Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Grossi problemi energetici per l' Australia

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

2
voti

[31] Re: Grossi problemi energetici per l' Australia

Messaggioda Foto Utenteplanaremagico » 5 ago 2022, 14:01

stefanopc ha scritto:Riallacciandomi a un messaggio precedente.
Il " privato" vuole partecipare al profitto e quindi investire in un settore con grande volume di cassa e grandi utili.
Quindi in Italia si è privatizzato tutto ciò che era appetibile come le telecomunicazioni le autostrade parte del settore energetico, Acqua rifiuti ecc.
È inutile piangere sul latte versato.
Quando la politica autoreferenziata ha praticamente regalato questi settori strategici ai privati (amici degli amici) nessuno ha protestato.


Non sono d'accordo Stefanopc, c'è privato e privato.
Se prendi una concessione statale come quella autostradale (monopolio naturale) e la politica mazzettara la cede ad una famiglia Prenditoriale, poi non contenta di svenderla sottoscrive un contratto capestro per lo Stato, non c'è privatizzazione (perché di fatto rimangono pubbliche) ma furto legalizzato con destrezza organizzato da soci in affari. C'è poco da fare.

In Alitalia Cimoli percepiva un compenso che era di circa 2/3 volte superiore agli amministratori delegati di altre compagnie aere, in UTILE!!! Perché mai la politica italiana ha dato un compenso totalmente fuori mercato ad un magnager da lei nominato? Un manager con un CV non così esaltante, a capo di una compagnia in rosso tra l'altro. E' una domanda retorica ovviamente.

Se Autostrade passa ad ANAS, un baraccone statale che fa crollare i ponti più e meglio dei prenditori, per la collettività sempre schifo è sia in termini di costi che di qualità del servizio.

Le statalizzazioni non sono sempre a vantaggio del cittadino utente, alcune sono vantaggiose solo per chi nello Stato ci lavora, soprattutto come manager. Per il cittadino, alti costi (il pubblico non è gratis) e pessimi servizi. Ama, Atac, Alitalia....

Se la produzione fosse affidata a milioni di piccoli possessori di impianti fotovoltaici sovradimensionati rispetto al proprio fabbisogno, questa sarebbe una sorta di COLLETTIVIZZAZIONE, altro che privatizzazione.

Si tratta di famiglie che arrotondano a fine mese.
Questo almeno è il mio punto di vista.

La generazione distribuita è per sua natura più democratica.
Avatar utente
Foto Utenteplanaremagico
103 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 175
Iscritto il: 13 lug 2009, 0:36

0
voti

[32] Re: Grossi problemi energetici per l' Australia

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 8 ago 2022, 16:13

sono abbastanza d'acordo con quanto scritto da Foto Utenteplanaremagico.

Vorrei aggiungere una mia osservazione, magari sbagliata su quanto scritto da Foto Utentestefanopc
Quando la politica autoreferenziata ha praticamente regalato questi settori strategici ai privati (amici degli amici) nessuno ha protestato.


Vedrei anche queste vendite com un mezzo di togliere, a lobby o gruppi di persone statali, la possibilità di aministrare in maniera vergognosa queste attività, persone in quanto statali non risponderanno mai delle porcate fatte, e passare di mano al privato, il quale a fine anno deve presentare la dichiarazione dei redditi..... :mrgreen:

Poi se è necessario l'intervento economico dello stato, mi pare cha sia fatto anche all'estero, ma stranamente all'estero, lo stato, o si tiene una quota del valore societario, oppure concede prestito da rimborsare, qua lanciamo soldi "pubblici" nel vuoto, senza la speranza che neanche servano per risolvere la questione, (es. classico alitalia).

Strano comportamento. :cry:

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.237 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3717
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

Precedente

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti