Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatore: Foto Utenteadmin

1
voti

[61] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 26 dic 2021, 11:49

Trascrivo il testo del sito cui fa riferimento un messaggio precedente
https://www.qualenergia.it/articoli/pre ... marginale/

Sappiamo a chi imputare questo costoso paradosso: il colpevole è il “prezzo marginale”.

Si tratta del meccanismo in uso in gran parte delle borse europee per fissare ogni giorno il costo dell’elettricità, facendo incrociare la domanda stimata e l’offerta da parte dei vari produttori.

Una volta decisa la prima, ogni produttore indica quanta elettricità può fornire e a che prezzo: entrano a far parte del mix di quel giorno tutte le offerte più economiche, fino a coprire quanto richiesto.

E qui arriva la cosa strana: a tutti i produttori l’elettricità viene però pagata al prezzo massimo entrato nel pacchetto.

Per esempio, se ho un impianto idroelettrico e ho offerto un GWh a 10 €/MWh, mentre l’ultimo fornitore entrato nel gruppo ha offerto un GWh da gas naturale a 100 €/MWh, entrambi incasseremo 100mila €: lui recupererà appena le spese ed io, proprietario dell’idroelettrico, avrò un enorme profitto.

Che senso ha tutto questo meccanismo?

«Il sistema del ‘prezzo marginale’ nasce in Gran Bretagna con la prima Borsa elettrica per liberalizzare il mercato dell’elettricità», spiega il professor Gian Battista Zorzoli.

«La sua logica – dice – era quella di evitare che si favorissero i vecchi impianti a carbone, ormai ammortizzati, che offrivano elettricità a prezzi molto bassi, a scapito di impianti più nuovi, puliti ed efficienti, come quelli a gas, che però non potevano competere sul piano del prezzo».

Il prezzo marginale, quindi, consentiva ai nuovi di entrare nel pacchetto con prezzi bassi, sapendo che poi sarebbero comunque stati meglio remunerati.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,3k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5160
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[62] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 26 dic 2021, 12:00

Grazie della spiegazione, fatico a capirla perché mi sembra una follia o una rapina
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
9.168 4 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 3540
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

2
voti

[63] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 26 dic 2021, 12:44

Anche se per me non è chiarissimo, completo l'esempio per mostrare di aver capito il meccanismo:

Tre fornitori:
A offre 1 GWh a 10 €/MWh
B offre 1 GWh a 100 €/MWh
C offre 1 GWh a 110 €/MWh
in totale offerti 3 MWh.
Il mercato richiede soltanto 2 MWh,
C è toppo caro, e non vende
Si compra da A e B più economici pagando entrambi 100 €/MWh.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,3k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5160
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[64] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto Utentefpalone » 26 dic 2021, 12:50

esatto Foto UtenteMarcoD.
Concettualmente, il meccanismo del mercato è spiegato qui.
Partendo dal presupposto che il "mercato" dell'energia elettrica è lontanissimo dall'essere una situazione di concorrenza perfetta (domanda anelastica, scarso numero di concorrenti, vincoli all'accesso, imposizione e tassazione differenti per fonte ed imposizioni politiche), è un'opinione diffusa che il meccanismo del prezzo marginale porti a prezzi inferiori rispetto all'alternativa "pay-as-bid" in cui ogni produttore vede riconosciuto il prezzo per cui ha offerto.

La verità è che quasi tutti gli studi "a tavolino" che ho letto sull'argomento partono dall'ipotesi fallace che l'energia elettrica sia una commodity e che quindi l'energia prodotta bruciando gas in una centrale in un dato nodo di produzione sia perfettamente sostituibile a quella prodotta bruciando carbone o con rinnovabili in un altro nodo della rete (cosa che appare subito un controsenso a chi lavora nel settore).
Da questo ne deriva che il prezzo dell'energia è invece nella pratica più basso in quei posti in cui si adotta un approccio basato sul costo del servizio (cost-of-service), piuttosto che il prezzo marginale.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
16,3k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3003
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[65] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 26 dic 2021, 13:06

Trascrivo la parte di interesse:
The wholesale market in the EU follows a system of marginal pricing, also known as pay-as-clear market, meaning that everybody gets the same price for the electricity they are producing at that moment. Electricity producers (from national utilities to individuals who generate their own renewable energy and sell into the grid) bid into the market: they establish their price according to their production cost. Renewable energy sources are produced at zero cost, and are therefore by definition always cheapest. The bidding goes from the cheapest to most expensive. The cheapest electricity is bought first, next offers in line follow. Once the full demand is satisfied, everybody obtains the price of the last producer from which electricity was bought.

This model provides efficiency, transparency and incentives to keep costs as low as possible. There is general consensus that the marginal model is the most efficient for liberalised electricity markets. In fact, it was the model used by most EU countries before being set in EU legislation and most electricity markets worldwide are based on this mechanism.


