Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[11] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteElidur » 29 mar 2022, 15:11

Però il nostro amico ha un transistor PNP.
Avatar utente
Foto UtenteElidur
779 1 6 9
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 6 mag 2017, 18:10

0
voti

[12] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 mar 2022, 15:20

Basta invertire la tensione di alimentazione: -12 V al posto di +12
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,1k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5095
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[13] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteElidur » 29 mar 2022, 15:26

E il simbolo del transistor. :mrgreen:
Avatar utente
Foto UtenteElidur
779 1 6 9
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 669
Iscritto il: 6 mag 2017, 18:10

0
voti

[14] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utenteugophill » 29 mar 2022, 19:08

Buonasera a tutti,
Vi ringrazio per le numerose risposte e consigli.
Mi sono dimenticato di dirvi che il segnale da amplificare ho intenzione di prenderlo dall'uscita jack del mio telefono, ho un paio di auricolari rotti in giro, pensavo di tagliarli per sfruttarne i fili conduttori.
Adesso mi ingegno per misurare i valori di questo segnale, avete qualche suggerimento?

Foto UtenteElidur primo messaggio:
Il mio obbiettivo è di fare emettere del suono allo speaker, non ho pretese di prestazioni né di utilizzo
(quelle verranno in seguito quando avrò capito come funzionano le cose). Dalle mie poche conoscenze so che un preamplificatore serve per amplificare di un fattore basso un segnale che verrà poi inviato a uno stadio amplificante di potenza

Foto Utenteelfo primo messaggio:
Adesso provo a verificare il circuito con il metodo suggerito da Foto UtenteMarcoD

Foto UtenteSediciAmpere primo messaggio:
Le formule le ho prese da queste pagine del libro "Imparare l'elettronica partendo a zero", cercavo qualcosa di un po' più pratico delle classiche funzioni da corso universitario.
CamScanner 03-29-2022 18.47_4.jpg

CamScanner 03-29-2022 18.47_3.jpg

CamScanner 03-29-2022 18.47_2.jpg

Dopo controllo se ho in giro delle cuffie mono. Devono avere una impedenza particolare?
Ho anche dei condensatori.

Foto UtenteMarcoD primo messaggio:
Lo so che i valori sono molto strani ma con le formule che ho ottengo questi valori. Probabilmente essendo abbastanza approssimative vanno bene per un valore di resistenza di carico ben più elevata.
Possiedo un multimetro.
Provo a cercare qualcuno dei circuiti che mi hai suggerito. Ma con l'esperimento delle misure sulle lampadine intendi farmi capire la caratteristica di una resistenza oppure pilotarle con il transistor? Se la prima, allora la conosco, conosco la serie e il parallelo e gli equivalenti. Una base minima la ho.

Foto UtenteMarcoD secondo messaggio:
Grazie mille per lo schema era proprio quello che stavo cercando. Più che lo schema mi interessano i passi riportato sotto per arrivare a caratterizzare il circuito. Adesso provo a fare qualche simulazione con LtSpice per vedere se riesco a invertire l'alimentazione. Poi passerò al circuito fisico.

Grazie a tutti ancora per le risposte, vi aggiornerò a breve,
Buonaserata,
Ugophill
Avatar utente
Foto Utenteugophill
40 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 27 ott 2019, 11:27

0
voti

[15] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 mar 2022, 21:02

I valori che ho calcolato io sono (in riferimento all'immagine linkata):
R1=3 Ohm
R2=2 Ohm
R3=1,5 Ohm
R4=0,16 Ohm
Avrebbero almeno senso per un NPN?

Per passare da PNP a NPN basta invertire la polarità dell'alimentazione (e la freccia nel simbolo del transistor :mrgreen:
L'unità di misura si scrive ohm (con la o minuscola), mentre lo scienziato che ha dato il nome si chiama Ohm.

Lo so che i valori sono molto strani ma con le formule che ho, ottengo questi valori.
Hai molta fiducia nelle formule che hai adoperato. Secondo me, o le formule sono errate, o le hai utilizzate male (Oppure hai adoperato una tensione di alimentazione molto bassa).
Prova a esporre i calcoli effettuati.

Probabilmente essendo abbastanza approssimative vanno bene per un valore di resistenza di carico ben più elevata.
Non ho compreso il significato della frase.

Secondo me, si possono ignorare molti argomenti, nessuno sa tutto e c'è sempre tempo per apprendere, ma non bisogna imparare concetti errati.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,1k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5095
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[16] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utenteugophill » 29 mar 2022, 22:20

Ciao Foto UtenteMarcoD ho provato a simulare il tuo circuito con LTSpice ma purtroppo l'esito è stato negativo.
Ottengo un valore di uscita costante a -12v, anche avviando la simulazione di polarizzazione.

Questa è la copia esatta del circuito che ho disegnato in Ltspice


In più ho importato il modello Spice del componente che potete trovare a questo indirizzo: https://github.com/aempirei/LTSpice-IV-Models/blob/master/parts/sub/bd140.lib
Dopo averlo incollato nel progetto con la funzione ".OP" ho fatto "CTRL+ClickDX" sul pnp per assegnarlo al modello riportando il nome "Qbd140" nel campo "Value" della finestra modale che compare.

Questi sono i valori che ottengo con la simulazione "Operating point":
--- Operating Point ---
V(n001): -12 voltage
V(n002): 0 voltage
V(vout): -12 voltage
V(n003): -1.33602e-007 voltage
Ic(Q1): 6.68009e-009 device_current
Ib(Q1): 1.00135e-008 device_current
Ie(Q1): -1.66912e-008 device_current
I(R4): -6.68009e-009 device_current
I(R3): -1.66878e-008 device_current
I(R2): 0 device_current
I(R1): -0.0129032 device_current
I(V2): -0.0129032 device_current
I(V1): -0.0129032 device_current


Vout è una etichetta che ho inserito io per misurare la tensione nel punto, esattamente come nello schema fidocad.

Non credo sia il comportamento corretto, se posso invio anche degli screen di LtSpice con i grafici dell'oscilloscopio.
Riguardo al segnale di ingresso qualcuno sa dirmi qualcosa sui segnali di uscita del jack di un telefono, tensione, corrente maniera migliore per prelevarlo?

Grazie mille a tutti!
Avatar utente
Foto Utenteugophill
40 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 27 ott 2019, 11:27

0
voti

[17] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utentedjnz » 29 mar 2022, 22:51

L'emettitore va sotto.
Avatar utente
Foto Utentedjnz
555 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 26 lug 2020, 14:52

0
voti

[18] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 29 mar 2022, 23:47

E ci vuole un condensatore fra la sorgente di segnale e la base e relative resistenze.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
115,8k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20218
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[19] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto Utenteelfo » 30 mar 2022, 0:10

Dalle mie parti si dice - di uno che ha una fortuna sfacciata - che ha piu' c..o che anima.
Ecco, tu hai cu.. ehm fortuna :D

Mentre cercavo uno schema primi anni '70 (McIntosh ampli per cuffia) che ha "qualche analogia" con quello che vorresti progettare te ho trovato... (vedi sotto)

Lo schema McIntosh e' qui sotto ed e' un classe A single ended con transistor di Potenza in uscita e con una grossa resistenza (15 ohm 7 W) sul collettore (come il tuo). Come vedi pero' necessita di altri due transistor in ingresso.

MC.JPG

Uno schema simile ma piu' "moderno" (con componenti "aggiornati") e' a questo link dove trovi molte info di tipo tecnologico/realizzativo.

https://www.diyaudio.com/community/thre ... t2.338435/

Ma torniamo alla tua fortuna.

Mentre cercavo lo schema del McIntosh ho trovato:

CRITERI DI PROGETTO DI UN AMPLIFICATORE DI ALTA FEDELTA'

E ' il progetto del modulo la cui descrizione/realizzazione/misura e' scaricabile al link presente in questo post

viewtopic.php?f=13&t=85491&start=10#p907161

A questo link trovi il progetto passo-passo del modulo nelle varie versioni (lineare, buffer, equalizzato RIAA)

Tieni presente che anche se "vecchio" di 42 anni - e' del marzo 1980 - e' ancora attuale

https://dl.dropboxusercontent.com/s/nsw ... a.PDF?dl=0

Buona lettura!
Avatar utente
Foto Utenteelfo
5.292 3 5 7
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2223
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[20] Re: Amplificatore rudimentale con transistor PNP

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 30 mar 2022, 5:09

MarcoD ha scritto:Se si pensa, come carico Rc, di usare un auricolare da 33 ohm, allora è bene rifare i calcoli supponendo una tensione di alimentazione di soli 3 o 6 V, e una potenza di soli 0,2 W.
Osservazioni, suggerimenti?
O_/


Ho rifatto i calcoli per il carico dell'auricolare, aggiustato i valori al simulatore usando un transistor con caratteristiche simili e ho "spremuto" un po' di più il transistor: con un piccolo dissipatore da 20-25 K/W, possiamo scegliere una corrente di collettore di 500mA, in modo da poter pilotare una coppia di auricolari da 32 Ohm in parallelo.
screen1.gif
amplificatore monotransistor

Come si vede dalla simulazione, il guadagno in tensione è di 12dB e la distorsione è bassissima, comincia a diventare rilevante con un segnale in ingresso di 1Vpp.
L'impedenza d'ingresso purtroppo è bassa, intorno ai 100 ohm, ma non dovrebbe essere un problema per l'uscita di un cellulare, progettata per pilotare direttamente le cuffie.

Come sempre, grazie a Foto Utenteelfoe ai suoi schemi interessantissimi :ok:
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.618 4 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 2947
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 59 ospiti