Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Impianto in Spagna

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Impianto in Spagna

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 7 gen 2022, 15:22

Buongiorno a tutti,
mi hanno chiesto informazioni in merito all'installazione di impianti elettrici in Spagna (Azienda italiana).

Ho già verificato che un'Azienda italiana (con i requisiti di cui al D.M. 37/08) può operare anche in Spagna, previa richiesta ad un ufficio territorialmente competente per il riconoscimento dei requisiti.

Mi chiedevo però:
- norme di riferimento? Immagino esisterà una Norma di recepimento della IEC 60364-1 (come per noi la 64-8 in sostanza;
- obblighi particolari? SU questo aspetto non ho trovato riferimenti. Intendo obblighi simili a quelli vigenti in Francia, in cui è presente un organismo di verifica della corretta installazione.

Ho provato a scrivere qui perché se non ricordo male abbiamo qualche utente "spagnolo".

Grazie!
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
4.106 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 3024
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

1
voti

[2] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 8 gen 2022, 16:38

Rispondo solo perché "chiamato in causa" vista la mia residenza in Spagna. Non mi occupo di impianti elettrici.

Posso solo dirti che qui l'ente di normazione si chiama UNE ed è una scissione del 2017 dalla precedente AENOR, che ora si occupa solo di certificazioni.

Le rispettive web ufficiali sono: UNE e AENOR.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
16,3k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2493
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

1
voti

[3] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 8 gen 2022, 18:51

Può applicare la CEI64-8, ogni norma tecnica di ciascuno stato europeo è applicabile anche in ogni altro stato europeo, a parte rarissime eccezioni.
Se comunque nella DICO menziona la IEC 60364-1 non possono non accettarla.

Magari è proprio così, ma in prima battuta non parlerei di "riconoscimento" dei requisiti, piuttosto di semplice iscrizione al locale registro delle imprese sulla base di iscrizione abilitante già avvenuta in altro stato europeo.

Se si parla di "riconoscimento" si concede all'altro stato un margine di manovra decisionale (potrebbe non riconoscere!), invece la razio è il libero scambio e la possibilità di operare in ciascun altro paese alle stesse condizioni che nel proprio!
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
1.605 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

1
voti

[4] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto Utente6367 » 10 gen 2022, 13:02

GioArca67 ha scritto:Può applicare la CEI64-8, ogni norma tecnica di ciascuno stato europeo è applicabile anche in ogni altro stato europeo, a parte rarissime eccezioni.
Se comunque nella DICO menziona la IEC 60364-1 non possono non accettarla.


In teoria sì, ma bisogna vedere se il cliente sarebbe d'accordo.
Per esempio, se in Italia un elettricista facesse un impianto secondo le norme francesi o tedesche, il committente italiano cosa direbbe?

In Spagna, poi, nelle diverse autonomie, sono in vigore dei decreti relativi agli impianti elettrici che dovrebbero avere valore di legge (impianti nuovi).
Spesso per esempio è richiesto il POP e gli SPD.
Inoltre, questi decreti, impongono livelli minimi di dotazione (interruttori, circuiti,...) più o meno simili al nostro capitolo 37.

PS
Perché la IEC 60364-1 che dice ben poco? allora tutta la serie IEC 60364-x....
In realtà esiste un mutuo riconoscimento in relazione alle norme nazionali dei vari paesi, non alle IEC 60364 le quali, per altro, non sono complete in tutti gli aspetti.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6504
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[5] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 11 gen 2022, 18:27

Ringrazio tutti quanti per le utili risposte.

QUindi, direi che posso consigliare all'Azienda di procedere così:
- richiedere il riconoscimento dei requisiti all'ufficio competente spagnolo (il corrispondente della nostra CCIAA);
- individuare i decreti citati da Foto Utente6367 e verificarne il contenuto;
- procedere con l'installazione dell'impianto secondo le indicazioni della nostrana CEI 64-8 e dei decreti citati.
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
4.106 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 3024
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[6] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto Utente6367 » 11 gen 2022, 21:04

Io lascerei perdere la CEI 64-8 in Spagna (anche se i principi sono i medesimi).

In Spagna è in vigore il REBT Reglamento electrotécnico para baja tensio, che è un Decreto del Re con valore di legge, che si aggiunge alla legislazione delle autonomie (forse le hanno uniformate ma non sono sicuro al 100%).

Poi, la corrispondente della CEI 64-8 è la serie UNE-HD 60364.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6504
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[7] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 11 gen 2022, 21:54

Intanto dai un'occhiata qui per le imprese abilitate:
https://www.boe.es/biblioteca_juridica/codigos/codigo.php?id=326&modo=2&nota=1&acc=A
Pag 37 punto d).

La EN HD 60364 (CENELEC) come norma armonizzata non può non essere applicabile in ciascuno stato dell'Unione Europea (sentenza della corte di giustizia europea C-613/14).
Per cui il riferimento ad essa non è soggetto a censura, come anche alla 64-8 che da essa discende para para.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
1.605 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[8] Re: Impianto in Spagna

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 11 gen 2022, 22:36

Per la citazione della Norma e chi firma la DICO, vedi ad es. TuttoNormel 12/2018 pag 15 (Norma VDE) e 12/2019 pag 15 (DICO straniera)
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
1.605 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 46 ospiti