Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[11] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentemir » 16 ago 2021, 17:12

Eccomi.. questa mattina ho avuto modo di fare due verifiche.
1 - con la sottostazione a vuoto, o meglio in servizio e senza alcun carico nel lato di BT, la tensione misurata sup power center è stata di :
U12 = 381,61 V
U23 = 380,77 V
U31 = 381.65 V
con una tensione in ingresso lato MT pari a:
12 = 10,09 kV
23 = 10,09 kV
31 = 10,08 kV
pertanto, mi verrebbe di scartare l'ipotesi fatta in precedenza di un carico fortemente reattivo (sempre fermo restando che lo strumento di regolazione del gruppo di rifasamente indica sempre un thd% in allarme)

2 - :-k .. il sospetto del rapporto di trasformazione; avendo realizzato il fuori servizio della sottostazione ho potuto verificare il rapporto di trasformazione utilizzato nel trafo in resina,che riporto di seguito :

ora considerando che per ogni connessione si accetti la tensione primaria indicata:
3-4 V1_10.500 V
4-5 V1_10.250 V
5-6 V1_10.000 V
6-7 V1_ 9.750 V
7-8 V1_ 9.500 V
per una tensione di uscita sul lato di BT di 400 V, si avra rispettivamente un rapporto di trasformazione k pari a
3-4=26,25 ; 4-5=25,62 ; 5-6=25 .. pertanto considerando una tensione di ingresso rilevata sul lato MT di 10.200 V, con il k=26,25 ottendo una V20=381,29 V corrispondenti a quelli misurati sullo strumento del lato power center di BT.
Quindi se considero i 10.200 V rilevati sul lato di MT e considero invece il k=25,62 (4-5) otterrei una V20=398,475 V molto vicini ai 400V.
Ho considerato il k della connessione 4-5, perché la tensione in ingresso lato MT è stata rilevata anche con valori pari a 10.190 V.
Ora ammesso che il mio ragionamento sul rapporto di trasformazione sia corretto, la mia domanda, o meglio il mio dubbio, è quanto possa essere corretto utilizzare la connessione 4-5 con V1 di 10.250V sapendo di avere valori di tensione lato MT anche di 10.200 V, ovvero quanto sia la tolleranza in ingresso .. :-k
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
63,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21260
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[12] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto UtenteAria » 17 ago 2021, 13:11

Forse è un vecchio impianto che era pensato per avere la tensione nominale a 380 V.
Su impianti complessi di solito si fanno dei calcoli di load flow per vedere i livelli di tensione massimi a carico e minimi a vuoto per definire la presa ottimale per i trasformatori con variatore a vuoto.
Così a occhio per me il rapporto è migliorabile, sicuramente una presa sopra ma forse anche due su 5/6 per avere una tensione sopra i 400V, con primario a 10250V avresti 410V che facilità la partenza dei motore e riduce un pochino le correnti.
Avatar utente
Foto UtenteAria
265 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

2
voti

[13] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 17 ago 2021, 14:05

Le tue misure tornano abbastanza bene con il rapporto impostato V_{20}=V_{1}*\frac{V_{20n}}{V_{1n}}=10.09*\frac{400}{10.5}\cong 384 V
Vista la tensione praticamente di 10 kV giusti, io opterei per il collegamento 5-6, in modo almeno a vuoto di avere 400 V, qualcosa verrà perso con le cadute di tensione una volta in funzione.
V_{20}=V_{1}*\frac{V_{20n}}{V_{1n}}=10.09*\frac{400}{10}\cong 404 V
Considera poi che siamo anche sulla settimana di ferragosto, molto probabilmente la tensione di rete potrà scendere nelle giornate di lavoro, a causa dei prelievi dei capannoni vicini...
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.627 3 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 1949
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[14] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentefpalone » 18 ago 2021, 9:45

In generale, se la tensione di rete lato MT è stabile attorno al valore nominale, conviene scegliere un rapporto di trasformazione che ti porti ad avere al secondario, a vuoto, una tensione un po' più alta della nominale.
In questo modo si compensano le cadute di tensione sull'impianto e sul trasformatore a carico.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
15,4k 5 8 11
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2863
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