Penso che per la definizione dei costi/prezzi offerti (delle rinnovabili e non solo) occorre tenere conto della manutenzione/gestione e dell'ammortamento del costo dell'impianto e della "giusta" remunerazione del fornitore.

Sarebbe interessante sapere come, in Italia ma non solo, viene determinato il prezzo della elettricità al (piccolo, medio, grande) consumatore.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
10,3k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 5160
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[66] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto UtenteEtemenanki » 26 dic 2021, 13:12

Goofy ha scritto:... mi sembra una follia o una rapina

Tranquillo, non ti sembra soltanto, e' di fatto sia una follia che una rapina, che paghiamo pero' noi utenti finali, quindi ne ai mercati ne ai governi glie ne frega un piffero, anzi ...

This model provides efficiency, transparency and incentives to keep costs as low as possible.


Balle (e perdonate il "francesismo" :-P :lol: ) ... il meccanismo poteva anche avere una sua logica (per quanto perversa e malata) ai suoi inizi, ma attualmente e' solo l'ennesima idiozia totale, a cui pero' non si pone alcun rimedio perche' chi dovrebbe farlo e' il primo a guadagnarci , perche' alla fine, sia il produttore A che il B, sulla cifra percepita ci pagheranno LE TASSE, cosi come le pagheranno i distributori e gli utenti finali, ed e' molto piu conveniente per i governicoli (i cavernicoli che abbiamo al governo) che le si continui a pagare sulla cifra piu alta, in modo da continuare a derubare il piu possibile tutti quanti ... tutto qui.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.
Avatar utente
Foto UtenteEtemenanki
2.559 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1712
Iscritto il: 2 apr 2021, 23:42
Località: Dalle parti di un grande lago ... :)

1
voti

[67] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto Utentefpalone » 26 dic 2021, 14:02

MarcoD ha scritto:Penso che per la definizione dei costi/prezzi offerti (delle rinnovabili e non solo) occorre tenere conto della manutenzione/gestione e dell'ammortamento del costo dell'impianto e della "giusta" remunerazione del fornitore.

questo, MarcoD, sarebbe appunto il modello cost-of-service, che però parte dall'assunto che ci sia una pianificazione dei servizi (ad esempio, la decisione di abbandonare una o più fonti di energia).
MarcoD ha scritto:Sarebbe interessante sapere come, in Italia ma non solo, viene determinato il prezzo della elettricità al (piccolo, medio, grande) consumatore.


Sarebbe da farci un bell'articolo per electroyou! se qualcuno ha voglia di partecipare io ci sto!
Avatar utente
Foto Utentefpalone
16,3k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3003
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[68] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 26 dic 2021, 15:21

Dopo avere letto di questo, prezzo marginale, trovo che sia come al solito un giro losco per fregare l'ultimo, come per dire l'utente, e gli altri stanno bene.

e questo dovrebbe essere un sistema per non fare cartello? per ottenere un prezzo medio basso?

.......non posso esprimermi.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.217 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3694
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[69] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto Utenteeacquadro » 7 apr 2022, 23:55

questa discussione pare sia stata "predittiva"....
Ad oggi la situazione è nettamente peggiorata e da dichiarazioni recenti non è che il prox futuro sia il massimo. Che delle centrali "lavorino" al minimo ci sta ,la ripresa non è confermata da valori paragonabili a diversi anni fa. Resta il fatto che la questione sia che possano comunque "lavorare " e regolare secondo logica ,e che abbiano il gas da usare . Se togli le forniture di gas le centrali si fermano e la rete non ha energia a sufficienza per tutti.
Consiglio a tutti di iscriversi al sito del distributore e richiedere o visionare le fasce di disalimentazione previste nel piano PESSE relative al proprio pod o la propria zona. Se siete fortunati potreste capitare bene e non ve la toglieranno mai, altrimenti... altro che accumulo.....sarà un altro modo di vivere peggio del lockdown.
Avatar utente
Foto Utenteeacquadro
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 27 feb 2022, 19:46

0
voti

[70] Re: Blackout elettrico, cosa dobbiamo aspettarci?

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 28 apr 2022, 11:35

Parte che siamo dei "pochi" a preoccuparci dell'inquinamento, mettendolo davanti a <<tutto e tutti>>, altri si fanno i suoi conti, e decidono di andare di carbone.

Ma siamo baravi noi, non devo commentare, perché prendo bastonate....stai bravo......e zitto. link

Anche i progetti di centrali a carbone sono stati lanciati in modo massiccio nel 2021. Il consumo di carbone da parte dell Cina e' aumentato del 4,9% lo scorso anno.


un po più vecchia, notizia del 7 febbraio link
Mentre l'Europa litiga se inserire nella tassonomia il gas e il nucleare, Francia e Germania incrementano l'uso del carbone per produrre elettricità.


saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.217 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3694
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

PrecedenteProssimo

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti