Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto UtenteiFede » 1 ott 2023, 13:49

Mi consigliate un cronotermostato wi-fi da incasso gestibile da telefono ma capace di essere regolabile anche manualmente da muro in caso di assenza di una rete internet?
grazie
Avatar utente
Foto UtenteiFede
0 3
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 30 set 2023, 15:25

0
voti

[2] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 1 ott 2023, 15:16

Non ho consigli da dare a riguardo dei modelli, ma ti suggerisco di valutare l'aspetto dell'alimentazione: a pile o cablata ? E se cablata, AC230 o altro ?

Io per quello che penso essere un problema a grandi linee simile al tuo alla fine ho optato per un approccio diverso (componenti integrati col sistema domotico di casa, che ha la sua app sul cellulare che funziona sia in locale che da fuori casa via internet).
Avatar utente
Foto Utentesisu70
100 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 360
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[3] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto UtenteMike » 1 ott 2023, 17:23

iFede ha scritto:Mi consigliate un cronotermostato wi-fi da incasso gestibile da telefono ma capace di essere regolabile anche manualmente da muro in caso di assenza di una rete internet?
grazie


Normalmente i termostati intelligenti che possono essere regolati e gestiti tramite la rete WiFi, sono fatti per essere gestiti manualmente perché il comando avviene tramite un relé elettronico gestito dal termostato. Diverso se si tratta di una sonda, in quel caso senza WiFi non hai la misurazione della temperatura e puoi agire sul dispositivo di comando solo in modalità ON/OFF.
--
Michele Lysander Guetta
--
"Non pensare mai al dolore, al pericolo o ai nemici un momento più lungo del necessario per combatterli." — Ayn Rand
Avatar utente
Foto UtenteMike
53,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15493
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[4] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto UtenteThEnGi » 1 ott 2023, 18:36

Due domande:
Hai altra "roba" smart da integrare o avresti solo il termostato ?
Deve essere a batteria o tramite alimentazione fissa (es. 230Vac)
Budget ?

A batteria mi sembra che wifi non ci sia, la connesione deve essere sempre presente e consuma tanta potenza.
A me intriga la soluzione Biticino+Netatmo

O_/
Avatar utente
Foto UtenteThEnGi
1.188 2 6 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 1374
Iscritto il: 6 ott 2022, 18:43

0
voti

[5] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 1 ott 2023, 19:57

ThEnGi ha scritto:Due domande:
Hai altra "roba" smart da integrare o avresti solo il termostato ?

Ho poco altro, ma cresce gradualmente. Però io non ho integrato "un termostato", bensì una coppia
- termometro wifi, con display delle temperatura/umidità rilevate, ma che non sa nulla della temperatura desiderata e che quindi non ha tasti per impostarla localmente
- relè wifi, nascosto in una scatola nei pressi della caldaia, quindi lontano sia dal termometro wifi che dal controllore domotico (che è un Raspberry Pi con Home Assistant)
L'interfaccia utente per l'impostazione della temperatura desiderata è sul sistema domotico: tale interfaccia utente è disponibile via browser o via app su cellulare ed in entrambi i casi è raggiungibile sia via wifi locale (quindi non serve una connessione internet, basta un access point wifi) sia via internet (tipicamente da fuori casa).
Nel mio caso l'assenza di tasti fisicamente accessibili è una caratteristica che ho esplicitamente indirizzato (per questioni familiari :-o).

ThEnGi ha scritto:Deve essere a batteria o tramite alimentazione fissa (es. 230Vac)

Quando cercavo un prodotto simile li trovavo solo alimentati a batterie e questo è stato uno dei motivi per la scelta diversa. Il termometro wifi che ho preso è alimentabile a batterie o via cavo USB (5V DC): per ora è alimentato via USB perché non è posizionato a muro, ma in futuro vorrei posizionarlo a muro dove ora giace il rottame del vecchio termostato non connesso: in tal caso potrò alimentarlo a pile o sfruttare la conduttura che ora ospita il cavo di comando della caldaia (inutilizzato e sconnesso) per portare lì i 5V, ma dovrei trovare un modo decoroso di generare i 5V ... in una scatola portafrutti :D
In teoria se alimentato a pile dovrebbe reggere per un paio di anni, perché aumenta a circa 10 minuti il periodo di connessione alla rete wifi per la comunicazione della temperatura, rispetto a quando è alimentato via USB.
Avevo proposto al produttore una modifica al suo SW per cambiare la logica di funzionamento e farlo collegare solo in caso di variazione sufficientemente grande della temperatura rispetto alla lettura precedente, ma penso che non se ne sia fatto più nulla (devo verificare).

