Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cantiere ristrutturazione

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto Utenteangus » 15 lug 2021, 8:48

Salve,
in un cantiere per una ristrutturazione edilizia di un'abitazione (impianto elettrico già esistente) l'impresa deve collegare una gru e alcuni utensili elettrici.

Per gli utensili elettrici attualmente viene utilizzato un quadro ASC collegato ad una presa esistente.

Per quanto riguarda la gru (dotata di inverter per farla funzionare monofase), non è possibile farlo perché durante l'utilizzo scatta continuamente il differenziale (il solito AC da 30mA)
Mi è venuto in mente di utilizzare un differenziale tipo A con Idn 300mA (eventualmente immune agli scatti intempestivi), che risulterebbe comunque coordinato con la terra (8 ohm) installato in un quadro direttamente a valle del punto di fornitura, con due linee in partenza:
1. gru
2. quadro ASC con prese (protette da AC 30mA)

Secondo voi:
a) questo quadro deve essere certificato ASC?
b) è possibile collegare la gru con spina/presa o va previsto un cavo diretto tra gru e quadro?
c) Se la gru risulta autoprotetta per le scariche atmosferiche e l'impianto di terra è quello esistente, va comunque fatta la denuncia dell'impianto di terra?

Grazie!
in /dev/null no one can hear you scream
Avatar utente
Foto Utenteangus
7.886 4 6 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3644
Iscritto il: 20 giu 2008, 17:25

1
voti

[2] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto UtenteGiorgiohead » 15 lug 2021, 10:23

So che le prese fino a 32A devono essere protette con un differenziale da 30mA,
Ho letto questo articolo che mi aveva aiutato per sistemare dei dubbi che avevo https://www.electroyou.it/iosolo35/wiki ... i-cantieri
Avatar utente
Foto UtenteGiorgiohead
40 1 2
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 23 gen 2018, 8:55

0
voti

[3] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 15 lug 2021, 12:07

a)
704.511.1 Tutti i quadri per la distribuzione dell’elettricità nei cantieri di costruzione e di demolizione (ASC) devono essere conformi alle prescrizioni della Norma Europea CEI EN 60439-4 (CEI 17-13/4).

Considera solo che la Norma citata è stata sostituita dalla CEI EN 61439-4.

b)
704.410.1 Le prese a spina e gli apparecchi utilizzatori mobili permanentemente connessi, entrambi aventi correnti nominali fino a ed inclusi 32 A, devono essere protetti da dispositivi differenziali aventi corrente differenziale nominale di intervento non superiore a 30 mA (412.5) o devono essere alimentati da circuiti SELV (411.1) o devono essere protetti mediante separazione elettrica (413.5), con ciascuna presa a spina o apparecchio utilizzatore mobile alimentati da un trasformatore distinto o da un avvolgimento secondario separato di un trasformatore.

Quindi ok collegamento diretto o presa a spina, come vuoi, però serve differenziale 30 mA (valuta un immune ai disturbi). Capisco che sia un problema ma la prescrizione deriva dalla necessità di garantire una efficace protezione contro i contatti indiretti in un luogo in cui per via della vetustità dei componenti e dell'uso in condizioni critiche il rischio di elettrocuzione risulta particolarmente rilevante.

c)l'omologazione ai sensi del D.P.R. 462/01 va fatta comunque, non ha nulla a che vedere con le scariche atmosferiche (a meno che non ci sia LPS). La deve fare il Datore di lavoro dell'impresa.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.768 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2869
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[4] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto UtenteRicu96 » 15 lug 2021, 19:59

La gru è monofase oppure trifase?
Se fosse monofase consiglierei un interruttore simile a questo questo
Diversamente, se la gru fosse trifase, opterei per un classe A-SI sempre da 30mA.
Avatar utente
Foto UtenteRicu96
70 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 27 mar 2020, 19:08

0
voti

[5] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto Utenteangus » 15 lug 2021, 21:21

Grazie per le vostre risposte.
La gru ha 2 spine, monofase 32A e trifase e un commutatore per scegliere quale usare.
L'utilizzatore mi dice che quando la usano in trifase non ci sono problemi, mentre quando è collegata monofase spesso fa scattare il differenziale dell'impianto a cui si collegano.

Il mio problema, in quanto installatore elettrico dell'impianto di cantiere, è fare in modo che la gru funzioni decentemente realizzando nel contempo un impianto a norma.
Perché non sto nemmeno a dirvi come risolvono la situazione... :roll:

Mi pare di capire che se alimento la gru con un un quadro ASC con presa monofase da 32A tale presa sarà sempre protetta da differenziale con Idn 30mA... anche se la protezione dai contatti indiretti sarebbe perfettamente coordinata anche con 300mA avendo la terra dell'ordine dei 10ohm.
D'altro canto, è difficile trovare un quadro ASC già fatto con un differenziale di tipo A-SI, quindi lo si dovrebbe fare (o far fare) a posta...

