Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quesito per piu esperti di me

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto Utentelillo, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto Utented34th » 15 apr 2023, 9:12

Buon giorno a tutti. Vi scrivo per sapere se potete aiutarmi gentilmente.
In un terreno di campagna manca la corrente elettrica, c'è solo un palo con una cassa autoparlante dove arriva una corrente di 12v dc.
Vorrei sapere se è possibile collegare questi 12v dc in parallelo a una batteria da 12v 100A.
La batteria la collego ad un inverter da 4000W e ottengo la 220 ac.
Nell inverter che ha 2 prese collego
1 caricabatterie che lascio collegato sempre per caricare e mantenere la bateria
2 delle utenze che uso per qualche ora quando vado, per fare dei lavoretti(taglia erba, motosega,tv,ecc.).
Finito i lavori le utenze le stacco, (taglia erba motosega ecc) ma lascio collegata la 12 volt dc della cassa, e l inverter con il caricabatterie per caricare la batteria e trovarla carica per la prossima volta che vado.(fra 2/3 gg).

Secondo voi potrebbe funzionare?
Quei 12v dc che prelevo dalla cassa potrebbero aiutare a caricare la batteria insieme all inverter e al caricabatteria collegato ad esso?
Se si..
Cosa posso collegare nel ritorno dei fili della cassa per evitare interferenze di corrente nella cassa audio dove prelevo i 12v dc iniziali?
Ringrazio anticipatamente tutti per l interesse.
in allego uno schema per far capire piu o meno cosa vorrei fare
Allegati
progetto corrente.png
Avatar utente
Foto Utented34th
-2 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 14 apr 2023, 19:53

0
voti

[2] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 15 apr 2023, 10:25

Forse può funzionare.
Se l'inverter eroga anche solo 1000 W, assorbe dal 12 V almeno 1000/12 = 83 Ampere.
Se la linea che porta i 12 V è lunga, la tensione (magari sono 15 V a vuoto) cala troppo per la corrente che scorre (83A) e potrebbe non più alimentare l'inverter.
Anche la batteria in tampone, se è da 100 Ah di solito riesce a erogarne al massimo metà (50Ah) prima di calare troppo di tensione, potrebbe alimentare l'inverter al massimo per mezzora.
La batteria immagazzina supponiamo 50 Ah x 12 V = 600 Wh . quindi riesce a erogare 1kw per al massimo mezzora.
Direi che il forno non lo alimenti a lungo !!
Durante la fase di ricarica, devi staccare la batteria dalla cassa 12V e attaccarla al caricabatteria.

Oppure alimenti sempre la batteria tramite il caricabatteria. e alimenti l'inverter sempre solo tramite la batteria. Attenzione che se manca la 12 V la batteria non si scarichi sul caricabatteria e sull'inverter.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
11,6k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 6282
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[3] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto Utented34th » 15 apr 2023, 10:35

Salve, grazie per la risposta.
In conclusione che dovrei fare?
Batteria con piu A?
Oppure, se collego direttamente la linea dei 12v della cassa e la batteria all inverter(praticamente le 2 entrate di corrente dirette all inverter)(linea 12v dc cassa e linea della batteria) sarebbe una soluzione?
Diciamo che il consumo che avrei delle utenze ha un picco di 3000W e si stabilizza tra i 1500/2000W
L inverte ha 2 uscite a 220 V, il caricabatterie lo lascio sempre attacato per carica/mantenimento, e le utenze le uso all occorenza
Avatar utente
Foto Utented34th
-2 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 14 apr 2023, 19:53

0
voti

[4] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 15 apr 2023, 10:40

Impossibile rispondere, senza valutare le specifiche dettagliate dell'inverter e la caratteristica tensione-corrente della linea. Ma non mi sento di approfondire. O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
11,6k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 6282
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[5] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto Utented34th » 15 apr 2023, 11:19

la corrente di linea e 12v 2A
l inverter e 4000W con picchi di 7500
Avatar utente
Foto Utented34th
-2 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 14 apr 2023, 19:53

0
voti

[6] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto UtenteWasupai » 15 apr 2023, 11:40

Non è specificato nel post ma immagino che il punto di presa a 12 V sia alimentato da una linea che parte da un punto in cui è disponibile la 230 alternata con conversione AC DC a 12 V. Immagino anche che questo punto sia contrattualizzato dall'autore della domanda a valle di un contatore. In questo caso basterebbe filare due cavi fase e neutro direttamente dalla presa a 230 V facendoli viaggiare in parallelo alla linea 12 V già esistente ed avendo a disposizione maggiore potenza e senza necessità di inverter.
Avatar utente
Foto UtenteWasupai
0 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 apr 2023, 12:16

0
voti

[7] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 15 apr 2023, 11:42

A parte tutto il resto dei problemi ...

d34th ha scritto:... collegare questi 12v dc in parallelo a una batteria da 12v 100A.
La batteria la collego ad un inverter da 4000W e ottengo la 220 ac.
Nell inverter che ha 2 prese collego 1 caricabatterie che lascio collegato sempre per caricare e mantenere la bateria ...


Cioe' vorresti alimentare l'inverter dalla batteria, poi usarne l'uscita per alimentarci un caricabatterie con cui ricaricare la stessa batteria ? ... :shock: :roll:
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
6.414 3 5 10
Master
Master
 
Messaggi: 4115
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

1
voti

[8] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto Utentestandardoil » 15 apr 2023, 12:03

Come dice il diavolo del silicio:

Cioe' vorresti alimentare l'inverter dalla batteria, poi usarne l'uscita per alimentarci un caricabatterie con cui ricaricare la stessa batteria ? ... :shock: :roll:


Che problema c'è?
Basta invertire la freccia del tempo...

O ignorare la termodinamica
Avatar utente
Foto Utentestandardoil
365 2 3
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 317
Iscritto il: 15 lug 2022, 19:14

0
voti

[9] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto Utented34th » 15 apr 2023, 12:10

Etemenanki ha scritto:A parte tutto il resto dei problemi ...

d34th ha scritto:... collegare questi 12v dc in parallelo a una batteria da 12v 100A.
La batteria la collego ad un inverter da 4000W e ottengo la 220 ac.
Nell inverter che ha 2 prese collego 1 caricabatterie che lascio collegato sempre per caricare e mantenere la bateria ...


Cioe' vorresti alimentare l'inverter dalla batteria, poi usarne l'uscita per alimentarci un caricabatterie con cui ricaricare la stessa batteria ? ... :shock: :roll:

Si, per mantenere la carica, in piu' ho un punto di prelievo con corrente da 12v 2A.
Si, la cassa alimentata a 12v dc ha a monte una trasformatore da 220 ac ad 12v dc 2A,che pero' si trova a molta distanza, dal mio terreno, è un contatore che è di mio fratello e di altri parenti e persone che hanno la corrente nei terreni. Io e mio fratello non curiamo questo terreni e la luce la paga mio fratello in quota con gli altri proprietari.Diverse volte l anno mando 3 operai a fare il tagliafuoco nel terreno mio e di mio fratello che hanno tutto il materiale con motore a scoppio, per me questo ha un costo. Se la mia idea funziona ed otterrei la 220 V a tempo perso vado io e sti lavoretti li faccio da me, anche se fare l impianto sopra descritto avrebbe un costo lo risparmierei di manodopera (500$ ogni volta che vanno gli operai).Oltre la linea dei 12V2A potrei integrare dei panneli solari per caricare la batteria?
In conclusione fili per portare la 220 V nel terreno non ne posso passare, se è possibile uso la 12V 2A dc e dei pannelli solari per mantenere carica la batteria, e quelle 3/4 ore quando vado usare gli attrezzi elettrici con un carico di media 2000/2500 WH. si potrebbe fare? qualcuno potrebbe aiutarmi?
Avatar utente
Foto Utented34th
-2 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 14 apr 2023, 19:53

0
voti

[10] Re: Quesito per piu esperti di me

Messaggioda Foto UtenteWasupai » 15 apr 2023, 12:38

d34th ha scritto:Si, per mantenere la carica, in piu' ho un punto di prelievo con corrente da 12v 2A. Si, la cassa alimentata a 12v dc ha a monte una trasformatore da 220 ac ad 12v dc 2A,che pero' si trova a molta distanza, dal mio terreno, è un contatore che è di mio fratello e di altri parenti e persone che hanno la corrente nei terreni. Io e mio fratello non curiamo questo terreni e la luce la paga mio fratello in quota con gli altri proprietari.

Per quanto possa essere distante la relazione P=V*I ci dice che le perdite di potenza è direttamente proporzionale alla corrente; quindi la trasmissione di 12 V è comunque quasi 20 volte più inefficiente rispetto a 230 V. Stabilito che la linea è a valle dell'Enel (o chi per esso) basta che l'utente del contatore sia d'accordo alla linea a 230 V e non può non esserlo visto che, come appena dimostrato, risparmierebbe anche.

d34th ha scritto:In conclusione fili per portare la 220 V nel terreno non ne posso passare

Perché? Esiste già una linea, immagino sui pali, su cui corre un filo bipolare per la 12V. E' sufficiente far passare il cavo bipolare della 230 V vicino lungo tutta la linea e il gioco è fatto; con il fai da te il costo è solo quello della matassa di cavo
bipolare. Anzi propongo una soluzione ancora migliore: togliere completamente il cavo da 12 V e usare la linea a 230 V per alimentare anche le casse spostando il trasformatore AC DC vicino alle casse.
Ultima modifica di Foto UtenteWasupai il 15 apr 2023, 13:05, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtenteWasupai
0 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 apr 2023, 12:16

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 65 ospiti