Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quando è obbligatorio il differenziale?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

1
voti

[11] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto Utentegabrisav » 26 lug 2022, 10:23

Lucaiac89 ha scritto:
gabrisav ha scritto:Posso sapere le tua qualifica? Sei un installatore o un progettista abilitato?


Mi scusi ma è una informazione necessaria per rispondere alle mie domande?


Solo per sapere con chi si parla ed eventualmente capire le competenze che ha l'interruttore.
Hai parlato di verifica di un progetto quindi mi chiedevo quale fosse la tua mansione.

Comunque dammi del tu. Grazie
Avatar utente
Foto Utentegabrisav
1.514 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: 13 set 2015, 18:26
Località: Borgosatollo (Bs)

0
voti

[12] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteLucaiac89 » 26 lug 2022, 10:32

gabrisav ha scritto:
Lucaiac89 ha scritto:
gabrisav ha scritto:Posso sapere le tua qualifica? Sei un installatore o un progettista abilitato?


Mi scusi ma è una informazione necessaria per rispondere alle mie domande?


Solo per sapere con chi si parla ed eventualmente capire le competenze che ha l'interruttore.
Hai parlato di verifica di un progetto quindi mi chiedevo quale fosse la tua mansione.

Comunque dammi del tu. Grazie


Sono un progettista elettrico
Avatar utente
Foto UtenteLucaiac89
5 3
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 19 lug 2021, 10:35

0
voti

[13] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 26 lug 2022, 11:09

Benissimo.

Non avere timore a chiedere, abbiamo imparato tutti (forse eccetto admin che già sapeva tutto fin dal principio :mrgreen: :mrgreen:), e c'è sempre di nuovo da imparare e/o meglio comprendere per tutti...
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
2.075 2 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 1831
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[14] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteLucaiac89 » 26 lug 2022, 11:14

GioArca67 ha scritto:Benissimo.

Non avere timore a chiedere, abbiamo imparato tutti (forse eccetto admin che già sapeva tutto fin dal principio :mrgreen: :mrgreen:), e c'è sempre di nuovo da imparare e/o meglio comprendere per tutti...


Non so cosa farei senza electroyou, mi ha salvato la vita all'università e continua a farlo adesso...
Purtroppo è da un anno che sono in attività e c'è davvero un mondo da imparare!

Grazie di cuore a tutti!
Avatar utente
Foto UtenteLucaiac89
5 3
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 19 lug 2021, 10:35

0
voti

[15] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteTheodoro » 26 lug 2022, 11:46

Nel 2022 ci chiediamo ancora quando usare un dispotivo sicuro e economico come un differenziale.
Forse è il caso di chiedersi quando non conviene usarlo: al vano contatore se ci sono le condizioni prima elencate e per i motivi anch'essi prima esposti...perché non dovrei proteggere l'appartamento,la cantina e il box auto dove un bimbo può sempre infilare, cosa non facile ma il diavolo ci mette la coda, un chiodo in un alveolo?
Non voglio dire che siccome il differenziale oggi ha un costo basso si deve mettere anche nel caffè..nel dubbio c'è lo metto e se questo crea disagio mi pongo il problema.
Avatar utente
Foto UtenteTheodoro
437 3 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 31 lug 2021, 17:28

0
voti

[16] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 26 lug 2022, 12:18

Theodoro ha scritto: perché non dovrei proteggere l'appartamento,la cantina e il box auto [...] ?

Forse non hai letto bene le risposte precedenti. In tutti i locali che fanno parte di un'abitazione è OBBLIGATORIA la protezione con interruttore differenziale (post [2]). In particolare, come giustamente specificato da Foto UtenteSediciAmpere, in tal caso l'interruttore deve avere una corrente massima differenziale di 30 mA nominali.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.909 3 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2145
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[17] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteTheodoro » 26 lug 2022, 17:45

Forse non hai letto bene le risposte precedenti

Le ho lette bene ma forse non ho espresso bene il mio pensiero.
Avatar utente
Foto UtenteTheodoro
437 3 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 31 lug 2021, 17:28

0
voti

[18] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 26 lug 2022, 22:30

Theodoro ha scritto:Le ho lette bene ma forse non ho espresso bene il mio pensiero.

Stavamo parlando del montante
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.692 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3051
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[19] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 26 lug 2022, 23:57

GioArca67 ha scritto: prima (a monte) di eventuali masse da proteggere.

Rileggendo mi accorgo della bruttura scritta, anche se d'uso comune.

Ovviamente le masse non hanno bisogno di alcuna protezione, non sono come ad es. i cavi che devono essere protetti....
...per quanto riguarda le masse chi deve essere protetto è l'eventuale persona che le possa toccare.

Foto UtenteTheodoro ciò non significa che si vuole rischiare che un bambino ci rimanga secco in casa (ma il differenziale è ritenuto dalla norma solo una protezione ADDIZIONALE dai contatti diretti - tipo l'esempio che hai fatto: inserisco un chiodo in un alveolo - che fra l'altro le prese a norma non lo devono permettere).
I differenziali servono per proteggere un malcapitato che viene inavvertitamente a toccare un pezzo di ferro che normalmente NON è in tensione (carcassa della lavatrice) e ci va per un guasto all'isolamento interno al componente.

Ma per costruzione dell'impianto può benissimo essere (e di solito è proprio così) che dal contatore al primo quadro non vi siano masse.
Allora è inutile e per alcuni versi dannoso mettere un differenziale alla base del montante. Molto meglio posizionarlo NEL primo quadro, o dove realmente serva.
Nessuno vuole affermare che non occorre per nulla metterlo, ma tutti affermiamo che occorre metterlo nel posto giusto.

Se poi vogliamo andare per il sottile, un differenziale da 30mA alla base del montante è proprio sbagliato.
Ormai occorre fornire almeno 2 linee singolarmente protette con differenziale, e occorre vi sia selettività, poiché i due differenziali delle due linee devono essere da 30mA (linee terminali) significa che un differenziale da 30mA a monte non va proprio bene perché non è garantita selettività: infatti in caso di guasto scatta quello della linea interessata e quello alla base del montante e quindi tutto l'appartamento rimane senza corrente vanificando la prescrizione normativa del secondo differenziale
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
2.075 2 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 1831
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[20] Re: Quando è obbligatorio il differenziale?

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 27 lug 2022, 1:08

GioArca67 ha scritto: un differenziale da 30mA alla base del montante è proprio sbagliato.

E' senz'altro utile ricordarlo, e tuttavia al post [6] l'autore della discussione parlava esplicitamente di un differenziale selettivo da porre alla base del montante.
GioArca67 ha scritto: in caso di guasto scatta quello della linea interessata e quello alla base del montante

Diciamo che in tal caso il comportamento dei due differenziali è imprevedibile, in quanto dipende dal tempo d'intervento effettivo proprio di ciascun differenziale.
In casa di mia suocera (buonanima) avevo messo due differenziali in cascata (30 mA a monte, 10 mA a valle), perché volevo che l'impianto nel bagno fosse protetto da un differenziale da 10 mA, e non avevo lo spazio per aggiungere una linea separata. Effettuando strumentalmente una verifica dei tempi d'intervento con una dispersione commisurata al differenziale da 30 mA, succedeva che in tutte le misure previste dallo strumento interveniva sempre e solo il differenziale più a valle, perché era un Siemens con un tempo praticamente fisso di 9 ms, di molto inferiore al tempo del differenziale più a monte (che rientrava comunque nelle tolleranze ammesse).
Ovviamente si tratta solo di un caso fortunato, non certo una regola da applicare, ma volevo solamente sottolineare il fatto dell'imprevedibilità.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.909 3 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2145
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 61 ospiti