Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Domanda su differenziali

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Domanda su differenziali

Messaggioda Foto Utentesakuragi » 22 ott 2023, 22:23

Salve a tutti.
Scusate la domanda piuttosto banale, ma dopo aver visto un quadro con un differenziale a monte di 8 magnetotermici, volevo togliermi questa curiosità.
Parlando di quadri elettrici civili, conoscevo già la regola sul dimensionamento del differenziale, cioé che dovrebbe avere una tenuta in corrente pari alla somma dei magnetotermici a valle dello stesso.
Ma se in un normale impianto, con 3 kW di potenza impegnata, ci metto ad esempio 3 MT da 16A e 1 da 10A, perché ci devo mettere un differenziale da 58A (se esiste), quando se supero i 16A su una linea, scatta già l'MT? E se supero i 3 kW (cioé neanche 15A), mi staccano la corrente?
Non basterebbe che il differenziale sia leggermente superiore al MT più capace?
Avatar utente
Foto Utentesakuragi
35 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 71
Iscritto il: 21 lug 2016, 22:12
Località: Udine

0
voti

[2] Re: Domanda su differenziali

Messaggioda Foto UtenteMike61 » 22 ott 2023, 22:39

Se parliamo di abitazione civile, dove si può arrivare a 6 kW, il generale del quadro dovrebbe essere da 32A ed il differenziale da 40A. Sotto il differenziale tutti i magnetotermici che vuoi
Avatar utente
Foto UtenteMike61
25 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 16 ott 2023, 0:17

1
voti

[3] Re: Domanda su differenziali

Messaggioda Foto UtenteMike » 23 ott 2023, 0:05

sakuragi ha scritto:Parlando di quadri elettrici civili, conoscevo già la regola sul dimensionamento del differenziale, cioé che dovrebbe avere una tenuta in corrente pari alla somma dei magnetotermici a valle dello stesso.


Non basta, il differenziale deve essere protetto anche dal cortocircuito e questo è possibile solo da un dispositivo di protezione a monte.

sakuragi ha scritto:Ma se in un normale impianto, con 3 kW di potenza impegnata, ci metto ad esempio 3 MT da 16A e 1 da 10A, perché ci devo mettere un differenziale da 58A (se esiste), quando se supero i 16A su una linea, scatta già l'MT? E se supero i 3 kW (cioé neanche 15A), mi staccano la corrente?


Il differenziale deve avere una corrente nominale pari o superiore alla corrente massima dei dispositivi MT a valle, in questo caso sarebbe 63A, ma manca sempre la protezione dal cortocircuito a monte. Meglio quindi installare dispositivo MT a monte, per esempio da 32A che corrisponde a massimo 6 kW+10%, così proteggi anche il differenziale puro (da 32A) dalle sovracorrenti e dal cortocircuito.

sakuragi ha scritto:Non basterebbe che il differenziale sia leggermente superiore al MT più capace?


No, si deve considerare la situazione peggiore, ovvero la somma delle correnti nominali di tutti i dispositivi MT a valle, indipendentemente dal carico massimo prelevabile.
--
Michele Lysander Guetta
--
"Non pensare mai al dolore, al pericolo o ai nemici un momento più lungo del necessario per combatterli." — Ayn Rand
Avatar utente
Foto UtenteMike
53,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15486
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

2
voti

[4] Re: Domanda su differenziali

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 23 ott 2023, 7:37

Il motivo è che non puoi affidarti allo sganciatore elettronico del distributore per proteggere il tuo impianto.
Tu non sai come è programmato e il distributore non ti dà garanzia di funzionamento e non ti comunica la curva di intervento tempo-corrente.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
12,2k 4 5 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4814
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[5] Re: Domanda su differenziali

Messaggioda Foto Utentesakuragi » 24 ott 2023, 12:02

Mike ha scritto: Meglio quindi installare dispositivo MT a monte, per esempio da 32A che corrisponde a massimo 6 kW+10%, così proteggi anche il differenziale puro (da 32A) dalle sovracorrenti e dal cortocircuito.


Avevo omesso il generale perché credevo fosse ininfluente, ma da quello che hai scritto qui, e da quello che ha scritto l'utente sopra, mi sembra di capire che in presenza di questo, il differenziale può essere anche più basso della somma degli MT.
Corretto?
Avatar utente
Foto Utentesakuragi
35 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 71
Iscritto il: 21 lug 2016, 22:12
Località: Udine

1
voti

[6] Re: Domanda su differenziali

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 24 ott 2023, 12:07

Avatar utente
Foto UtenteGoofy
12,2k 4 5 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4814
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

1
voti

[7] Re: Domanda su differenziali

Messaggioda Foto Utentesakuragi » 24 ott 2023, 12:17

Grazie a tutti :ok:
Avatar utente
Foto Utentesakuragi
35 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 71
Iscritto il: 21 lug 2016, 22:12
Località: Udine


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 41 ospiti