In riferimento a questo:
704.410.1 Le prese a spina e gli apparecchi utilizzatori mobili permanentemente connessi, entrambi aventi correnti nominali fino a ed inclusi 32 A, devono essere protetti da dispositivi differenziali aventi corrente differenziale nominale di intervento non superiore a 30 mA ...

la gru è da considerarsi utilizzatore mobile?
in /dev/null no one can hear you scream
Avatar utente
Foto Utenteangus
7.886 4 6 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3644
Iscritto il: 20 giu 2008, 17:25

2
voti

[6] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 16 lug 2021, 6:07

Innanzitutto ricordo che una scatola con un solo interruttore non è considerato un quadro elettrico.
Potresti alimentare la gru direttamente da un magnetotermico da 32A 300mA cl.A facendo così non sei obbligato ad avere il differenziale da 30mA.
La regola del differenziale con la Idn da 30mA fino a 32A vale solo se protegge una presa ma se parti direttamente dalla protezione con il cavo non la applichi.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
47,9k 7 11 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3787
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[7] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto Utenteangus » 16 lug 2021, 18:01

iosolo35 ha scritto:Potresti alimentare la gru direttamente da un magnetotermico da 32A 300mA cl.A facendo così non sei obbligato ad avere il differenziale da 30mA.

Benissimo! Ed è quello che volevo fare! Ma per fare ciò:
1) posso usare un ""quadro"" normalissimo, direttamente a valle del PdC con dentro un MTD fatto come piace a me? o deve essere certificato ASC?
2) Il resto del cantiere dove lo collego?
3) avendo la gru una spina (fissa) da 32A monofase, per forza di cose dovrò alimentarla con una presa...
la regola di cui sotto...
La regola del differenziale con la Idn da 30mA fino a 32A vale solo se protegge una presa ma se parti direttamente dalla protezione con il cavo non la applichi.

la applico o meno?
in /dev/null no one can hear you scream
Avatar utente
Foto Utenteangus
7.886 4 6 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3644
Iscritto il: 20 giu 2008, 17:25

0
voti

[8] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 16 lug 2021, 18:53

1. ripeto, deve essere conforme alla Norma CEI EN 61439-4 (quindi si, ex ASC)
2. il resto del cantiere lo colleghi sempre a un quadro conforme alla CEI EN 61439-4 (tutti i quadri lo devono essere!)
3. che sia alimentata da presa a spina o meno se la gru si è da considerare un apparecchi utilizzatore mobile non la puoi proteggere con un dispositivo non avente corrente Idn pari a 30 mA.

Comunque se la puoi solo alimentare da presa a spina non hai scappatoie per procedere con un 300 mA.
Oppure c'è sempre la possibilità di usare la separazione elettrica (complicata in questo caso comunque).
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.768 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2869
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[9] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto Utenteangus » 17 lug 2021, 8:22

iosolo35 ha scritto:Potresti alimentare la gru direttamente da un magnetotermico da 32A 300mA cl.A facendo così non sei obbligato ad avere il differenziale da 30mA.


Danielex ha scritto:che sia alimentata da presa a spina o meno se la gru si è da considerare un apparecchi utilizzatore mobile non la puoi proteggere con un dispositivo non avente corrente Idn pari a 30 mA.


o non ho capito io qualche finezza o le due affermazioni mi sembrano in contrasto
:roll:
in /dev/null no one can hear you scream
Avatar utente
Foto Utenteangus
7.886 4 6 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3644
Iscritto il: 20 giu 2008, 17:25

0
voti

[10] Re: Cantiere ristrutturazione

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 17 lug 2021, 8:52

704.410.1 Le prese a spina e gli apparecchi utilizzatori mobili permanentemente connessi, entrambi aventi correnti nominali fino a ed inclusi 32 A, devono essere protetti da dispositivi differenziali aventi corrente differenziale nominale di intervento non superiore a 30 mA (412.5) o devono essere alimentati da circuiti SELV (411.1) o devono essere protetti mediante separazione elettrica (413.5), con ciascuna presa a spina o apparecchio utilizzatore mobile alimentati da un trasformatore distinto o da un avvolgimento secondario separato di un trasformatore.


Questo è quanto riportato nella sezione 704 della Norma CEI 64-8.

E' decisamente chiaro, quindi direi che l'unica discriminante su cui puoi giocare è la definizione di "apparecchio utliizzatore mobile".
Però mi sembra indiscutibile che la gru lo sia (almeno dal mio punto di vista).
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.768 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2869
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 50 ospiti