Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Corretta installazione SPD (differenziale a monte o valle?)

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Corretta installazione SPD (differenziale a monte o valle?)

Messaggioda Foto Utenteandroidiano1990 » 15 apr 2021, 11:15

Salve.
Sto realizzando l'impianto elettrico del mio ufficio/negozio e sono qui a chiedervi consigli sulla scelta e corretta installazione di un SPD.

Non essendo l'edificio predisposto a fulminazioni dirette/indirette e credo nemmeno la linea di distribuzione, avrei optato per un dispositivo di Tipo 2.

Locale di circa 60mq. Purtroppo sono stato costretto a realizzare il quadro elettrico all'ingresso, mentre l'unica barra equipotenziale di collegamento dei conduttori di terra si trova nella parte opposta, a circa 15mt dal quadro.
Essendoci la regola di non distanziare più di 50cm L-N in ingresso e PE in uscita dall'SPD, non posso proteggere a monte tutto il quadro elettrico (a meno di non portare tutte le masse al quadro, ma mi ritroverei poi con il conduttore "di scarica" dell'SPD che mi attraversa tutte le tubazioni con rischio di correnti indotte sulle linee).

Ho pensato dunque di creare un piccolo quadretto con solo lo scaricatore di tensione accanto alla barra equipotenziale, a protezione del "solo" laboratorio (con computer e dispositivi elettronici) e armadio rack (che ospita UPS, NVR, NAS, Switch, ecc); dall'UPS partono poi le linee "protette" che alimentano dispositivi un po' in tutto il locale; la linea che alimenta laboratorio e armadio rack devo ancora stenderla, quindi posso tranquillamente fare un collegamento entra/esci di L-N e un collegamento entra/esci anche del conduttore di terra. Il conduttore "di scarica" dell'SPD sarebbe dunque a pochi cm dalla barra equipotenziale, e da lì il conduttore che va al dispersore "cammina" da solo e ben isolato.

Mi trovo però nel dubbio: differenziale a monte o a valle?
Preferirei mettere il differenziale a monte (nel quadro elettrico a 15mt dall'SPD), ma ho capito che in questo caso bisogna optare per un modello di tipo S (immune alle correnti di scarica a quanto ho capito).

Le mie domande sono dunque:
1) Vi sembra una valida soluzione?
2) Modelli di SPD consigliati (finora ho utilizzato MTD di marca Hager)
3) Modelli di differenziale consigliati
4) Come mi comporto con il magnetotermico?
5) Grazie ;)
Avatar utente
Foto Utenteandroidiano1990
0 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 11 apr 2021, 22:59

0
voti

[2] Re: Corretta installazione SPD (differenziale a monte o vall

Messaggioda Foto Utente6367 » 15 apr 2021, 12:04

Se l'SPD è a spinterometro verso il PE, quindi garantisce il sezionamento tra conduttori attivi e terra, il differenziale a monte è inutile e anche sconsigliato.

Altrimenti ci vuole e deve essere selettivo tipo S.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,2k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6430
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[3] Re: Corretta installazione SPD (differenziale a monte o vall

Messaggioda Foto Utenteandroidiano1990 » 16 apr 2021, 11:08

Intanto grazie!
Ho in effetti optato per la soluzione SPD 1+1 (varistore F-N e spinterometro N-PE) con differenziale a valle.
Mi chiedevo questo: posso metterci a valle, anziché un differenziale puro, un magnetotermico/differenziale o più di uno? O vado ad inficiare qualcosa? (Vorrei spostare il tutto a monte di tutto il quadro elettrico, spostando la barra equipotenziale e tutti i conduttori di terra a pochi centimetri dal quadro).
Grazie!
Avatar utente
Foto Utenteandroidiano1990
0 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 11 apr 2021, 22:59


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 46 ospiti