Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Oscilloscopio....come utilizzarlo

Apparecchi di misura: oscilloscopi, multimetri, analizzatori di rete ecc
0
voti

[1] Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentevince59 » 25 gen 2022, 11:13

Come avrò già detto sono un appassionato con formazione hobbistica quindi con evidenti lacune in alcuni campi che cerco, quando si presenta l'occasione, di colmare. E' il caso dell'oscilloscopio. Prima di acquistarne uno (penso prenderò un vecchio caotodico che mi si dice siano validi per iniziare e si trovano a costi accessibili) ho bisogno di qualche delucidazione. Ho realizzato un oscilloscopio utilizzando arduino ed un programma preso del web (vedasi foto) ...ho fatto qualche esperimento e letto qualcosa ma ho un po' di confusione.
Lo scopo è leggere (o meglio verificare) l'emissione di un segnale AF del kit magnetoterapia di cui ho parlato in altro thread.
Ora le domande sono:
1. come va prelevato il segnale? Cosa devo interporre tra la sorgente e 'input dello strumento (in questo caso il pin A0 di Arduino)?
2. Il concetto dell'apparecchio è che invia impulsi della durata di 60microsecondi intrevallati da pause di 125-71-25-6,25-1,5 millisecondi...cosa vedrò sull'oscilloscopio?

EDIT PB: RIMOSSA IMMAGINE DA SERVER ESTERNO
Grazie pr quanto mi farete capire.
Avatar utente
Foto Utentevince59
277 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[2] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentevince59 » 25 gen 2022, 11:43

questo è un video test....

Avatar utente
Foto Utentevince59
277 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[3] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 25 gen 2022, 15:21

Quelli sono i tuoi impulsi, che se ne vanno in giro perche' probabilmente non hai settato il trigger correttamente ;-) (serve a fare in modo che la traccia rimanga ferma, o per essere piu precisi che rimanga sempre allineata al punto di trigger, in modo da poter vedere gli impulsi come se fossero fermi)

Tranquillo, che e' normale usando un'oscilloscopio per la prima volta, bisogna prenderci un po la mano con i vari comandi di ampiezza, base tempi e trigger, e non e' una cosa immediata, serve pratica ;-)

Non conosco il programma che stai usando, ma controlla fra i vari settaggi tutti quelli indicati come trigger (di base dovrebbero esserci posizione, polarita' e livello, se e' molto elaborato magari anche altri), e giocandoci un po capisci a cosa servono, cosa fanno e come usarli al meglio.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.259 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[4] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentevince59 » 25 gen 2022, 16:06

Ciao Ete, felice di leggerti di nuovo O_/ .
Grazie per le informazioni...è la mia prima volta con l'oscilloscpio ed è già un buon risultato vedere qualcosa.
Prima di "friggere" Arduino...ma come devo collegare il pin A0 alla sorgente da verificare?
Nel caso specifico (kit NE elettromagnetoterapia) se collego la "sonda" (cavetti GND e pin A0) direttamente allo spinotto di uscita, la spia/monitor del kit smette di lampeggiare ovvero non emette più ad impulsi.
Se prelevo sul positivo attraverso una R da 2,2k, invece rileva e funziona.
In sintesi...come si prelevano i segnali dalla sorgente?
Se interessa il progetto è qui:
https://www.instructables.com/Oscillosc ... rocessing/
Avatar utente
Foto Utentevince59
277 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

1
voti

[5] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 25 gen 2022, 18:36

Se usi Arduino o una qualsiasi altra MCU come oscilloscopio, non andrebbero mai collegati direttamente a quello che vuoi misurare, salvo che tu sia sicuro che l'uscita non possa mai superare l'alimentazione della MCU e che non vada mai al di sotto del valore di GND (tensioni negative), perche i pin non possono sopportare tensioni negative ne piu alte di VCC (nel tuo caso probabilmente intervengono i diodi di protezione interni, ma possono sopportare solo brevi sovraccarichi e per poco tempo, si rischia seriamente di friggere il pin) ... leggendo attraverso la resistenza la situazione migliora un po, ma rimane il rischio per le tensioni negative, e non e' comunque la procedura corretta.

Se vuoi usare Arduino come oscilloscopio, dovresti prima costruire uno stadio di disaccoppiamento che possa sia impostare delle attenuazioni che cambiare l'offset dell'ingresso per fare in modo che allo zero corrisponda in uscita meta' della VCC, in modo da poter leggere senza risci anche la parte negativa degli impulsi ... pero' sia la veocita' che la risoluzione sarebbero davvero scarse, ne vale la pena ?
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.259 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[6] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentevince59 » 25 gen 2022, 19:22

Bene, grazie per il chiarimento di cui qualcosa avevo intuito. Credo non valga la pena di realizzare quanto da te detto - di cui ignoro la complessità - soprattutto in funzione dello scopo modesto che al momento mi prefiggo. Aver visto gli impulsi generati dal dispositivo è già per me soddisfacente.
Nel link del progetto il disaccoppiamento - se tale sia - è effettuato in un esempio come segue:

Immagine

o anche così

Immagine
Avatar utente
Foto Utentevince59
277 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[7] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 25 gen 2022, 23:39

Perche' in entrambi quegli esempi prendono la tensione da mandare al fototransistor/fotoresistenza direttamente da Arduino, quindi sai gia che e' la stessa ;-)

No, se vuoi misurarci segnali esterni, serve per forza uno stadio di disaccoppiamento e conversione ... ma come "aggeggio iniziale" non potresti prendere uno di quei "cosini" Cinesi ?

Ora, so bene che i "puristi" delle misure rabbrividiranno leggendo questo (e probabilmente inizieranno a caricare le spingarde con i chiodi arrugginiti per scaricarmele addosso :-P :lol: ), ma un "coso" come ad esempio questo o simile, per quanto non si possa chiamare "strumento di misura", potrebbe darti la possibilita' di fare un po di prove e di test (oltre a farti pure vedere qualche forma d'onda, il che non guasta :mrgreen: ) , e di "prenderci la mano" su quello che si puo fare con un'oscilloscopio, il tutto senza il rischio di friggere uno strumento piu professionale e costoso, che semmai ti dovesse servire, potrai sempre prendere in seguito.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.259 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

0
voti

[8] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 26 gen 2022, 10:10

Io, da hobbista, presi l'oscilloscopio a 20anni, lo uso ancora, (sono ancora hobbista).

Se sei appassionato, ti serve sempre, ti consiglio di comprartelo e non pensarci più, si trovano tektronics da 300€ o poco più, (mi pare).

saluti
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.207 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3671
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[9] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentevince59 » 26 gen 2022, 11:20

Grazie per le risposte utili soprattutto per conoscere questo strumento.
Ete, avevo già comprato ed assemblato un DSO 138 JTEK ma l'ho rivenduto non avendo mai avuto opportunità di utilizzarlo. Ora questo approccio è finalizzato prima di tutto a capire la reale necessità di averlo (ho già il garage strapieno di "cose" inutilizzate). Avendo Arduino mi sono incuriosito sul simpatico progett.ino :mrgreen: di oscilloscopio di cui parlo, che ho trovato molto intrigante dato che ho potutorealizzarlo con quanto già dispongo.
@lelerele: si ho visto che in giro ci sono degli ottimi CRT...ma ripeto...non volgio avere un altro catafalco in giro.
Avatar utente
Foto Utentevince59
277 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[10] Re: Oscilloscopio....come utilizzarlo

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 27 gen 2022, 9:28

vince59 ha scritto:Grazie per le risposte utili soprattutto per conoscere questo strumento.
@lelerele: si ho visto che in giro ci sono degli ottimi CRT...ma ripeto...non volgio avere un altro catafalco in giro.

Se lavori di analogico, potenza, e meno in digitale, ne hai necessità, altrimenti ti fermi quasi subito.

Bene che vuoi approfondire questo circuito con arduino, è sempre utile imparare cose nuove.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.207 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3671
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia


Torna a Strumentazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti