Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[21] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentefpalone » 21 ago 2021, 8:14

Se l'impianto è prevalentemente passivo, come anche dice Foto UtenteJAndrea, partire con una tensione a vuoto di pochi punti percentuali più alta della nominale è per me una buona cosa.
Gli utilizzatori lavoreranno a tensioni più prossime alla nominale, compensando le cdt sul trasformatore (già molto basse se rifarsi in BT) e sulle condutture BT; a parità di potenza, anche le perdite sulle condutture saranno un pelino più basse.
Unica controindicazione sarebbe la presenza di vecchi macchinari nati per una tensione nominale di 380 V e non 400.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
15,4k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[22] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentemir » 21 ago 2021, 18:46

Aria ha scritto:Nell'impianto oltre alla cabina MT/BT è presente la stazione AT/MT di proprietà del cliente?

si,
Aria ha scritto:L'utente è solo passivo o anche attivo?

anche attivo.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
63,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21260
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[23] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentemir » 21 ago 2021, 18:48

fpalone ha scritto:Unica controindicazione sarebbe la presenza di vecchi macchinari nati per una tensione nominale di 380 V e non 400.

i macchinari sono in maggioranza abbastanza recenti, pertanto con tensioni nominali di lavoro pari a 400 V, io avrei individuato la connessione 4-5, che mi tiene la tensione al secondario molto vicina ai 400 V nominali e non eccede molto con una tensione in ingresso pari a 10 200 V
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
63,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21260
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[24] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto UtenteAria » 22 ago 2021, 8:48

Con stazione propria la tensione sulla rete MT di dipende dal variatore sotto carico del trasformatore AT/MT che impone la tensione lato MT.
Prova a vedere le caratteristiche delle prese, ipotizzando che abbia degli step da 1,25% con un po' di banda morta le tensioni che trovi di 10200V sono ragionevoli, direi che se così fosse tranne che per brevi periodi quando varia la tensione lato AT ed il variatore fa i suoi calcoli prima di fare la manovra, la tensione massima lato MT dovrebbe essere massimo attorno ai valori che hai indicato.
Da verificare anche la regolazione della centralina del VSC

Con generazione, in linea di massima potresti avere sulla parte di impianto dove stai generando una tensione più alta per compensare le cadute di tensione della corrente che ha "direzione" opposta, non credo però che questo sia il caso della tua cabina.
Avatar utente
Foto UtenteAria
265 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 50 ospiti