ThEnGi ha scritto:Budget ?

- Termometro 30/35€
- Relè 12/13€
- Raspberry Pi (io ho il 4) non si può dire, perché comincia solo ora a tornare disponibile dopo che era diventato introvabile durante la pandemia; io l'avevo pagato (giusto prima della pandemia) intorno ai 100€, ma è il modello con la tastiera integrata, mentre per l'uso solo come controllore domotico va bene anche quello senza tastiera integrata
- Home Assistant gratuito
- Tempo a disposizione tanto :D

ThEnGi ha scritto:A batteria mi sembra che wifi non ci sia, la connesione deve essere sempre presente e consuma tanta potenza.
A me intriga la soluzione Biticino+Netatmo

Non la conosco bene, ormai ho fatto una scelta ("di campo") molto diversa. :D
Ma ci potrebbe essere il problema che dici tu della necessità della connessione internet funzionante per l'accesso all'interfaccia utente virtuale. Per quei componenti c'è sicuramente anche l'integrazione con Home Assistant, ma anche quella potrebbe essere limitata a viaggiare via internet (o sul "cloud" come va di moda dire ora).
In ogni caso trovi tonnellate di informazioni in rete, specifiche.
Avatar utente
Foto Utentesisu70
100 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 360
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[6] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto UtenteiFede » 2 ott 2023, 13:45

Grazie a tutti per i vostri commenti. Io non ho un impianto con domotica. Sono in procinto di acquistare AVE come serie civile (sto cercando un negozio che non mi peli...). Ho 7 locali per i quali ho predisposto l'inserimento di 7 termostati per poter scegliere temperature differenti e programmazioni orarie diverse (zona giorno, zona notte, studio, ecc...). Come sistema di riscaldamento ho i classici caloriferi Cordivari Ardesia ed un climatizzatore con 3 split della Midea. Le mie esigenze sono le seguenti:
1) Alimentazione a corrente (non pila perché poi bisogna cambiarle). Di solito i cronotermostati senza pile hanno comunque una pila interna che tiene memoria della configurazione in caso di interruzione del servizio elettrico.
2) Poter impostare un programma distinto per ogni ambiente sia agendo fisicamente sul dispositivo sia mediante l'app. Avendo 7 dispositivi senza app diventa complicato. Inoltre, poter gestire tutto da telefono mi affascina. Al contempo però, per i prossimi 2 o 3 anni non metterò la rete ADSL e andrò su internet usando l'hot spot del telefono. Al momento la mia abitazione non è coperta da nessun servizio internet. Se arriverà la fibra farò un impianto WiFi altrimento no.
3) Inserire in casa un dispositivo da incasso, ho inserito delle 503 sul muro ed ho già fatto passare tutti i cavi.

Quale prodotto/soluzione mi consigliate?
Questo prodotto della Bticino di cui mi avete parlato permette tutto questo?
Se cambio un programma sul dispositivo si aggiorna anche l'app?
Mi spiagate come funziona e cosa si può fare?
grazie
Avatar utente
Foto UtenteiFede
0 3
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 30 set 2023, 15:25

0
voti

[7] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 2 ott 2023, 14:33

iFede ha scritto:Grazie a tutti per i vostri commenti. Io non ho un impianto con domotica. Sono in procinto di acquistare AVE come serie civile (sto cercando un negozio che non mi peli...). Ho 7 locali per i quali ho predisposto l'inserimento di 7 termostati per poter scegliere temperature differenti e programmazioni orarie diverse (zona giorno, zona notte, studio, ecc...). Come sistema di riscaldamento ho i classici caloriferi Cordivari Ardesia ed un climatizzatore con 3 split della Midea.

Visto che nomini anche i tre split del climatizzatore: vuoi integrare anche quelli nel sistema di controllo della temperatura ? Non dico solo come raffrescamento, ma anche come riscaldamento.

iFede ha scritto:Le mie esigenze sono le seguenti:
1) Alimentazione a corrente (non pila perché poi bisogna cambiarle). Di solito i cronotermostati senza pile hanno comunque una pila interna che tiene memoria della configurazione in caso di interruzione del servizio elettrico.

Il modello che stai indicando soddisfa questo requisito, sembra sia nella versione da incasso che in quella da parete, anche se nel documento di cui hai fornito il link c'è un po' di confusione a riguardo.

iFede ha scritto:2) Poter impostare un programma distinto per ogni ambiente sia agendo fisicamente sul dispositivo sia mediante l'app. Avendo 7 dispositivi senza app diventa complicato. Inoltre, poter gestire tutto da telefono mi affascina. Al contempo però, per i prossimi 2 o 3 anni non metterò la rete ADSL e andrò su internet usando l'hot spot del telefono. Al momento la mia abitazione non è coperta da nessun servizio internet. Se arriverà la fibra farò un impianto WiFi altrimento no.

Se la app è solo appoggiata su un server centralizzato (che naturalmente è esterno alla tua casa e alla tua rete wifi) questo requisito non è soddisfatto, nel senso che della app non te ne faresti nulla, come della connessione wifi dei singoli termostati; se invece la app riesce anche a parlare coi singoli termostati senza appoggiarsi ad un server, allora il requisito sarebbe soddisfatto. Il documento non chiarisce questo punto.

iFede ha scritto:3) Inserire in casa un dispositivo da incasso, ho inserito delle 503 sul muro ed ho già fatto passare tutti i cavi.

La versione da incasso e compatibile con le 503 c'è. In ognuna delle 7 scatole hai un linea di alimentazione e una linea (due cavi) di comando ? Comando di cosa ?
Avatar utente
Foto Utentesisu70
100 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 360
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[8] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto UtenteiFede » 2 ott 2023, 15:11

No per il climatizzatore pensavo di usare un telecomando perché quando uso il climatizzatore non uso i termosifoni e viceversa.
Se la app è solo appoggiata su un server centralizzato (che naturalmente è esterno alla tua casa e alla tua rete wifi) questo requisito non è soddisfatto, nel senso che della app non te ne faresti nulla, come della connessione wifi dei singoli termostati; se invece la app riesce anche a parlare coi singoli termostati senza appoggiarsi ad un server, allora il requisito sarebbe soddisfatto. Il documento non chiarisce questo punto.

Io ho aperto la discussione esattamente per avere una delucidazione su questo punto.
Nella discussione seguente sembra che da dispositivo ho meno funzioni.
https://www.youtube.com/watch?v=sjul3o1u0DA&t=3s
Stavo anche guardando questo prodotto:
https://www.amazon.it/dp/B0BH52DS1S
Sembra che l'app sia meno potente ma sul dispositivo ci sono gli stessi pulsanti del dispositivo non wifi ed il costo è decisamente più contenuto.
Non capisco la domanda sulle linee di comando, non sono un'elettricista.
Avatar utente
Foto UtenteiFede
0 3
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 30 set 2023, 15:25

0
voti

[9] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto Utentesisu70 » 2 ott 2023, 16:43

iFede ha scritto:Io ho aperto la discussione esattamente per avere una delucidazione su questo punto.

Lo so, ma il documento è ambiguo sul punto, so che ci sono state polemiche sullo stesso nel passato (perché molti, me compreso, non vogliono dipendere da un server esterno per le funzionalità che si comprano), ma non sono aggiornato. Io non sono in grado di darti una risposta più certa.

iFede ha scritto:Stavo anche guardando questo prodotto:
https://www.amazon.it/dp/B0BH52DS1S

Stesso dubbio anche su questo.

iFede ha scritto:Non capisco la domanda sulle linee di comando, non sono un'elettricista.

I termostati contengono sia il termometro che l'interruttore per comandare la fonte di calore, diciamo la caldaia, ma nel tuo caso non può essere la caldaia perché sicuramente non hai 7 caldaie in casa :D.
Diciamo che nelle 7 scatole dovresti avere in ognuna due fili da connettere all'interruttore del termostato, per comandare in totale 7 pompe che fanno circolare l'acqua calda ognuna nei termosifoni di una stanza.
E in ogni scatola altri due fili (penso non serva la terra) con la 230V AC per l'alimentazione.
Forse un elettricista potrebbe dirti che bastano tre fili (cioè uno solo per il comando), io, che non sono un elettricista, come te, mi tengo il dubbio che sia così, ma non ho approfondito.
Avatar utente
Foto Utentesisu70
100 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 360
Iscritto il: 20 apr 2023, 22:13

0
voti

[10] Re: Cronotermostato wi-fi regolabile anche manualmente

Messaggioda Foto UtenteiFede » 3 ott 2023, 23:49

Capisco, grazie, allora attendo maggiori delucidazioni da altri che sono inciampati nel mio stesso problema.

Ho 7 elettrovalvole, se ho capito bene, ognuna di esse gestite dai 7 cronotermostati.
Avatar utente
Foto UtenteiFede
0 3
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 30 set 2023, 15:25

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 50 ospiti