Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

La DICO non è stata redatta

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto Utentefran66 » 19 feb 2021, 9:23

Buongiorno a tutti .
Anno 2016 . Nel Condominio paterno ( 8 condomini proprietari ) l'ex amministratore: decide di adeguare l'impianto elettrico condominiale alla 46 / 90 oggi è il DM 37-08 -
Tra 2 preventivi viene scelto dall'amministratore un suo preventivo di 2900 euri e l'assemblea condominiale da il benestare .( il secondo preventivo era stato mal redatto con campi non richiesti ))- Viene installata la punta di terra aperte tracce , tubi , cavi a norme e cosi sembra tutto a posto -.

Qualche mese fa , mi accorgo che nell'impianto citofonico non sono stati sostituiti i vecchi cavi ( treccia a sei poli ) con i nuovi cavi citofonici ignifughi .-da capitolato si prevedeva la sostituzione -.

Da sempre ci lamentiamo perché non è stato inserito interruttore crepuscolare , ma un timer a cremagliera della GE per la luce pianerottolo ingresso .-
Tra gli interruttori del quadro mancano due magnetotermici , quello per le luci di emergenza ,e quello per l'impianto citofonico - esiste solo il magnetotermico luci scala - ok Differenziale .
L'amministratore nuovo insediatosi da tre anni , conosce ben poco della situazione precedente , ma lo aggiorno - Tra l'altro " Nessuno " non ha mai fatto sostituire le batterie delle luci di emergenza nel corso degli anni che inesorabilmente alla prima mancanza rete vanno giu'- . " Il nuovo amministratore tra l'altro era un collaboratore apprendista del vecchiio amministratore ..credo in pensione ))

Ad agosto 2020 ,Ho spiegato la mancanza dei componenti impianto e della DICO sia al vecchio amministratore che al nuovo , ma la cosa vitale è la mancanza della dichiarazione di conformita' - che dall'installatore non è mai stata rilasciata - I due amministratori mi hanno fatto rimbalzare tra di loro ma della dichiarazione neanche l'ombra .nessun componente di sezionamento del quadro elettrico è stato installato ( previsto sul capitolato )- L'impiantista dopo aver realizzato l'impianto non si è piu' fatto vedere per la manutenzione condominiale ,.
-
Il nuovo amministratore adesso per la manutenzione / piccoli interventi ,chiama un secondo elettricista :cry: che da informazioni ricevute non ha la 46 / 90 :evil: Della DICO non si sa nulla .Richiesta ma dopo un piu' di due mesi NULLA : i condomini sono ignoranti in materia .

Suggerimenti e domande : che cosa rischia il condominio senza la DICO ?? Cosa rischia l'installatore ??
La DicO deve essere depositata all'ufficio tecnico comunale ?? I condomini per legge devono avere una copia , oppure è solo competenza dell'amministratore ?? :cry:
Come faccio a sapere se l'impianto di messa a terra è collaudato ?? I cavi citofonici non sono ignifughi e sono nastrati con nastro di tela ( 40 anni fa gli elettricisti IACP usavano la tela ),.

Grazie a tutti :D
Ultima modifica di Foto UtenteWALTERmwp il 19 feb 2021, 15:02, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Le iniziali dei soggetti sono inutili per la discussione: eliminate
Avatar utente
Foto Utentefran66
45 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 7 lug 2012, 19:10
Località: bari provincia a sud

0
voti

[2] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 19 feb 2021, 15:49

L'amministratore avrebbe potuto e dovuto verificare che quanto previsto a preventivo(contratto ?) venisse rispettato.
Le discrepanze, tra quanto previsto e quanto realizzato da chi aveva l'incarico sono una responsabilità dell'azienda stessa: a questa corrispondeva(corrisponderebbe) il dovere del rilascio della DiCo.
Per questa, chieder risposte in merito ad un elettricista chiamato per estemporanei interventi manutentivi non ha senso.
Una vigilanza, doverosa da parte dell'amministratore in assenza d'altre figure, forse avrebbe prevenuto l'odierna situazione probabilmente ora sanabile con approcci differenti.
Uno potrebbe prevedere il completamento dei lavori con il contestuale rilascio della DiCo da parte dell'azienda originariamente incaricata.
L'altro l'assegnazione dell'incarico ad una nuova azienda che, sanando alcune lacune, potrebbe rilasciare una DiCo(penso parziale rispetto all'esistente) e una DiRi per la parte non soggetta ad intervento.
Per una DiCo omnicomprensiva si potrebbe comunque impegnare ma l'obiettivo dovrebbe essere oggetto di un minimo di confronto.

Per le valutazioni relative al possesso della DiCo credo andrebbe considerato lo stato precedente agli interventi fatti; a quanto scrivi sorgono dei dubbi che possano risultare delle evidenze documentali.
La DiCo, se ci fosse, dovrebbe essere in possesso dell'amministratore che la deterrebbe per conto del condominio.
Un condòmino non è obbligato a possedere la DiCo del condominio ma può legittimamente richiedere una copia.

Lo stato d'efficienza dell'impianto potrebbe essere provato da chi aveva fatto i lavori o determinato previa verifica con assegnazione di nuovo incarico ad altro soggetto.

Così mi pare, però ci sono delle considerazioni rispetto alle quali qualcuno altro potrebbe aggiungere più utili consigli se non rettificare miei errori.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
24,1k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7166
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[3] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto Utentefran66 » 20 feb 2021, 10:25

grazie WALTERmwp »per la risposta!!
La persona da denunciare è proprio l ex l'amministratore che sicuramente non ha fatto il suo dovere e gli interessi del condominio . Ne sono convinto .
Adesso aggiornerò i condomini della situazione che chiaramente sono legalmente i diretti interessati-

Per la situazione atipica che si è verificata quale associazione di categoria potrei interessare ???
IL nuovo amministratore deve richiamare la ditta che ha fatto i lavori per il completamento ??

Serve una perizia di un'altra azienda ?? e chi la chiama??
..ma la cosa importante è questa " COME posso risvegliare gli otto condomini dormienti e ignoranti" che non hanno capito la gravità del problema ??
Il nuovo amministratore "giovanissimo " giace beato sulla sua sedia , si muove solo per le calamita' naturali ! Se lo chiamano tutti i condomini forse si sveglia... :evil: ma è difficile,

cosa suggerisci WALTERmwp ??

Saluti

Saluti :D
Avatar utente
Foto Utentefran66
45 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 7 lug 2012, 19:10
Località: bari provincia a sud

0
voti

[4] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 20 feb 2021, 10:37

Nel mio mondo ideale non esisterebbero i condomini.
Per ora il problema non mi sembra tecnico ma legale e dovresti rivolgerti a un avvocato prima che entrare nel merito tecnico con una eventuale perizia
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.833 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2822
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[5] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto Utentefran66 » 20 feb 2021, 11:10

Grazie Gofy , purtroppo non posso moralmente rivolgermi a un legale - dovrebbero farlo i condomini .
proprietari di appartamento ( io non lo sono )
Riflettendo un po' sulla situazione , bisognerebbe preparare una bella lettera firmata da tutti i condomini e consegnarla ai due amministratori- in caso di NESSUNA RISPOSTA ,bisognera' agire per vie legali -
Avatar utente
Foto Utentefran66
45 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 7 lug 2012, 19:10
Località: bari provincia a sud

0
voti

[6] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 20 feb 2021, 16:28

@fran66, io non ho scritto di denunciare.
L'ignoranza dei condòmini non è un vanto ma nemmeno una colpa, la responsabilità è di chi doveva fare(in base a preventivo) e di chi doveva vigilare(l'amministratore).
Hai scritto che la ditta(l'elettricista) aveva fatto dei lavori a fronte d'un preventivo; c'era(c'è) altra documentazione come ad esempio, bolla consegna materiali, fattura, movimentazione tra cc bancari, ... ?
Questo perché qualche carta può essere utile per ricostruire il pregresso

Però, la gestione amministrativa del 2016/2017 ormai è alle spalle e il consuntivo presumibilmente approvato con tutto quel che ciò comporta.
L'amministratore attuale non ha alcuna responsabilità, a meno che qualcuno sia in grado di dimostrare una rilevante continuità di natura conoscitiva nell'operato tra i due mandati, ma lo ritengo difficile.

Aprire un contenzioso è sempre possibile, valutare se conviene è altra questione: ci sarebbero costi d'affrontare senza alcuna garanzia ma con la certezza di spendere altri soldi, con elevata probabilità per non ottenere nulla.
Ma solo i condòmini possono stabilire la convenienza, previa adeguata informazione.
Io penso non convenga per 2.900 euro, anche se con iva esclusa, di cinque anni fa.

Suggerirei di tentare, con l'amministratore in carica, di coinvolgere quello precedente e contattare chi aveva fatto i lavori, ammesso sia ancora sul mercato, col proposito di persuaderlo nel completare l'insoluto, magari trattando sulle modalità.
Chiaramente sussiste una questione non da poco: l'affidabilità.
Però, chissà, spendendo ancora qualcosa la questione potrebbe essere sistemata.

Il nuovo amministratore, se non agisce di sua sponte, può essere sollecitato in una assemblea straordinaria richiesta allo stesso dai condòmini.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
24,1k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7166
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[7] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto Utentefran66 » 20 feb 2021, 19:31

ottima riflessione WALTERmwp.

Qualche mese fa ho incontrato l'impiantista molto irato con me , che mi ha detto che esiste la fattura, la DICO e dal preventivo ci ha anche scalcolato euro 600 ( cosa non veritiera ) per non aver installato i cavi citofonici ignifughi vari interruttori magnetotermici e crepuscolare " inseriti nel capitolato e mai installati .

Era molto irato perché ho chiesto all'ex amministratore di condominio BM ( agosto 2020 ) la dichiarazione di conformita' e le fatture dei lavori effettuati , fattura che nessun condomino ha mai visto,.

Quando mi sono rivolto all'ex amministratore ho ritirato la fattura " importo del preventivo totale " , ma della DICO non esisteva traccia. Mai visto bolla di consegna materiali .

L'impiantista mi disse che non voleva avere piu' rapporti con gli stabili dei CONDOMINI - :roll: scocciato , stanco ,,non lo so .
Purtroppo la situazione ristagna - L'impiantista è ancora sul mercato .
il nuovo amministratore mi ha detto di farmi i fatti miei , perché non ho nessuna delega o autorità per trattare le situazioni inerenti al condominio Attualmente sono in contatto con un condomino anziano che in passato aveva le mansioni di capocondominio.(OT in questo condominio tra l'altro è da quarantanni che non c'è pitturazione del landrone scale OT ))
Avatar utente
Foto Utentefran66
45 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 7 lug 2012, 19:10
Località: bari provincia a sud

1
voti

[8] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto Utenteattilio » 21 feb 2021, 10:10

chiamate un tuttofare che con 300 euro vi monta il crepuscolare e tinteggia l'androne

--

la dichiarazione di conformità per le parti comuni non ve la chiederà nessuno

l'installatore doveva rilasciarla, come doveva fare i lavori secondo preventivo (contratto)
dopo 5 anni dubito riuscirai ad ottenere qualcosa

PS: cavi ignifughi [?!] per il citofono?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8921
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[9] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 21 feb 2021, 13:29

Ho capito bene?
SI vuole mettere in piedi una causa perché i cavi del citofono non sono ignifughi (Foto Utenteattilio :mrgreen: )e perché sono stati spesi 2900 € per sistemare un impianto e il lavoro non è stato fatto bene?
AH dimenticavo, manca anche la DICO #-o

Ognuno è libero di fare come vuole, però vedo molte altre strade per risolvere le criticità
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.433 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2680
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[10] Re: La DICO non è stata redatta

Messaggioda Foto Utentefran66 » 22 feb 2021, 17:04

il problema è che il lavoro è stato lautamente pagato / fatturato , ma non è stato terminato con DICO e materiali mai installati "". I condomini questo non lo hanno capito , ho non lo vogliono capire .

Facciamo un esempio pratico : si rompè il rele meccanico a cremagliera della GE che da la temporizzazione allla luce del pianerottolo -esterno ( portone ingressocondominio ) -
Chi paga la riparazione ?? Qui era previsto un releè crepuscolare - Se manca Enel il relè a cremagliera si blocca - La luce sul pianerottolo si accende di giorno e si spegne di nottte! :evil: perche questo supplizio?? :oops: :cry:

nessuno vuole impiantare una causa, :!: Purtroppo l'ex amministratore era lui che doveva vigilare come a detto Walter ma non lo ha fatto -
Adesso tenete presente che nel citofono URMET si sentono scricchiolii , - I cavi rigidi -tutte le giunzioni di quattro piani - hanno il nastro di tela .- Le cornette sono tutte meccaniche con le capsule mic a carvbone - Dal posto esterno si capisce molto male in cornetta - :!: perché questo supplizio?? :evil:
Avatar utente
Foto Utentefran66
45 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 7 lug 2012, 19:10
Località: bari provincia a sud

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 32 ospiti