Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

impianto fotovoltaico e rifasamento

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto UtenteLupin916 » 26 mar 2023, 20:37

Buonasera a tutti,ho dato un'occhiata in giro nei forum ma non ho trovato(o non ho cercato bene) nulla sulla mia domanda.
Nella ditta in cui lavoro c'è un impianto di rifasamento automatico centralizzato con centralina abbastanza datata,l'anno scorso è stato installato un impianto fotovoltaico con potenza nominale di circa 800kw,dovrebbe sopperire al totale fabbisogno dell'azienda quando l'impianto lavora a regime.
L'installatore ci ha detto che una volta collegato alla rete l'impianto FV dovevamo spegnere il rifasamento perché avremmo avuto problemi nelle batterie(scoppio di condensatori o dei teleruttori) e che già il fotovoltaico rifasa tutto.
Secondo me non funziona proprio così ma chiedo delucidazioni più approfondite a voi.
I carichi assorbono comunque energia reattiva e da dove la pescano?
Inoltre l'enel nelle ultime bollette ha fatto notare all'azienda che stanno sforando troppo con la potenza reattiva,secondo me bisognerebbe riaccendere il rifasatore magari aggiornandolo con una centralina che lavora sui quattro quadranti.
Spero possiate aiutarmi.
Avatar utente
Foto UtenteLupin916
0 3
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 12 lug 2020, 22:37

0
voti

[2] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto Utenteandre29 » 27 mar 2023, 8:35

Essendo un'azienda ci saranno un sacco di carichi induttivi e bisognerebbe riportare in cosφ dentro ai paramenti.
Questo non so se viene fatto dall'inverter o meno. Sicuramente per l'immettere in rete si.
Avatar utente
Foto Utenteandre29
68 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 26 apr 2015, 9:57

0
voti

[3] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto UtenteMike » 27 mar 2023, 9:45

Anche se è una centralina vecchia il suo lavoro standard dovrebbe farlo, ovvero spegnere le batterie dei condensatori quando rilevano un cosfì superiore o uguale a 0,95. In ogni caso, non basta una nuova centralina per compensare eventuale potenza reattiva in eccesso immessa in rete, ci vogliono dei carichi induttivi.
--
Michele Lysander Guetta
--
"Non pensare mai al dolore, al pericolo o ai nemici un momento più lungo del necessario per combatterli." — Ayn Rand
Avatar utente
Foto UtenteMike
53,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15638
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[4] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 27 mar 2023, 11:31

Il FV è una sorgente imprevedibile: quando non c'è chi rifasa?
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.451 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3326
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[5] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto Utentelillo » 27 mar 2023, 12:24

ciao,
forse questo può esserti utile:
https://www.electroyou.it/admin/wiki/ri ... tovoltaico
O_/
Avatar utente
Foto Utentelillo
20,0k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4018
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

1
voti

[6] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto UtentePoirot » 27 mar 2023, 14:27

In che senso il fotovoltaico rifasa tutto?
La potenza reattiva continui a prenderla dalla rete.
Avatar utente
Foto UtentePoirot
4.613 2 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1314
Iscritto il: 1 ott 2008, 15:08

0
voti

[7] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto Utenteandre29 » 27 mar 2023, 14:39

Nell'artico scritto da Zeno spiega che la potenza reattiva la si prende ugualmente dalle rete. Però più pannelli hai e meno potenza attiva prelevi dalla rete ma la reattiva si ed potresti sforare il limite.
Avatar utente
Foto Utenteandre29
68 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 26 apr 2015, 9:57

0
voti

[8] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto UtenteLupin916 » 27 mar 2023, 17:42

Buonasera a tutti,vi ringrazio per le risposte che mi avete dato,anche secondo me il tipo del Fotovoltaico ha sparato una fesseria,secondo le mie esperienze il fotovoltaico genera potenza attiva a cos fi 1 ma i macchinari necessitano sempre di energia reattiva e la pescano dalla rete,spegnendo il rifasamento secondo me il cos fi è precipitato e la situazione è ancora più a mio parere quando il fotovoltaico lavora a regime,la potenza attiva assorbita dalla rete è quasi zero ma quella reattiva è sempre la stessa quindi secondo i diagrammi vettoriali studiati in elettrotecnica il cos fi precipita notevolmente rispetto ad avere l'impianto senza il fotovoltaico oppure sbaglio?
Sulla questione(sempre sollevata dal tipo del FV) che la batteria di condensatori potrebbe avere dei problemi e bisognerebbe cambiare la centralina chiedo a voi è vero oppure no?
Ho cercato in internet ma le opinioni sono discordanti.
Intanto io oggi ho provveduto a riaccendere il rifasamento,stiamo a vedere cosa succede.
Aspetto vostre news e grazie per l'articolo che mi avete indicato,si capisce molto bene che non bisogna spegnere il rifasamento.
Adesso devo convincere il mio titolare che gli e stato dato un consiglio sbagliato.
Avatar utente
Foto UtenteLupin916
0 3
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 12 lug 2020, 22:37

0
voti

[9] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto Utentearabofenice » 27 mar 2023, 19:36

Avatar utente
Foto Utentearabofenice
175 1 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 1 feb 2012, 16:56

0
voti

[10] Re: impianto fotovoltaico e rifasamento

Messaggioda Foto UtenteLupin916 » 27 mar 2023, 22:49

Ho una cosa che non ho mai capito,se il mio impianto ha bisogno di 600kW e il fotovoltaico genera 600kW non prelevo nulla dalla rete ma comunque la potenza reattiva la prelevo dalla rete,in base al grafico base che ho sempre visto nei libri la potenza attiva è sull'asse delle ascisse e la potenza reattiva è perpendicolare alla potenza attiva,la potenza apparente è l'ipotenusa del triangolo che ne viene fuori e conseguentemente il cos fi è l'angolo compreso,ma se la mia potenza attiva prelevata è 0 come faccio a trovare la potenza apparente e di conseguenza il cos fi se non ho angoli?
Forse interpreto male il grafico,qualcuno di voi mi può dare qualche delucidazione in merito?
Grazie mille.
Avatar utente
Foto UtenteLupin916
0 3
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 12 lug 2020, 22:37

Prossimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti