Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtentePietroBaima, Foto UtenteIanero

0
voti

[11] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto Utentediscovery90 » 3 nov 2021, 15:16

MarcoD ha scritto:
Non ho capito. Ti riferisci a un campo di intensità minore?
A un transitorio quando viene applicato un gradino di tensione continua?


Si esatto,mi riferisco al transitorio.
Avatar utente
Foto Utentediscovery90
0 4
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 2 set 2019, 23:18

0
voti

[12] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto UtentedrGremi » 3 nov 2021, 17:38

Forse intendevi l'induttanza equivalente?

Comunque la seria/parallelo puoi considerarla in maniera indipendente dalla mutua induzione e poi applichi il principio di sovrapposizione delgineffetti (per via della linearità supposta).

Che "studi" hai fatto? Ti conviene impostare il conto in trasformata di Laplace e poi ti ricavi l'impedenza equivalente :)
Avatar utente
Foto UtentedrGremi
1.620 1 4 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 948
Iscritto il: 20 nov 2019, 19:49

0
voti

[13] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 3 nov 2021, 18:19

discovery90,

accoppiati e connessi in pararello con flussi concordi.

Invece per il pararello è il contrario,

Pensavo che fosse una svista, invece vedo che usi una parola che non c'è sul vocabolario.

Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, convertitori DC/DC, soluzioni originali per la qualità dell'energia
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
17,4k 3 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3709
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

0
voti

[14] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto Utentediscovery90 » 3 nov 2021, 19:09

mario_maggi ha scritto:discovery90,

accoppiati e connessi in pararello con flussi concordi.

Invece per il pararello è il contrario,

Pensavo che fosse una svista, invece vedo che usi una parola che non c'è sul vocabolario.

Ciao
Mario

Scusami :lol: :lol: hai ragione parallelo :oops: :oops:
Avatar utente
Foto Utentediscovery90
0 4
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 2 set 2019, 23:18

0
voti

[15] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto Utentediscovery90 » 3 nov 2021, 21:43

drGremi ha scritto:Forse intendevi l'induttanza equivalente?

Comunque la seria/parallelo puoi considerarla in maniera indipendente dalla mutua induzione e poi applichi il principio di sovrapposizione delgineffetti (per via della linearità supposta).

Che "studi" hai fatto? Ti conviene impostare il conto in trasformata di Laplace e poi ti ricavi l'impedenza equivalente :)

Chiamarli studi forse è un po' esagerato :lol: diciamo che mi sta appassionando la fisica,sopratutto quella che studia gli effetti elettrici/magnetici. Non sto studiando in una scuola o università, più che altro leggo e cerco di capire quello che mi può offrire google :evil: :evil:.
Ritornando a noi, quindi da quello che hai scritto ( induttanza equivalente) cosa posso capire? L'induttanza equivalente è solo un calcolo per velocizzare oppure ha effetti su ogni bobina?
Avatar utente
Foto Utentediscovery90
0 4
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 2 set 2019, 23:18

2
voti

[16] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 4 nov 2021, 3:45

Se prendi due induttanze uguali, di valore L e le metti in parallelo, l'induttanza equivalente che ne risulta vale L_{eq}=L\frac{1+k}{2} dove k e` il coefficiente di accoppiamento.

Quando k=0, cioe` le due induttanze sono indipendenti, i loro campi magnetici sono separati, si ha L_{eq}=\frac{L}{2}. Se l'accoppiamento e` perfetto e sono concordi come polarita`, hai che L_{eq}=L, come ti aveva gia` detto Foto UtenteMarcoD. Se invece sono perfettamente accoppiate, ma collegate in opposizione, si ha che k=-1 e quindi l'induttanza equivalente e` nulla.

Per quanto riguarda quanto in fretta si crea il flusso, direi che prima dovresti imparare la costante di tempo di un circuito LR, e poi si puo` vedere come si comporta il circuito.
In ogni caso le due induttanze uguali collegate insieme si comportano come una sola induttanza con un particolare valore dato dalla formula di prima.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
114,6k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20030
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[17] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto Utentediscovery90 » 4 nov 2021, 10:26

IsidoroKZ ha scritto:Se prendi due induttanze uguali, di valore L e le metti in parallelo, l'induttanza equivalente che ne risulta vale L_{eq}=L\frac{1+k}{2} dove k e` il coefficiente di accoppiamento. ......
induttanza con un particolare valore dato dalla formula di prima.

Ok ora forse ho capito , riassumo in parole povere se 2 induttanze sono perfettamente accoppiate mutualmente è come se ho 1 sola induttanza, quindi il tempo rimane uguale perché la resistenza rimane uguale per ogni induttanza, giusto?
Avatar utente
Foto Utentediscovery90
0 4
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 2 set 2019, 23:18

1
voti

[18] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 4 nov 2021, 10:31

quindi il tempo rimane uguale perché la resistenza rimane uguale per ogni induttanza
questo non si può dire che sia giusto, perché è scritto in modo poco comprensibile e forse sbagliato.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
9.427 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4506
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

2
voti

[19] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto Utenteclavicordo » 4 nov 2021, 10:45

Se l'accoppiamento e` perfetto e sono concordi come polarita`, hai che L_{eq}=L


Si può vedere questo fenomeno in modo "pratico": è come srotolare il filo delle due induttanze e poi riarrotolarlo tenendo insieme i due fili come fossero un filo unico. Se mantengo lo stesso diametro delle spire, ne risulta un'iduttanza che ha lo stesso numero di spire e quindi lo stesso valore di ciascuna delle due.

Una cosa simile succederebbe, in modo più difficoltoso, accoppiando due condensatori di uguale capacità C. Se si teniamo separati e li mettiamo semplicemente in parallelo la capacità risultante è 2C (l'inverso delle induttanze in parallelo che danno L/2). Se invece li accoppiamo sovrapponendo le due armature (o piastre) a due a due e condividendo lo stesso dielettrico, le armature non sono più 4 ma rimangono 2 (anche se di spessore doppio). Se la distanza tra le armature non cambia, la capacità risultante è ancora C.

Ma in questo caso c'è modo di annullare la capacità, come succede per le induttanze?
"Ogni cosa va resa il più possibile semplice, ma non ANCORA più semplice" (A. Einstein)
Avatar utente
Foto Utenteclavicordo
18,8k 6 11 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1181
Iscritto il: 4 mar 2011, 14:10
Località: Siena

0
voti

[20] Re: Cosa succede in un mutuo accoppiamento?

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 4 nov 2021, 12:17

Mi verrebbe di pensare a 4 pettini interallacciati 2 a 2 e poi collegati in diagonale, per azzerare la capacità.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
6.200 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 4149
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

PrecedenteProssimo

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti