Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

salvavita con riarmo automatico e tentativi

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] salvavita con riarmo automatico e tentativi

Messaggioda Foto Utenteairone12 » 1 mar 2022, 11:02

buongiorno a tutti,
non sono un professionista ma un sto cercando di valutare un sistema per il riarmo automatico per il savavita della mia abitazione.
a suo tempo mi fu installato un modello della bticino, che in generale funziona ma ha un "difetto": ritenta solo 3 volte di riarmare, dopo queste 3 volte rinuncia.
la fornitura elettrica nella mia zona è di qualità "scadente": a volte il sistema salta ma di fatto non c'è alcun cortocircuito. all'ultimo fine settimana passato fuori casa ho dovuto buttare tutto quello che c'era in congelatore, e quindi sto cercando un'alternativa.
ho trovato il prodotto gewiss GW90901N, e stando allo schema che trovo a pagina 10 del documento che trovate qui https://www.gewiss.com/content/dam/gwdam/FILE/ZIT/ct_serie%2090%20restart_rev2.2_it.pdf, sembra che i dispositivi RESTART AUTOTEST, RD E RM VERSIONE PRO in caso di scatto ritenti all'infinito ad intervalli di 2 secondi.
ho capito correttamente? posso davvero fare conto che se il salvavita scatta per un problema di linea che dura qualche minuto poi il salvavita verrà riarmato?
il dubbio mi è venuto perché guardando questo altro documento che trovate qui
https://www.gewiss.com/content/dam/gwdam/FILE/ZMN/74331992.pdf non trovo traccia di questo meccanismo di tentativo multiplo.
vi ringrazio per l'aiuto
Avatar utente
Foto Utenteairone12
-4 2
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 5 ott 2014, 10:20

0
voti

[2] Re: Salvavita con riarmo automatico e tentativi

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 1 mar 2022, 12:46

airone12 ha scritto:a suo tempo mi fu installato un modello della bticino, che in generale funziona ma ha un "difetto": ritenta solo 3 volte di riarmare, dopo queste 3 volte rinuncia.

Non è un difetto: per sicurezza, dopo un certo numero di tentativi di riarmo, tutti gli interruttori a riarmo automatico non... riarmano più. Anche i vari modelli di Restart di Gewiss:

"NOTA: il dispositivo ReStart può andare in stato di blocco (led rosso fisso) anche dopo 4 sganci consecutivi (t≤60s dallo sgancio precedente)".

sembra che i dispositivi RESTART AUTOTEST, RD E RM VERSIONE PRO in caso di scatto ritenti all'infinito ad intervalli di 2 secondi.

Due minuti, non due secondi. E non all'infinito (vedi risposta precedente)
guardando questo altro documento che trovate qui [...] non trovo traccia di questo meccanismo di tentativo multiplo.

Il documento che hai citato parla della funzione autotest, che è un'altra cosa (verifica periodica dell'efficienza del differenziale).

Alternative:
  • utilizzare un differenziale con alta resistenza ai disturbi;
  • far installare il BTICINO "Salvavita connesso" della BTICINO, codice GC723SC. Consente di ricevere via smartphone l'avviso che il differenziale è intervenuto, e decidere di riattivarlo, sempre tramite cellulare, magari dopo qualche minuto, quando la situazione si presume sia stabilizzata. Il differenziale si riarma comunque sempre previo controllo dell'impianto elettrico. E' necessaria una connessione Internet WiFi locale e un piccolo gruppo di continuità per alimentare il modem/router wireless che fornisce il segnale WiFi.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.869 3 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[3] Re: salvavita con riarmo automatico e tentativi

Messaggioda Foto Utenteairone12 » 1 mar 2022, 16:01

che brutta notizia che mi dai :(
a parte i due minuti (hai ragione), io capisco la sicurezza, ma se il sistema è in grado di verificare per 4 volte che non ci siano più situazioni di pericolo perché non riarmare? dato che volendo il riarmo può essere escluso non capisco perché uno debba sovracomplicare con modem, UPS, ecc ecc, anche perché se non sono a casa e vedo che il salvavita è saltato che faccio? riarmo e basta. sbaglio?

quando dicevo che il modello bticino che mi hanno installato ha un "difetto" non mi sono spiegato bene: funziona come da scheda tecnica, ritenta 3 volte (non so in quanto tempo, ma direi una cosa rapida) e poi si rassegna... ce n'è un modello, ovviamente più costoso, che ritenta per 24 ore. anche qua... perché proprio 24 ore? capisco che se non si è risolto dopo 24 ore difficilmente si risolverà da solo, ma se tu vai via una settimana o svuoti il frigorifero o la certezza di trovare ancora tutto com'era non ce l'avrai mai a meno di pagare uno che vada a controllare se la luce è ancora attaccata.

dato che ne capisci (evidentemente) un'infinità più di me, mi puoi fare un esempio di differenziale con alta resistenza ai disturbi che posso utilizzare?

grazie ancora per l'aiuto
Avatar utente
Foto Utenteairone12
-4 2
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 5 ott 2014, 10:20

1
voti

[4] Re: Salvavita con riarmo automatico e tentativi

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 1 mar 2022, 16:32

airone12 ha scritto: se il sistema è in grado di verificare per 4 volte che non ci siano più situazioni di pericolo perché non riarmare?

L'interruttore di cui parliamo riarma subito se avverte che il guasto non è più presente. Se però, una volta effettuato il riarmo, entro 60 secondi si verificano altri tre riarmi, allora il sistema "capisce" che il guasto dev'essere di tipo permanente, ossia non occasionale, e giustamente non effettua più ulteriori tentativi di riarmo. Una volta che un riarmo è stato effettuato e sono trascorsi 60 secondi senza problemi, il conteggio dei riarmi riparte da capo.
airone12 ha scritto: dato che volendo il riarmo può essere escluso non capisco perché uno debba sovracomplicare con modem, UPS, ecc ecc, anche perché se non sono a casa e vedo che il salvavita è saltato che faccio? riarmo e basta. sbaglio?

Il comando remoto ti dà la possibilità di intervenire inserendo e disinserendo a volontà l'interruttore, senza limiti di tempo e di numero di riarmi. E' come se fossi presente nell'abitazione: puoi verificare lo stato dell'interruttore e decidere cosa fare. Naturalmente, sull'app ricevi una notifica ogni qual volta il differenziale interviene.
airone12 ha scritto: mi puoi fare un esempio di differenziale con alta resistenza ai disturbi che posso utilizzare?

I principali costruttori hanno in catalogo differenziali concepiti per offrire un'alta resistenza ai disturbi. Ogni costruttore li indentifica con sigle diverse, ad esempio la serie "APR" per ABB, serie "SI" per Schneider, serie "HPI" per BTICINO (che però li sta sostituendo con il tipo "F"), ecc.
In generale, puoi scegliere un qualsiasi differenziale di tipo "F", in quanto questa tipologia, oltre ad essere particolarmente indicata per rilevare i disturbi non rilevabili dai più comuni tipo "AC" (es. per lavatrici e climatizzatori dotati di motore ad inverter), ha la caratteristica di presentare una certa immunità ai disturbi sulla linea (che si verificano, ad esempio, durante i temporali), paragonabile a quella offerta dai differenziali appositamente concepiti per tale scopo.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
4.869 3 3 7
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 33 ospiti