Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentegiorgiodavid » 28 apr 2008, 10:13

In un impianto industriale sviluppato su diversi ettari di superficie, o comunque in un qualsiasi impianto industriale, è lecito, avendo scelto il sistema TN-S, alimentare solo alcune utenze con il sistema TN-C per risparmiare sul conduttore PE?
Come utenze alimentate in TN-C mi riferisco ad edifici posti all'interno, o nei pressi ma all'esterno, di tutto il comprensorio che dovranno avere un loro impianto di terra dedicato.
Se entrambi abbiamo una mela e ce le scambiamo, avremo sempre una mela ciascuno... se entrambi abbiamo un'idea e ce le scambiamo, entrambi avremo due idee.
Avatar utente
Foto Utentegiorgiodavid
145 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 19 giu 2006, 16:38
Località: Roma

0
voti

[2] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentecrit » 28 apr 2008, 10:33

puoi passare da un TNC ad un TNS ma non viceversa
Avatar utente
Foto Utentecrit
133 1 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 739
Iscritto il: 31 mag 2007, 12:23
Località: Pistoia

0
voti

[3] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentebazzo1978 » 28 apr 2008, 10:44

Il sistema TN-C è consentito solomante per collegamenti "Principali" ed è assolutamente vietato per l'alimentazione di utenze finali; in poche parole si può utilizzare per alimentare quadri ma non le prese. Nel tuo caso puoi utilizzare il sistema TNC per alimentare il quadro generale degli edifici (presumo direttamente dalla cabina MT/BT) ma all'interno dell'edificio devi utilizzare il sistema TNS. Per quanto riguarda l' impianto di terra non devi creare impianti di terra dedicati perché nei sistema TN si utilizza la terra di cabina ed è inutile cospargere l'area di dispersori .
Nella speranza di aver chiarito un po' la situazione saluto e buon lavoro
Avatar utente
Foto Utentebazzo1978
5 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 24 apr 2008, 11:51

0
voti

[4] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentegiorgiodavid » 28 apr 2008, 10:54

Si, in effetti come utenza intendevo l'intero edifico alimentato da una cabina MT/BT, quindi la risposta è: si può fare! Era ovvio che all'interno dell'edeficio si utilizzasse il TN-S.

Per quanto riguarda l'impianto di terra, non vedo controidicazioni nell'aggiungere un'impianto di terra di edificio che può essere connesso direttamente all'impianto di terra del comprensorio oppure indirettamente tramite il conduttore PEN.

Un'altra considerazione, o domanda, è se al posto del TN-C, che abbiamo appurato fattibile, si possa addirittura utilizzare il TT, ed in questo caso è ovvio che debba esistere l'impianto di terra di edificio... diciamo un po' come fa Enel con gli utilizzatori finali, solo che in questo caso Enel=Cabina MT/BT. Del resto il comprensorio è moto vasto....
Inoltre il progetto del comprensorio è separato dal singolo progetto del singolo edificio e non lo farà lo stesso progetttista.
Se entrambi abbiamo una mela e ce le scambiamo, avremo sempre una mela ciascuno... se entrambi abbiamo un'idea e ce le scambiamo, entrambi avremo due idee.
Avatar utente
Foto Utentegiorgiodavid
145 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 895
Iscritto il: 19 giu 2006, 16:38
Località: Roma

0
voti

[5] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentebazzo1978 » 28 apr 2008, 11:09

Il sistema TNC è conveniete e utile proprio nel collegamento tra cabina e quadri principali e si può fare; quindi nel quadro BT di cabina avrai interruttori (a 3poli!!!) che alimentano il quadro degli edifici. Per quanto riguarda l'impianto di terra non ci sono contoindicazioni nel realizzare più impianti ma la situazione è questa: se realizzi più impianti li devi collegare fra loro, cioè se fai il classico impianto di terra intorno allo stabile questo deve fare capo al collettore del quadro del edificio che ha sua volta è collegato tramite al PEN a quello della cabina il risultato è che è inutile perché in caso guasto a terra la corrente di guasto si richiude con la terra di cabina...
Avatar utente
Foto Utentebazzo1978
5 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 24 apr 2008, 11:51

0
voti

[6] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto UtenteMike » 28 apr 2008, 11:22

giorgiodavid ha scritto:Si, in effetti come utenza intendevo l'intero edifico alimentato da una cabina MT/BT, quindi la risposta è: si può fare! Era ovvio che all'interno dell'edeficio si utilizzasse il TN-S.

Per quanto riguarda l'impianto di terra, non vedo controidicazioni nell'aggiungere un'impianto di terra di edificio che può essere connesso direttamente all'impianto di terra del comprensorio oppure indirettamente tramite il conduttore PEN.

Un'altra considerazione, o domanda, è se al posto del TN-C, che abbiamo appurato fattibile, si possa addirittura utilizzare il TT, ed in questo caso è ovvio che debba esistere l'impianto di terra di edificio... diciamo un po' come fa Enel con gli utilizzatori finali, solo che in questo caso Enel=Cabina MT/BT. Del resto il comprensorio è moto vasto....
Inoltre il progetto del comprensorio è separato dal singolo progetto del singolo edificio e non lo farà lo stesso progetttista.


Direi che il sistema TT è la soluzione migliore da tutti i punti di vista...
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[7] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentebazzo1978 » 28 apr 2008, 18:38

sinceramente la storia del TT non l'ho capita tanto.... #-o
Avatar utente
Foto Utentebazzo1978
5 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 24 apr 2008, 11:51

0
voti

[8] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto UtenteMike » 28 apr 2008, 20:42

bazzo1978 ha scritto:sinceramente la storia del TT non l'ho capita tanto.... #-o


Mi riferivo al migliore sistema di distribuzione per il caso specifico di dover alimentare diverse utenze separate e distanti. Trail TN-C e il TT è di gran lunga preferibile il TT anche perché se sono tratti elevati difficilmente si riesce a coordinare solo con l'impedenza dell'anello di guasto.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[9] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentealphabit » 29 apr 2008, 10:12

Voglio spezzare una lancia a favore del TN-S
A mio parere il sistema TN-S è migliore sia del TN-C che del TT
Se si considera poi che usando i differenziali ad esempio tra il quadro generale e i quadri secondari (sistema TN-S) la sezione del conduttore di protezione puo' essre ridotta di molto per cui il costo del conduttore è esiguo perché complicarsi la vita ed il costo dell'impianto con nuovi dispersori, manutenzione coordinamento verifica impianti di terra ecc.?

Un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
430 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

0
voti

[10] Re: Dilemma sistema misto TN-C/TN-S

Messaggioda Foto Utentefoxone1978 » 29 apr 2008, 12:11

we ragazzi.... premesso che i sistemi "ibridi" o misti a me nn piacciono tanto, specialmente quando trovo TN-S e TN-C insieme.. :? c'è sempre il rischio di fare qualche "casino"..quindi a valle di un TN-S io opterei per il TT :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentefoxone1978
130 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 590
Iscritto il: 25 gen 2008, 12:26
Località: MACERATA

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 64 ospiti