1
voti

[15] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentemir » 19 ago 2021, 18:08

@ Foto UtenteJAndrea
Grazie per la conferma.
Considerando che la tensione a vuoto sul secondario è inversamente proporzionale al rapporto di trasformazione, l'idea è quella di utilizzare un rapporto di trasformazione basso per alzare la tensione a vuoto sul secondario, anche avendola leggermente più alta, come mi conferma di seguito Foto Utentefpalone.
Pertanto se il mio ragionamento non è errato, nel caso specifico, andrei ad utilizzare la connessione 4-5 in luogo della attuale 3-4; considerando la V1 in condizioni di esercizio regolare (misurata nel periodo precedente al mese di agosto) pari a 10200 V, avrei:
con la connessione 3-4

K_{0}=\frac{V_{1}}{V_{20}}=  \frac{10500}{400}=26,25

V_{20}= \frac{V^{_{1}}}{K^{_{0}}} = \frac{10200}{26,25} = 388,7 V

utilizzando la connessione 4-5

K_{0}=\frac{V_{1}}{V_{20}}=  \frac{10250}{400}=25,62

V_{20}= \frac{V^{_{1}}}{K^{_{0}}} = \frac{10200}{25,62} = 398,7 V

ora devo solo organizzare l'intervento. ;-)
Grazie ragazzi per il supporto. :ok:
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
63,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21260
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

2
voti

[16] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 19 ago 2021, 18:14

Io passerei direttamente a 5-6, che è il rapporto nominale della macchina. Che normalmente è quello scelto di base, e poi da li si vede se esistono ragioni per variare.
Con i dati che hai dato, la tensione primaria è praticamente perfetta, occorre poi valutare storicamente come questa è variata. Nell'ipotesi che questa oscilli entro il +-10% del suo valore nominale, scegliendo il rapporto di trasformazione nominale avresti la stessa variazione anche verso i 400V di bassa. (in assenza di cdt interne all'impianto). Scegliere un rapporto più alto, può voler dire (come hai sperimentato) forare la tolleranza anche con tensione primaria entro i limiti, Secondo me da fare solo in zone cronicamente con tensioni elevate.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.627 3 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 1949
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[17] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentemir » 19 ago 2021, 20:00

JAndrea ha scritto:Io passerei direttamente a 5-6 ..

mi trovi d'accordo, l'idea mi interessa, fermo restando che la tensione primaria misurata oscilla nei periodi "standard" intorno ai 10200 V, non vorrei sforasse troppo per il valore di 10000 V indicato nella connessione 5-6.
Il valore di tensione di 10009 V misurati in questi gg è probabilmente dovuto al periodo estivo come confermava anche Foto Utentefpalone in precedenza.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
63,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21260
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[18] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 19 ago 2021, 21:38

Con 10200 V di tensione primaria, avresti a secondario a vuoto 408 V, appena un 2% in più.
Cosa che nel passaggio a carico ti farebbe solo che bene.
Una verifica da fare é semmai sul valore massimo raggiunto, ma in questo senso le misure fatte a Ferragosto sembrano tranquillizzare.
Quella particolare presa scelta prima, potrebbe avere ragione in un cambiamento recente della rete del distributore o del carico + produzione in zona.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.627 3 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 1949
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[19] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto Utentemir » 20 ago 2021, 19:47

JAndrea ha scritto:Una verifica da fare é semmai sul valore massimo raggiunto ..

è un'idea che condivido, e sto cercando di risalire a questi valori dallo storico delle misure degli anni precedenti dal sistema di misura sulla distribuzione, poi ti aggiorno. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
63,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21260
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[20] Re: Trafo MT/BT, con tensione bassa lato BT

Messaggioda Foto UtenteAria » 21 ago 2021, 7:08

Nell'impianto oltre alla cabina MT/BT è presente la stazione AT/MT di proprietà del cliente? L'utente è solo passivo o anche attivo?
Avatar utente
Foto UtenteAria
265 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 45 ospiti