Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

ha ancora senso studiare elettronica?

Aggiornamenti, orientamento, lavoro, attività professionali, riviste, libri, strumenti EY, Tips and tricks, consigli e pareri generici

Moderatore: Foto Utenteadmin

0
voti

[1] ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto Utentealessio777 » 4 nov 2021, 16:59

so che la domanda posta cosi non ha senso, ma se vi spiego dal mio punto di vista capirete perché. sono 6 mesi che sto studiando da autodidatta un enciclopedia di elettronica dalla a alla z. preso dal fatto che anni addietro mi sarebbe piaciuto fare il riparatore radio tv. ma ora, capitemi bene. studiando studiando, si impara si, cosa è un trasormatore, condensatore, transitor :D ecc ecc. ma non vedo nessuna attuazione pratica per me. cioè mi chiedo appunto, sto studiando ormai roba obsoleta? che non ha realizzazione pratica? la mia idea sarebbe di imparare a metter mano su quel che si puo' per aggiustare....ma cosa? videoregistratori e tv crt che ho in cantina che forse mai usero' piu? . insomma qualcuno puo' dirmi se sbaglio a a perdere tempo a studiare? è solo per cultura personale vintage? sono in crisi lo ammetto. vorrei comprarmi anche un kit completo di tester ,saldatore ecc. ma non mi decido mai, perché non trovo riscontro pratico. mi capite spero? cercate di immedesimarvi nella mia realta'. non sapevo nulla di elettronica e ora da solo qualcosa ho imparato. ma vedo solo teoria x me.
ormai le tv e tutta l elettronica sono usa e getta. se erano i tempi dell analogico era diverso. imho. che dite? come aprocciarmi con lo studio di autodidatta senza avere crisi nell andare avanti, insomma, ai livelli miei, a cosa mi serve?

saluti
Avatar utente
Foto Utentealessio777
20 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 13 lug 2021, 21:38

1
voti

[2] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto Utentealev » 4 nov 2021, 17:07

Il tempo passato a studiare non è mai sprecato, posto che lo studio sia fatto bene (fonti autorevoli e metodo sono aspetti rilevanti)

Detto questo, secondo me dovresti cominciare a studiare come postare i messaggi nella sezione corretta :lol: (questa è "Ah, ci sono!" ed ha scopi differenti)
Avatar utente
Foto Utentealev
4.631 2 9 12
free expert
 
Messaggi: 5027
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

0
voti

[3] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 4 nov 2021, 17:37

Ha senso studiare elettronica; ma, come in tutte le discipline, è importante essere aggiornati.
Se studi le valvole, per quanto possa essere interessante, difficilmente troverai applicazioni pratiche. Se invece osservi le direzioni in cui è orientato il mercato (led, domotica, Arduino, automazione, programmazione, batterie al litio, PLC, alimentatori switching, convertitori dc-dc, attuatori di potenza) , il riscontro pratico lo trovi eccome.
A te cosa interesserebbe saper fare?

PS. Gli oggetti elettronici di consumo oggi non si riparano più, è una cosa schifosa e immorale sotto diversi punti di vista, ma purtroppo è così e se tutti vogliamo la cassa bluetooth e vogliamo pagarla 1€, non possiamo farci nulla
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
2.349 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2663
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[4] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 4 nov 2021, 18:17

In attesa che qualcuno sposti il thread in una sezione più adatta (io non lo so fare), dico la mia. Se abbia ancora senso studiare oggi elettronica per fare il riparatore ho anch'io i miei dubbi; ho anche parecchi dubbi che quanto occorre studiare per fare il riparatore sia oggi davvero riciclabile per fare anche dell'altro, sempre in campo elettronico ma differente dall'attività di assistenza, fermo restando che tale attività comunque esiste ancora anche se non so quanto potrà durare in futuro come attività autonoma redditizia.
A parte questo particolare sbocco, credo però che sia ormai tempo di interrogarsi sul ruolo dell'elettronica oggi e in futuro e quindi su cosa serve davvero studiare per fare poi qualcosa con cui poterci campare. Non si può infatti pretendere che diventino tutti ingegneri per poi di fatto finire per essere poco più che periti con un'istruzione universitaria, anche perché poi costoro non è detto che siano poi effettivamente impiegabili sul lavoro.

Non ho al riguardo idee e tantomeno risposte da dare ma la mia impressione è che l'elettronica continuerà a divenire quel che in gran parte è già oggi: un ingrediente costruttivo di altri sistemi sempre più complessi in cui chi si occuperà di elettronica dovrà essere sempre più in grado di fornire o riparare soprattutto funzioni del cui utilizzo finale potrà addirittura non saperne nulla ma che, nel loro piccolo, dovranno funzionare il più possibile senza problemi e senza batter ciglio. E qui lascio ad altri l'onere di ampliare e precisare meglio il discorso.
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
22,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6143
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[5] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 4 nov 2021, 18:35

Se studi da autodidatta da soli sei mesi, conosci solo i rudimenti della elettronica.

Tuttavuia la tua e' una bella domanda, fa ragionare se nel settore elettronico è meglio una attività specialistica o una generalistica (sistemistica).
Potresti ampliare la domanda al settore informatico, ossia coloro che sviluppano "app"
programmi applicativi per telefonini o calcolatori.

Quella generalistica è superficiale, esempio assemblatore di PC, configuratore di antifurti o di sistemi domotici.

Anche la vita dello specialista in una grande organizzazione non è facile:
è bravo, ha la concorrenza solo di centinaia di colleghi, ma se cambiasse ditta quale delle pochissime ditte concorrenti sarebbe interessata ad assumerlo?

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.475 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4523
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[6] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 4 nov 2021, 18:53

Oggi i vari prodotti dell’elettronica consumer sono costruiti senza alcuna intenzione di permettere la loro riparazione.
Diverso è per i prodotti industriali.
Se volessi fare il riparatore oggi non studierei certo come fare per riparare una TV, ma un prodotto industriale.

Per arrivare ad una preparazione tale che quanto appreso possa venire impiegato a livello pratico serve molto tempo, durante il quale è ovvio porsi la domanda: “ma a questo cosa serve?”.
La risposta è: “serve, per adesso studialo”.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
84,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11129
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[7] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto Utenteedgar » 4 nov 2021, 18:58

PietroBaima ha scritto:Se volessi fare il riparatore oggi non studierei certo come fare per riparare una TV, ma un prodotto industriale.

[cit.] 92 minuti di applausi [/cit.] :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
8.426 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4285
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[8] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto UtenteTheodoro » 4 nov 2021, 20:14

Dobbiamo prima ridefinire l'elettronica.
Programmare è elettronica?
Il PLC o Arduino o un yP come prodotto finito è elettronica?

Se volessi fare il riparatore oggi non studierei certo come fare per riparare una TV, ma un prodotto industriale.

Prodotto industriale? Quale? Abbiamo un elaboratore centrale, la scheda d'ingresso dei rilevatori, la scheda d'uscita degli attuatori,i rilevatori e gli attuatori.. ed ecco che ci si ritrova a fare quello che fa il radiotecnico.
Avatar utente
Foto UtenteTheodoro
23 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 31 lug 2021, 17:28

0
voti

[9] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto Utentealessio777 » 4 nov 2021, 20:25

SediciAmpere ha scritto:Ha senso studiare elettronica; ma, come in tutte le discipline, è importante essere aggiornati.
Se studi le valvole, per quanto possa essere interessante, difficilmente troverai applicazioni pratiche. Se invece osservi le direzioni in cui è orientato il mercato (led, domotica, Arduino, automazione, programmazione, batterie al litio, PLC, alimentatori switching, convertitori dc-dc, attuatori di potenza) , il riscontro pratico lo trovi eccome.
A te cosa interesserebbe saper fare?

PS. Gli oggetti elettronici di consumo oggi non si riparano più, è una cosa schifosa e immorale sotto diversi punti di vista, ma purtroppo è così e se tutti vogliamo la cassa bluetooth e vogliamo pagarla 1€, non possiamo farci nulla


in effetti è cosi. quando c 'era l analogico, potevi mettere mano per riparare qualcosa sui tv rct e sulle radio. ma ora vedo tutto un usa e getta. per rispondere alla tua domanda, la mia idea è di riuscire a riparare qualcosa. per carita' il mio sogno era riparare tv, videoregistratore e radio di un tempo, ma sono arrivato tardi. mi accontento di riuscire a smontare qualcosa e almeno controllare la parte analogica e i componenti ancora visibili dove si possa sostituirne qualcuno,o al limite anche rilevare con il tester almeno dove è il guasto. mi rendo conto che al giorno d oggi questo come massimo posso fare. e son gia contento. alcuni amici che in passato han preso il diploma di eletrotenico e avendo fatto l itis, ho notato che ora fanno tutt altro, ma usano le loro conoscenze scolastiche dietro ai loro interesse. per esempio qualcuno modifica le auto radiocomandate cui è appassionato. o un altro quando c'è qualche guasto nel suo forno o qualcosa di elettrico, noto che almeno con il tester sa dove parte la rottura. mi rendo conto che è triste questo rispetto ad una volta. ma sarei solo ben felice, studiando con calma, di arrivare a fare solo questo
Avatar utente
Foto Utentealessio777
20 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 13 lug 2021, 21:38

0
voti

[10] Re: ha ancora senso studiare elettronica?

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 4 nov 2021, 20:30

Theodoro ha scritto:Prodotto industriale? Quale?

Questo dipende da molti fattori, dal tuo interesse specifico, dalle tue aspirazioni, da quanto conviene fare nella tua zona.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
84,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11129
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

Prossimo

Torna a Informazioni varie più o meno utili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti