Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamento

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamento

Messaggioda Foto Utentelucabomber » 6 apr 2021, 17:00

Buonasera a tutti! O_/
Chiedo cortesemente il vostro consiglio per la composizione del quadro elettrico di un appartamento che sto affittando in un piccolo condominio. Il contatore si trova con tutti gli altri in un vano comune, e a me ovviamente arrivano i classici fili da 6.

Il mio quadro attualmente è così composto:
1 "Generale" MT/Diff. (C25 - 0.03A)
1 MT (C16) per le sole prese della cucina
1 MT (C16) per tutte le altre prese
1 MT (C 6) per le sole luci della cucina
1 MT (C10 - 1 modulo) per tutte le altre luci

Premesso che vorrei aggiungere un modulo gestione carichi, secondo voi è una buona composizione? Potrei effettuare delle migliorie? Se aggiungessi un modulo di protezione da sovratensioni dovrei modificare qualcosa?

Grazie mille e complimenti per il forum che vedo essere pieno di tanti argomenti interessanti! :D
Avatar utente
Foto Utentelucabomber
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 6 apr 2021, 15:39

0
voti

[2] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 6 apr 2021, 20:10

In casa mia gradirei che ogni linea fosse protetta da un magnetotermico differenziale.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.963 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2911
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[3] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto Utentelucabomber » 6 apr 2021, 22:12

Ciao Goofy, ogni linea intendi ogni stanza? Ma se questo non fosse possibile, quella composizione è comunque corretta?
Avatar utente
Foto Utentelucabomber
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 6 apr 2021, 15:39

0
voti

[4] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 7 apr 2021, 7:12

Ciascuna delle 4 linee sulle quali ora hai il magnetotermico, sarebbe una mia preferenza ma dipende da chi paga e chi usa.
Nel quadro che hai ora non vedo difformità dalla regola d'arte.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.963 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2911
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[5] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto Utentelucabomber » 7 apr 2021, 12:32

Ah ok, quindi tu lasceresti il MT/diff. da 25 come "generale" di casa, e poi per ogni linea invece del solo MT mettere altri MT/diff. anche loro da 6, 10 e 16, ho capito bene?
Avatar utente
Foto Utentelucabomber
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 6 apr 2021, 15:39

0
voti

[6] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 7 apr 2021, 12:51

No, come generale non metterei il differenziale ma mt o sezionatore, compatibilmente con quel che c'è a monte
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.963 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2911
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[7] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto Utentelucabomber » 7 apr 2021, 15:15

A monte c'è il classico contatore (nuovissimo) ospitato nel vano condominiale insieme a tutti gli altri contatori. In casa salgono i fili da 6 d'ordinanza, e vanno nel quadro, tutto qui :-)
Avatar utente
Foto Utentelucabomber
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 6 apr 2021, 15:39

0
voti

[8] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto UtentedrGremi » 7 apr 2021, 17:42

Sei in affitto, perché dovresti fare modifiche all'impianto elettrico (se funziona)?
Avatar utente
Foto UtentedrGremi
561 2 8
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 324
Iscritto il: 20 nov 2019, 19:49

0
voti

[9] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico in appartamen

Messaggioda Foto Utentelucabomber » 7 apr 2021, 18:03

Per due motivi... il primo è che ora sono in affitto ma con la prospettiva di acquistarla :cool: e il secondo che in ogni caso mi piace avere un impianto personalizzato, ad esempio aggiungendo un modulo gestione carichi, o uno scaricatore di sovratensioni... Poi, se questa è già una configurazione perfettamente funzionale (e non solo funzionante...) tanto di guadagnato, ma se si può migliorare in qualcosa, visto che ci metto le mani ne approfitto :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentelucabomber
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 6 apr 2021, 15:39

0
voti

[10] Re: Consiglio su composizione quadro elettrico appartamento

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 7 apr 2021, 19:47

Ho ipotizzato tre possibili schemi di realizzazione:
  1. con scaricatore di sovratensioni (tipo II), relè di gestione dei carichi e due interruttori magnetotermici differenziali;
  2. come al punto "1." ma senza il relè gestione carichi;
  3. come al punto "1." ma senza lo scaricatore di sovratensioni.
Ho fatto queste considerazioni:
  • la capienza dei quadri elettrici "standard" è normalmente di 12 moduli, per cui, disponendo presumibilmente di un centralino di tale capacità, già il primo schema non sarebbe attuabile con i dispositivi attualmente più utilizzati;
  • dotare ogni linea di un interruttore differenziale non sarebbe certo una cattiva idea, tuttavia mi sembra eccessivo riservare un differenziale per le sole luci della cucina, e poi c'è il problema della mancanza di spazio nel centralino. Nei primi tre schemi ho ipotizzato due differenziali, che tra l'altro costituiscono il numero minimo previsto dalla norme tecniche per i nuovi impianti e per le ristrutturazioni "corpose" degli impianti elettrici (non è questo il caso, ma l'adeguamento male non fa);
  • la funzione del relè gestione carichi è in questo caso piuttosto limitata, avendo a disposizione solo due linee principali ("prese cucina" e "altre prese") da configurare come carico secondario, e la scelta di quale linea "sacrificare" in caso di superamento della potenza massima non è facile. Negli esempi ho scelto le prese della cucina come carico secondario, ma solo perché non c'è molta scelta;
  • l'installazione dello scaricatore di tensione presuppone che al centralino arrivi il conduttore di terra, meglio se proveniente direttamente dal dispersore di terra. Se provenisse dal nodo principale di terra, lo scaricatore funzionerebbe ugualmente, ma con meno efficacia.
A fattor comune, le modifiche devono essere eseguite da una ditta abilitata, in grado di rilasciare la prevista Dichiarazione di conformità dei lavori.
Alla fine ho aggiunto anche un quarto schema, che comprende l'impianto completo, con tutte e quattro le linee protette da magnetotermici differenziali, utilizzando per quest'ultimi i recenti e ancora poco diffusi dispositivi ad un modulo (so che la Siemens li ha in catalogo).

Spero di non aver fatto errori, se qualcuno ne dovesse trovare mi farebbe un favore segnalandoli. Grazie.



Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.716 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1652
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 27 ospiti