Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[21] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto UtenteElectroFranco » 18 mar 2021, 20:07

Foto Utenteelfo, ho il B1. Potevo scegliere se prendere il B2 o se fare 2 esami di indirizzo in inglese, ho optato per la seconda. Io ammetto di non essere molto bravo in inglese però non penso sia un ostacolo, lo leggo quasi tutti i giorni e credo di riuscire a capirlo e a farmi capire decentemente. Il problema dell’estero è proprio la lontananza da casa, un po’ ridicolo vero?
Avatar utente
Foto UtenteElectroFranco
90 3
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 17 mar 2021, 7:51

0
voti

[22] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 18 mar 2021, 20:35

In breve hai la "mammite".
Una sindrome piuttosto comune.
Un tempo si curava con la leva obbligatoria.
Ti conviene fare lo sviluppatore SW lo fai tranquillamente da casa.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.288 2 5 12
Master
Master
 
Messaggi: 1345
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

1
voti

[23] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto UtenteElectroFranco » 18 mar 2021, 20:55

Foto Utentestefanopc, mammite non direi. Io sono disposto a spostarmi in Italia, solo non ho voglia di andare in un paese che non sia il mio.

Ps. Non farò mai il softwarista.
Avatar utente
Foto UtenteElectroFranco
90 3
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 17 mar 2021, 7:51

2
voti

[24] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto Utenteedgar » 18 mar 2021, 20:59

stefanopc ha scritto:Un tempo si curava con la leva obbligatoria

O in maniera più piacevole con una fidanzata straniera
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.987 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4052
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[25] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto Utentegstefani » 19 mar 2021, 0:43

Ciao
per mia esperienza ti posso dire che le opportunità ci sono anche in Italia. Io lavoro a Milano ma conosco un po' anche l'Emilia Romagna.
Chi fa hardware però, molto spesso deve avere anche un po' di conoscenza dei microcontrollori e del firmware.

Per un neolaureato con poca esperienza pratica che vuol fare il progettista, secondo me la cosa migliore è trovarsi a lavorare con colleghi più esperti ben disposti a condividere le loro conoscenze. Magari nella scelta tra le proposte ricevute tieni conto anche di questo aspetto!

Buona fortuna.
Avatar utente
Foto Utentegstefani
0 1
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 10 giu 2020, 23:36

1
voti

[26] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto UtenteElectroFranco » 19 mar 2021, 7:49

Signori, alla fine sto ripensando alla proposta da progettista elettronico presso l’azienda che produce caricatori di barre per torni. Parlando con il responsabile mi hanno garantito, parole loro, che mi divertirò e che avrò grandi soddisfazioni con loro. Ammetto di essere ancora indeciso però mi ha abbastanza convinto, l’unica mia paura è che essendo in ambito industriale possano farmi fare cose da elettrico più che da elettronico. Io sono stato chiaro e parlando del mio percorso di studi gli ho fatto capire cosa ho studiato e cosa mi interessa, però la paura che mi limitino alla programmazione di plc è tanta. D’altra parte loro sono stati un po’ vaghi, hanno detto che hanno diversi progetti sotto mano. Non sapete che ansia ho in questi giorni :-|
Avatar utente
Foto UtenteElectroFranco
90 3
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 17 mar 2021, 7:51

3
voti

[27] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto Utenteedgar » 19 mar 2021, 9:15

ElectroFranco ha scritto:possano farmi fare cose da elettrico più che da elettronico

Ti crei troppi problemi, sporcarsi un po' le mani è tutta esperienza. Il mio primo lavoro è stato una via di mezzo tra l'idraulico e l'elettricista, dopo un anno sono passato alle misure su componenti a microonde :mrgreen:
Nel prosieguo del mio percorso lavorativo le microonde mi sono servite a poco, l'esperienza elettrico-idraulica inaspettatamente molto di più. Uscire dal proprio campo di studio allarga gli orizzonti
Avatar utente
Foto Utenteedgar
7.987 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4052
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

1
voti

[28] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto Utentelemure64 » 19 mar 2021, 9:20

A ripensarci un po' di software non farebbe male. Acquisiresti la capacità di metterti nei panni di chi scrive software e questo potrebbe davvero darti una marcia in più. L'essenziale è non farsene fagocitare. E poi sul lato elettrico io personalmente non vedrei male nemmeno questo. Non bisogna snaturare le proprie vocazioni ma ho sempre visto l'elettrotecnica come la Grande Madre di tutte le discipline afferenti, e mi spiace conoscerla poco e male. Penso che lungi dall'essere aree di lavoro tristi, per un periodo limitato possano essere al contrario un bel bagaglio per il futuro.

Sulla "mammite" che altri hanno citato il discorso è complesso. Nel mio caso mi ha frenato una grossa sfiducia di non farcela in caso di emergenza, uno dei miei incubi peggiori è trovarmi in un ospedale non fisicamente indipendente (si spera temporaneamente) e incapace di comunicare. Non volevo né mai ho voluto mia madre che mi lavasse i vestiti o cose simili; ho subìto 4 interventi negli ultimi anni, e sono andato e tornato in ospedale con l'autobus dicendo tutto ai miei a cose fatte. Ma almeno sapevo che potevo comunicare e avevo amici abbastanza vicini. Insomma sono tante e diverse per ciascuno le cause che possono rendere indesiderabile un allontanamento dai luoghi delle radici, quelle proprie (per salvare il gioco di parole) :D Nel mio caso l'insicurezza su certi aspetti della vita, in altri casi può semplicemente essere una "pigrizia climatica" e tanto altro. Personalmente capisco chi non se la sente, io ne sono il primo esempio vivente. E ammiro molto chi ha questo genere di sicurezza in sé stesso/a.
Avatar utente
Foto Utentelemure64
675 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 382
Iscritto il: 23 giu 2020, 12:26

2
voti

[29] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 19 mar 2021, 9:57

ElectroFranco ha scritto:..l’unica mia paura è che essendo in ambito industriale possano farmi fare cose da elettrico più che da elettronico. Io sono stato chiaro e parlando del mio percorso di studi gli ho fatto capire cosa ho studiato e cosa mi interessa..


Penso che, almeno all'inizio, un po' di "gavetta" sia formativa, specie se non si ha nessuna esperienza e manualità, per cui quello che ci interessa va sempre tenuto bene in mente, ma per un periodo temporaneo non fa male vedere e conoscere materie comunque affini: buttati e vedi di cosa si tratta, magari ti piace più di quello che hai studiato, se invece troppo diverso dai tuoi interessi nessuno ti costringe a rimanerci.
εïз
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
2.125 1 6 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

2
voti

[30] Re: Consigli neolaureato in ingegneria elettronica

Messaggioda Foto UtenteElectroFranco » 19 mar 2021, 10:13

Grazie a tutti per i consigli e le parole motivanti. Dovete sapere che io sono un ansioso cronico :( . Dopo 5 anni di sacrifici la paura di rendere tutto vano per me è inevitabile. Ho fatto davvero tante rinunce, non solo in termini economici. Però forse avete ragione, magari mi prendo 6 mesi o un anno per fare esperienza anche se il settore non è proprio il mio, nel frattempo cerco di continuare a studiare ciò che amo e poi vedo che fare. La cosa positiva è che essendo questa azienda a pochi km da dove abito forse riuscirò ad avere del tempo per continuare a studiare....
Avatar utente
Foto UtenteElectroFranco
90 3
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 17 mar 2021, 7:51

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 74 ospiti