Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

controllare un carico a tempo

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentejterrag » 30 giu 2022, 23:27

Ciao.

Devo controllare un carico di piu' di 25A diversificando gli orari fra i vari giorni della settimana.
Ho pensato di usare un interruttore orario tipo questo
https://www.gewiss.com/ww/it/products/experience-catalogue/catalogs/series/product/power/90-am-range-modular-accessories/GWD6781

accoppiandolo con un contattore tipo questo

https://www.gewiss.com/ww/it/products/experience-catalogue/catalogs/series/product/power/90-am-range-modular-accessories/GWD6721
(la foto sul sito e' sbagliata, e' da 40A ma ha solo due poli non quattro)

L'interruttore orario potrebbe funzionare da solo ma oltre alla corrente nominale di 16A mi pare che oltretutto abbia limiti ancora piu' bassi sulla potenza tipo 2000W.

Che ne dite? Funziona?
E se avete dei link per timer e/o contattori di altre marche che pensate siano migliori per l'applicazione vi prego di scriverli.
Grazie.
Avatar utente
Foto Utentejterrag
55 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 26 giu 2020, 11:37

1
voti

[2] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto UtenteElidur » 1 lug 2022, 0:15

Direi che è un abbinamento valido.
Avatar utente
Foto UtenteElidur
869 1 6 9
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 741
Iscritto il: 6 mag 2017, 18:10

1
voti

[3] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentejterrag » 1 lug 2022, 22:21

Elidur ha scritto:Direi che è un abbinamento valido.

OK, grazie.
Avatar utente
Foto Utentejterrag
55 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 26 giu 2020, 11:37

1
voti

[4] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 2 lug 2022, 14:07

Che tipo di carico è? Il contattore che hai individuato ha corrente nominale 40 A in categoria AC-1 o AC-7a, quindi con carichi resistivi o debolmente induttivi, mentre nel caso di comando motori, categoria AC-3 o AC-7b, la corrente nominale di impiego diventa 22 A.

Vedi datasheet.
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
3.977 3 9 13
Master
Master
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

0
voti

[5] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentejterrag » 3 lug 2022, 21:58

nicsergio ha scritto:Che tipo di carico è? Il contattore che hai individuato ha corrente nominale 40 A in categoria AC-1 o AC-7a, quindi con carichi resistivi o debolmente induttivi, mentre nel caso di comando motori, categoria AC-3 o AC-7b, la corrente nominale di impiego diventa 22 A.

Vedi datasheet.


Eh, vedendo la definizione di AC-7b ("Motori di elettrodomestici") mi sa che ci rientro...
Ma quando dici che la corrente nominale scende a 22A s'intende al caso pessimo? (Ovvero quando tutti quei 22A sono di categoria AC-3 o AC-7b).
E il problema sta nel momento dell'apertura o chiusura dei contatti giusto? Cioe' a contatti chiusi sono 40A qualsiasi siano i tipi di carichi.

Comunque, se considerassimo il caso pessimo mi basterebbe aumentare la corrente per AC-1 e AC-7a per bilanciare? Tipo, il contattore della stessa linea con corrente piu' alta e' a 63A per AC-1 e AC-7a. Con quello dovrei essere a posto? (non sono sicuro di come hai fatto il passaggio da 40A a 22A, non riesco a vederlo dalle specifiche)
Avatar utente
Foto Utentejterrag
55 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 26 giu 2020, 11:37

1
voti

[6] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentejterrag » 3 lug 2022, 22:11

Ah adesso ho visto: tutte le note per le applicazioni sono a pagina 8.
il 63A va a 30A che mi dovrebbe andare bene.
Avatar utente
Foto Utentejterrag
55 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 26 giu 2020, 11:37

1
voti

[7] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto UtenteElidur » 3 lug 2022, 23:33

Ma si che va bene :ok:
Avatar utente
Foto UtenteElidur
869 1 6 9
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 741
Iscritto il: 6 mag 2017, 18:10

0
voti

[8] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentejterrag » 4 lug 2022, 4:42

Ma con questi "problemi" fra contattori e tipologie di carichi, l'accoppiata timer-contattore e' veramente il modo migliore per fare quello che devo fare?

Perche' in teoria potrei usare il timer per comandare questo
https://www.gewiss.com/ww/it/products/experience-catalogue/catalogs/series/product/power/90-restart-range-automatic-reclosing-devices/GW90896

che poi a sua volta stacca o riattacca un magnetotermico (che non mi pare abbia correnti nominali differenti a seconda dei tipi di carichi.)

Sicuramente quel dispositivo (che riarma, "disarma" e fa anche il reset) non sara' fatto per sopportare 100 manovre al minuto. Ma qui si parla di qualche manovra al giorno.
Avatar utente
Foto Utentejterrag
55 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 26 giu 2020, 11:37

1
voti

[9] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 4 lug 2022, 21:13

Non sono esperto dei sistemi a riarmo automatico e da remoto, secondo me la soluzione migliore è timer + contattore, come hai correttamente visto sul datasheet con il modello da 63 A vai sul sicuro: la categoria AC-3 (AC-7b per applicazioni domestiche) prevede la normale inserzione e disinserzione dei classici motori a gabbia, quindi con correnti di spunto che possono arrivare anche a 6 volte la nominale.
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
3.977 3 9 13
Master
Master
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

0
voti

[10] Re: controllare un carico a tempo

Messaggioda Foto Utentejterrag » 7 lug 2022, 15:58

nicsergio ha scritto:Non sono esperto dei sistemi a riarmo automatico e da remoto, secondo me la soluzione migliore è timer + contattore, come hai correttamente visto sul datasheet con il modello da 63 A vai sul sicuro: la categoria AC-3 (AC-7b per applicazioni domestiche) prevede la normale inserzione e disinserzione dei classici motori a gabbia, quindi con correnti di spunto che possono arrivare anche a 6 volte la nominale.


E probabilmente mi costerebbe anche di meno dato che tutti questi dispositivi di riarmo costano sempre un botto.
Avatar utente
Foto Utentejterrag
55 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 26 giu 2020, 11:37


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 52 ospiti