviamente tutte le responsabilità
Comunque se nn è gradito chiudete pure il thread
Amen
Avatar utente
Foto UtenteNiki57
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 3 mar 2013, 19:52

1
voti

[5] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteNiki57 » 8 feb 2024, 14:04

jumpi ha scritto:Forse senza modificare l'impianto potresti aggiungere un antifurto via radio che ti avverte se qualcuno apre la maccchina. Io anni fa ne installai due esemplari su due veicoli di amici e uno di qusti apparati salvò un veicolo il giorno dopo l'installazione. Non si tratta di modificare ma aggiungere un dispositivo indipendente.


In realtà c’è già quello di serie, in teoria senza chiave codificata non dovrebbe mettersi in moto la vettura, ma sappiamo che aggirano il problema con strumenti elettronici che trovano la codifica e la rendono inutile

Quello che vorrei fare è un antifurto semplice che inibisca la pompa di alimentazione senza codici e sistemi intercettabili

Grazie comunque
Avatar utente
Foto UtenteNiki57
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 3 mar 2013, 19:52

2
voti

[6] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteThEnGi » 8 feb 2024, 14:21

Niki57 ha scritto:sono informazioni che un utente chiede per conto proprio e in caso di problemi non si capisce perché dovrebbe essere ritenuto colpevole di qualsiasi conseguenza


è come chiedere informazioni su come realizzare un arma da fuoco stampata in 3D o come produrre un esplosivo o come sintetizzare droga.

Se ti do l'informazione come posso non essere ritenuto colpevole ?

Rivolgersi ad un autofficina specializzata non è un opzione ?

O_/
Avatar utente
Foto UtenteThEnGi
1.158 2 6 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1367
Iscritto il: 6 ott 2022, 18:43

0
voti

[7] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto Utentejumpi » 8 feb 2024, 15:08

Foto UtenteNiki57 io intendevo un apparato composto da un trasmettitore nascosto nell'auto e un ricevitore da tenere in tasca o in casa che suona se ti aprono o ti urtano la machina.
Non c'entra niente la decodifica, si tratta di un trasmettitore da 5/10W collocato da qualche parte nella macchina e il ricevitore controllato dall'utente. Tu hai fatto l'esempio contrario: il trasmettitore è in mano all'Utente e il ricevitore è sul veicolo. In quel caso possono interdire il ricevitore con uno sweep o qualche altra diavoleria per la vicinanza ma la mia soluzione non è quella da te prospettata. Infatti è per questo che è efficace; non è conosciuta... O_/
Avatar utente
Foto Utentejumpi
458 1 2 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 8 nov 2023, 16:52

1
voti

[8] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteNiki57 » 8 feb 2024, 15:26

Questo è interessante... non l'avevo considerato... c'è qualcosa già "pret a usè"?... o da realizzare?

E' tipo gli antifurti gps con geofence, che usciti dal perimetro allarmano via app...?
Avatar utente
Foto UtenteNiki57
15 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 3 mar 2013, 19:52

0
voti

[9] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto Utentejumpi » 8 feb 2024, 15:34

Non sono aggiornato perché sono trascorsi anni dal''ultimo ma è probabile che adesso li facciano abbinati ai cellulari.
Quelli da me utilizzati non erano abbinati ai cellulari ma ad un ricevitore tascabile proprietario.
I miei erano Polmar Mod. SP-113E ma non so se sono ancora commercializzati. Potresti vedere quello che segue che mi sembra simile.
https://www.ebay.it/itm/264995291503
Devi evitare quelli che vengono attivati da remoto perché te li neutralizzano. Devi poterlo attivare con un interruttore meccanico che deciderai dove nascondere.
Avatar utente
Foto Utentejumpi
458 1 2 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 8 nov 2023, 16:52

0
voti

[10] Re: Realizzazione antifurto auto

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 8 feb 2024, 15:43

Per il GPS, se un ladro ha l'attrezzatura necessaria a craccare il codice dell'immobilizzatore, si puo supporre che abbia anche un banale "scatolo cinese" da una manciata di Euro che blocca sia cellulari che GPS, dato che sono prodotti commerciali reperibili in rete ... piu difficile che possa avere un sistema per bloccare una semplice portante modulata con un codice, specie se il tutto e' autocostruito e non si puo sapere a quale frequenza funziona ;-)

Molti anni fa si faceva anche una cosa ancora piu semplice, un rele' che apriva il positivo della bobina, comandato da un'interruttore nascosto (o meglio ancora in bella vista ma mascherato da altro, tipo sbrinatore del lunotto posteriore o frecce d'emergenza) ... ma ormai con le centraline elettroniche servirebbe intervenire sulla centralina e sarebbe manomissione.

Sicuro che la tua centralina non abbia gia un'ingresso di inibizione ? (non sono molte le centraline che ce l'hanno, serve chiedere in concessionaria, ma alcune si) ... in quel caso basterebbe chiuderlo a massa o al positivo, dipende dal modello, e la macchina non parte piu.

Io sempre molti anni fa ne avevo fatto uno un po piu "cattivello", non impediva la messa in moto (che se il ladro avesse avuto tempo, poteva sempre cercare sotto al cofano per vedere cosa c'era), ma una volta acceso, dopo un tempo casuale fra 2 e 5 secondi spegneva il motore "a strappi", poi si rimetteva in attesa, in pratica simulava un motore guasto che non riusciva a stare acceso, e nessuno ruba un'auto col motore guasto :mrgreen:
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
6.191 3 5 10
Master
Master
 
Messaggi: 4014
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

Prossimo

Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti