Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

aggiustare macchina lanciapalle

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni
0
voti

[11] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 26 ago 2015, 18:12

Mah, io l'avatar lo vedo.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,1k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16323
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[12] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 26 ago 2015, 18:23

Io vedo tutti gli altri, ma, al posto del mio c'è la scritta "avatar utente".
Comunque non è importante e al momento non ho voglia di uscire e rientrare dal browser, proverò in seguito ;-)
Scusate e rientriamo in tema.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[13] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 26 ago 2015, 20:54

vorrei fare una piccola parentesi ot, per poi ritornare alle risposte.
Grazie alle vostre risposte riesco a scrollare il mio cervello dalla sua oziosa svogliatezza, e pian piano mi accorgo di non sapere una mazza.
Sempre il mio cervelletto dice: '...non fare il cretino, e' meglio che ammetti pubblicamente di essere un sincero ignorante che tentare la fortuna da orgoglione, rischiando di bruciare macchina e me stesso'
Poi penso che la macchina sara' su un campo da tennis, e forse ci saranno bambini che ci gironzoleranno intorno, per questo mi piacerebbe capire come funziona, e che rischi ci sono.

leggendo questo thread molto bello:
viewtopic.php?t=49198
ho cominciato a riflettere sulla sicurezza.
Dato che la macchina prima di essere commercializzata ha superato tutti i controlli sulla sicurezza, pero'
Ho cercato di capire qual'e' la soglia di ' pericolosita' ' della DC.
Su internet si trovano molte discussioni, ma sono tutte molto vaghe.
Qualcuno dice che sui 16v non ci sono problemi.
qualcun altro dice che a dare i problemi sono gli ampere, che non devono superare 500mA (cioe' 0.5A)
Usando una metafora (gli estimatori del film 'il postino' non me ne abbiano a male):
A parte il fatto che se nella grotta sulla montagna c'e' il lupo, non essere precisi in quale grotta, fa si che la gente stia comunque 'lontano dalla montagna in generale', e questo credo sia un bene perche' i lupi sono pericolosi ed imprevedibili.
Pero', se tocco i due poli di una batteria a 12v. in quiete non mi succede nulla, ma se la batteria sta' erogando un picco di ampere (ad esempio nello spunto di un motore) e toccassi i due poli resterei fulminato, giusto?
Se e' cosi', c'e' un limite massimo di ampere istantanei che una batteria da 12v 7Ah puo' erogare (ad esempio come spunto max)?
C'e' un teorico 'salvavita (come nella AC) che puo' evitare scariche (ad esempio se la macchina rimane per distrazione sotto la pioggia e qualcuno accende il pulsante di avviamento)?
La macchina ha al suo interno un circuito stampato, e' possibile/probabile che vi sia li un dispositivo salvavita?

Invece, per quanto riguarda il caricabatterie:
Se il mio caricabatterie e':
13.8 volt
39 watt
Potrebbe essere corretto dire che teoricamente puo' erogare istantaneamente 39/13.8 = 2.82A anche all'uscita dei 13.8v ?
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

1
voti

[14] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 26 ago 2015, 20:58

Come tensione ci sta dentro;13,8Volt come dichiarato dai dati di targa riportati sopra.
Sia chiaro che non sostituisce l'alimentatore!
E per una carica ottimale è consigliabile tenere spenta la macchine d'altronde.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,1k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3195
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[15] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 26 ago 2015, 21:07

Tranquillo, con la tua macchina a batteria non c'è nessun pericolo, quantomeno elettrico.
Il pericolo per il corpo umano è sì la corrente che lo attraversa, ma questa è condizionata dalla resistenza del nostro corpo ( I = V/R) e non da quanta corrente è in grado di erogare il generatore. Sembra che finché una tensione continua (la V nella formula precedente) non supera i 60 V non ci sia alcun pericolo e qui siamo sui 12 V. Quindi puoi tranquillamente mettere le mani sui poli di una batteria da autocarro (in grado di erogare svariate centinaia di ampere) senza conseguenze ;-)

Probabilmente invece la macchina è stata realizzata a batteria proprio per evitare di portare in campo la tensione di rete che potrebbe essere pericolosa.
Il mio consiglio è quindi di usare la macchina con le modalità previste a progetto ;-)


OT: OK, cancellata cronologia e riavviato il browser, avatar ricomparsi ;-)
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[16] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 26 ago 2015, 22:24

FedericoSibona ha scritto: puoi tranquillamente mettere le mani sui poli di una batteria da autocarro


Le mani,
e se toccassi col pollice un polo e con il mignolo l'altro? quale diventerebbe il valore di R?

Sto' leggendo questo:
N O R M A I T A L I A N A CEI
Effetti della corrente attraverso il corpo umano
http://www-3.unipv.it/ingegneria/copisteria_virtuale/comun/CEI%2064.pdf

I valori della resistenza iniziale del corpo umano per un percorso della corrente
mano-mano o mano-piede e grande area di contatto può essere valutata uguale a
500 Ω


Se l'impedenza da mano a mano e' del 100% (500 Ω) (180 cm di distanza), e l'impedenza da mano a testa e' del 50% (250 Ω) (120 cm di distanza)
si potrebbe supporre che l'impedenza da pollice a mignolo (15 cm) sia 1/12 circa (41.67 Ω)
Qundi si avrebbe i= 13.8/41.67 = 0.33A
E dal trattato su citato,
Al di sotto di circa 300 mA è avvertita una sensazione di calore alle estremità durante
il passaggio della corrente


Se pero' abbiamo le mani bagnate:

Per tensioni fino a 50 V, i valori misurati con area di contatto bagnata con acqua ordinaria sono dal 10 al 25% più bassi che in condizioni asciutte

diventerebbe il i= 13.8/(75% X 41.67) = 13.8/31.25 = 0.44A

Non ho letto tutto ma pare che non sia stato considerato il caso pollice mignolo
Comunque gli effetti dovrebbero essere:
sono avvertiti solo lo stabilirsi e l’interrompersi della corrente

Ed il fatto che ci si dovrebbe sentire come 'incollati' alla batteria
A differenza della corrente alternata, non esiste una soglia di rilascio definibile
per correnti continue inferiore a circa 300 mA. Solo lo stabilirsi e l’interrompersi
della corrente provocano dolori e contrazioni muscolari.
Per correnti approssimativamente superiori a 300 mA, il rilascio può essere impossibile
o solo possibile dopo molti secondi o minuti di durata del contatto

Pero' sono riferimenti alla corrente continua che attraversa il corpo ad es. da mano a mano, probabilmente quando si avverte la corrente tra pollice e mignolo, si riescono a usare i muscoli del braccio, della spalla o comunque delle gambe per allontanarsi.
Nella sfortuna, bisognerebbe chiedere a qualcuno che ha avuto la sventura di mettere la mano bagnata sulla batteria, se effettivamente la corrente passava solo nella mano oppure 'bloccava' anche il braccio.

Si, a parte che nessuno apre la macchina e tocca con la mano bagnata la batteria, non dovrebbero esserci problemi, a meno che non sia un masochista, ma li ci vorrebbe il dottore.
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

0
voti

[17] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 27 ago 2015, 2:51

Tornando alla macchina
Ho messo il tester in serie e fatto alcune misurazioni per cercare di capire quanti ampere assorbono i motori della macchina lanciapalle.
Immagine
- I motori 1 e 2 sono quelli che lanciano le palline
- Il motore 3 fa ruotare il cestello forato
Eliminata immagine da server esterno.
che fa cascare le palline nello scivolo (di colore nero)
- il motore 4 controlla un meccanismo posto sotto alla macchina che ruota l'intera macchina a destra e sinistra in modo da simulare il 'lancio' delle palline nella parte destra o sinistra del campo da tennis.
- Il motore 5 ruota in alto e in basso i motori 1 e 2 simulando la palla appena sopra la rete o il pallonetto.

La lettura del tester ha dato questi valori:
Motori 1, 2 e 3 che ruotano contemporaneamente (vi sono due manopole ruotabili, una imposta la velocita' di rotazione motore 3 e cioe' del cestello=intervallo tra il lancio delle palline, l'altra manopola imposta la velocita' di rotazione dei motori 1 e 2 = lancio della palla sottorete o a fondocampo).
Eliminata immagine da server esterno.
Come si vede dal video, all'accensione c'e' uno spunto che arriva a quasi 20A, poi portando la manopola della potenza del colpo (motori 1 e 2) a zero, anche l'assorbimento si riduce a 0A, quindi ruotando nuovamente entrambe le manopole al massimo, si ha un assorbimento di spunto di quasi 9A che si stabilizza a circa 4.1A e portando le manopole al normale utilizzo si ha un assorbimento di circa 3.8A.

Motore 4 (il motore 4 in questo tipo di macchina si usa molto poco, regola l'altezza del lancio delle palline e non avviene in automatico, ma bisogna selezionarlo manualmente di volta in volta agendo sulla manopola ruotabile "elevation")
Eliminata immagine da server esterno.
Ha un assorbimento di circa 0.3A

Motore 5 (solitamente si usa in continuazione insieme ai motori 1, 2 e 3)
Ha un assorbimento di circa 0.37A

Quindi a parte le impostazioni iniziali, la macchina lavora costantemente a circa 4.15A

Al momento della misura le batterie davano un tensione di 12.72V.
Pero' non so se le batterie sono in buono stato o no, domani provero' a farle lavorare monitorando il calo del tensione nel tempo.

Poi provero' a monitorare la variazione di tensione nella fase di ricarica.

Mi aiutate a capire se sto' facendo le cose giuste per capire in che condizioni e' la macchina e in che condizioni sono le batterie?
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

1
voti

[18] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 27 ago 2015, 3:42

FedericoSibona ha scritto:Probabilmente invece la macchina è stata realizzata a batteria proprio per evitare di portare in campo la tensione di rete che potrebbe essere pericolosa.

Non proprio perche' la ditta che le produce offre la scelta tra Ac e Dc al momento dell'acquisto.
Inoltre per chi acquista la macchina DC, viene offerto anche un convertitore da AC che si inserisce nello stesso connettore (standard) della ricarica della batteria.

FedericoSibona ha scritto:Il mio consiglio è quindi di usare la macchina con le modalità previste a progetto ;-)

Lo sto' facendo, solo che...
(non so se sto' posso linkare il sito, comunque riporto la traduzione')
I modelli xxxxxx xxxxx xxxx sono tutti disponibili con capacità di AC / DC. Ciò significa che si può giocare a casa o a scuola usando la corrente alternata... Non vi è alcun caricabatterie separato necessario in quanto la macchina carica la batteria ogni volta che viene collegato a una presa di corrente. Ed è senza preoccupazioni in quanto il caricabatterie intelligente interno saprà sempre mantenere la vostra macchina pronta a giocare senza il sovraccarico della batteria..

Purtroppo il caricabatterie intelligente e' di serie nei nuovi modelli, non nel mio, e per questo che ne cerco uno compatibile.

Per quanto riguarda invece l'adattatore AC, viene venduto a circa 100 euro, che grossomodo corrisponde ad un normale adattatore AC per batterie...
Il problema e' che a farlo arrivare dagli USA ci rimetto un sacco di soldi in spedizione e spese doganali.
E non e' detto che in dogana non facciano 'cappelle'.
Inoltre dato che la macchina non e' in garanzia e l'ho acquistata 'rotta', non so se il pannello elettrico sia danneggiato, e se acquistassi un accessorio originale da oltre 150 euro, e poi non funzionasse, mi scoccerebbe pure un poco, per questi motivi cerco un adattatore compatibile, nel caso ci sia qualche problema ho buttato via (relativamente) pochi euro.
Insomma e' per questi motivi (forse anche un po' perche' sono ligure :D ) che cerco di capire quale puo' essere un adattatore AC compatibile.

P.S. Veramente l'altro ieri ho spedito una mail ad una succursale (che vende usato) spiegandogli che ho acquistato una macchina rotta e che sto' cercando un caricabatterie ed un adattatore usati.
Finora non mi hanno risposto.

P.P.S. mi fate arrivare a 10 cosi' posso darvi i punti esperienza? :D
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

0
voti

[19] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 29 ago 2015, 9:56

Marcixxx ha scritto:Quindi a parte le impostazioni iniziali, la macchina lavora costantemente a circa 4.15A

Mi correggo da solo.
Anzi, avevi ragione
FedericoSibona ha scritto:Credo che una macchina lanciapalle (da tennis?) abbia un assorbimento di corrente impulsivo

Non avevo considerato che quando le palline da tennis cascano tra le due ruote, i motori principali 'assorbono' maggiore corrente.
Cioè, la macchina normalmente ha un assorbimento di corrente costante (i motori che ruotano) ma ogni volta che una pallina finisce tra le ruote, si ha un assorbimento impulsivo.
Dato che le palline da tennis non sono tutte uguali (alcune più lisce, più sgonfie e di diametro leggermente diverso) anche gli impulsi di corrente richiesta, sono diversi.

Ho misurato gli Ampere richiesti dalla macchina in condizioni di 'stress'.
Per fare questo ho impostato la velocità di rotazione dei due motori di lancio delle palline (nella figura del post precedente 1 e 2) al massimo della velocità e impostato al massimo della velocità il tempo tra un lancio e l'altro (motore 3).
Non ho azionato il motore della traslazione (motore 4) che normalmente richiede un assorbimento di circa 0.3 Ampere costanti.
Ho lanciato 4 palline, e ho misurato questi valori (allego il video).
View My Video
Come si vede la macchina ha un assorbimento costante di circa 3.8 A
ad ogni lancio di palla si ha un incremento di 2-3 A
Ho lanciato solo 4 palle ma pare che, in queste condizioni di utilizzo la macchina assorbe valori di Ampere sempre maggiori (e le batterie si scaricano rapidamente):
LANCIO 1: 3.8 -------------------> 6.68
LANCIO 2: .........5.09 ----------------> 7.32
LANCIO 3: ................5.79 ---------------7.62
LANCIO 4: .............5.43 -------------------------> 8.31

Quello che però mi viene in mente è che se collego il normale caricabatterie, questo dovrebbe fornire un corrente massimo di 1.7A che non riesce a compensare gli Ampere assorbiti dalla macchina.

Dato che come accessori opzionali ci sono un pacco di batterie extra, o un adattatore AC, che si collegano entrambi direttamente al connettore della ricarica, mi viene da pensare che il circuito interno 'supporta' correnti molto alte (anche 20A) fatte passare dal connettore della ricarica.
(Vorrei verificare come il circuito del pannello gestisce la corrente, ma ho chiesto (chiedendogli scusa per la domanda impudente, dato che offrono assistenza a pagamento) alla ditta lo schema elettrico, e ovviamente, non mi hanno inviato nulla, e non sono bravo in elettronica)
Quindi in teoria (se non ho pensato male), potrei provare ad usare un adattatore AC stabilizzato in uscita DC a 13.8V che possa erogare 25A, e potrei provare ad usare un caricabatterie 'intelligente' che in fase di ricarica iniziale, può erogare molti Ampere, ma ad un incremento di tensione, diminuisce gli Ampere erogati fino ad un minimo che possa 'saturare' lentamente le batterie in ricarica, giusto?
Qualcuno mi può aiutare dicendomi se ho pensato bene oppure ho sbagliato qualcosa?
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

1
voti

[20] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 29 ago 2015, 10:44

Marcixxx ha scritto: Quello che però mi viene in mente è che se collego il normale caricabatterie, questo dovrebbe fornire un corrente massimo di 1.7A che non riesce a compensare gli Ampere assorbiti dalla macchina.

È quello che abbiamo detto in precedenza, forse in maniera non del tutto comprensibile.

Riguardo al resto non mi è chiaro cosa vuoi fare. Vuoi poter usare la macchina sia a batterie che a rete e che, quando alimentata a rete, carichi anche le batterie?
A mio parere è più semplice alimentare la macchina a rete con un alimentatore di potenza opportuna e, se non è troppo macchinoso mettere/togliere le batterie, tenere le batterie separatamente in carica con il loro caricabatterie pronte per l'uso ove si renda necessario.
Un alimentatore da 25 A non è però uno scherzo, forse uno adattabile e di costo ragionevole potrebbe essere questo http://www.ebay.it/itm/Alimentatore-220 ... 2803328072
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti