Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corrente

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteIanero, Foto UtentePietroBaima

0
voti

[1] Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corrente

Messaggioda Foto UtenteDuffr » 17 mar 2021, 20:07

Sarà certamente capitato a molti.
State provando un motorino a 6V DC (quel che conta é che ci sia tensione non pericolosa). Fissate un filo a un terminale, magari saldandolo, mentre l'altro lo appoggiate all'altro terminale tenendolo con la mano. Il motore si accende, funziona, ma quando allontanate la mano che tiene il filo appoggiato avete la sensazione come se ci fosse un leggero adesivo. Succede anche in altre situazioni, dove comunque c'é una corrente discreta.

La domanda mi é venuta in mente mentre provavo una lampadina fulminata a incandescenza a 12V. Il filamento, staccato da uno dei due capi, si accendeva inclinando opportunamente la lampadina affinché il tungsteno toccasse il contatto interno. Poi rimaneva come attaccato, resistendo a successive sollecitazioni (a meno di inclinarlo maggiormente o togliere alimentazione).

Come mai?
Fai un giro al mercatino di ƎlectroYou

Se in futuro i computer dovessero diventare troppo potenti,
potremmo organizzarli in un comitato: questo dovrebbe sistemarli.

- Soluzione di Bradley -
Avatar utente
Foto UtenteDuffr
687 5 11
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 497
Iscritto il: 11 set 2015, 11:19

0
voti

[2] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utentesetteali » 17 mar 2021, 21:27

Ciao Daniele.
Io la spiego così, sono conduttori con materiale magnetico, quindi sentono l'influenza di campi elettromagnetici o magnetici.
Alex
Cerco Condensatori Variabili
https://www.facebook.com/Elettronicaeelettrotecnica
Il Mercatino di EY
<< vedi di pigliare arditamente in mano, il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
8.075 5 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4176
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[3] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utentegill90 » 17 mar 2021, 23:34

Io invece la vedo in termini energetici: quando fai scorrere corrente nel circuito (i fili si riuniscono) il sistema acquisisce una certa energia magnetica, proporzionale all'induttanza (in questo caso autoinduttanza) ed al quadrato della corrente.

Mentre prima si potevano muovere i filamenti a piacimento (senza corrente non c'è energia magnetica), in questo caso occorre fornire dall'esterno un'energia meccanica maggiore tale da vincere quella posseduta dal sistema, che dal canto suo vorrà restare nella sua condizione di equilibrio e farà di tutto per opporsi.

Dal punto di vista analitico le cose sono molto più complicate di così e andrebbero studiate ai differenziali, ma intuitivamente io me lo figuro così.
Avatar utente
Foto Utentegill90
2.806 1 6 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 795
Iscritto il: 1 set 2011, 16:18

3
voti

[4] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 17 mar 2021, 23:39

Se la corrente è sufficiente, il contatto incerto iniziale produce piccoli archi elettrici (scintille) che aumentano la temperatura delle superfici fino a saldarle più o meno stabilmente.

Anch'io avevo aggiustato qualche lampadina bruciata con questo metodo (poi duravano poco comunque).
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
16,0k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2423
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

1
voti

[5] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 17 mar 2021, 23:44

No no un momento, per l'esempio del motore e del filo non ho mai provato e non mi esprimo ma per quanto riguarda il filamento della lampadina il magnetismo non c'entra nulla, i monconi si ricongiungono saldandosi per il medesimo principio di funzionamento della saldatrice a punti; non di rado ripristino a volte anche piuttosto a lungo il funzionamento delle lampadine della mia vettura (in special modo quelle delle posizioni posteriori ma a volte anche le H7 degli anabbaglianti) dando una botta secca sul faro.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
16,8k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11727
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[6] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 17 mar 2021, 23:45

Praticamente sovrapposto a Guido :-) in altre parole è una vera e propria saldatura autogena elettrica.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
16,8k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11727
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[7] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utenteattilio » 18 mar 2021, 0:00

claudiocedrone ha scritto:non di rado ripristino a volte anche piuttosto a lungo il funzionamento delle lampadine della mia vettura (in special modo quelle delle posizioni posteriori ma a volte anche le H7 degli anabbaglianti) dando una botta secca sul faro.

ah stesso metodo mio vedo :mrgreen:
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,7k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9004
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

1
voti

[8] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 18 mar 2021, 0:29

Metodo Punto multijet :mrgreen:
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
16,8k 4 7 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11727
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[9] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utentemicdisav » 18 mar 2021, 9:19

Duffr ha scritto:Sarà certamente capitato a molti.
State provando un motorino a 6V DC (quel che conta é che ci sia tensione non pericolosa). Fissate un filo a un terminale, magari saldandolo, mentre l'altro lo appoggiate all'altro terminale tenendolo con la mano. Il motore si accende, funziona, ma quando allontanate la mano che tiene il filo appoggiato avete la sensazione come se ci fosse un leggero adesivo.
Come mai?


Il motore si accende? (non l'ho provato, forse, mi aspettavo già il comportamento teorico)
Ma i morsetti del motore non sono in corto circuito? (= alimentazione in corto circuito)
Michele
Avatar utente
Foto Utentemicdisav
35 3
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 17 giu 2020, 16:40

0
voti

[10] Re: Conduttori attratti nel punto di contatto, se c'é corren

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 18 mar 2021, 9:36

attilio ha scritto:
claudiocedrone ha scritto:...dando una botta secca sul faro.

ah stesso metodo mio vedo :mrgreen:


prossima volta provo anch'io :D
:(){ :|:& };:
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
1.690 1 6 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 217
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

Prossimo

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti