Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

aggiustare macchina lanciapalle

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni
0
voti

[1] aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 24 ago 2015, 23:40

Ho comprato una macchina lanciapalle usata, vecchia una quindicina di anni.
Ho risaldato i cavi ossidati e distaccati.
Ora la macchina funziona ma le batterie sono esauste.
La macchina e' a batteria (2 X 12v, 1,7 A) e ha un normale caricabatterie (classe 2, input: 230vac 50hz, 39w, output: 13.8vdc, 1.7A) che non segnala quando le batterie sono cariche, inoltre, c'e' solo un led a due colori per indicare il livello delle batterie, per cui un caricatore 'smart' e' quasi indispensabile, ma originale costa molto.

La macchina supporta un adattatore esterno per la corrente continua (si attacca nel connettore della ricarica)

Mi piacerebbe farla funzionare, ma vorrei trovare un caricabatteria 'smart' e un adattatore AC esterno compatibili.

Qualcuno sa spiegarmi di quali caratteristiche elettriche devo tener conto per cercare accessori compatibili?
Inoltre, che differenza c'e' tra l'adattatore esterno e il semplice caricabatterie?
Cosa succede se uso la macchina con corrente continua tramite il normale caricabatterie (le batterie sono comunque da buttare) ?

Grazie a chiunque mi puo' aiutare.
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

1
voti

[2] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentemir » 25 ago 2015, 8:45

Marcixxx ha scritto:Qualcuno sa spiegarmi di quali caratteristiche elettriche devo tener conto per cercare accessori compatibili?
Inoltre, che differenza c'e' tra l'adattatore esterno e il semplice caricabatterie?
Cosa succede se uso la macchina con corrente continua tramite il normale caricabatterie (le batterie sono comunque da buttare) ?


Se le batterie siano da buttare o meno, lo si può dedurre da una serie di verifiche, a partire dalla loro "vita", in quanto i cicli di carica-scarica hanno comunque un periodo limitato di tempo, al quale poi va aggiunta la condizione di utilizzo proprio nel provesso di scarica-carica che le batterie hanno avuto in quel periodo di "vita", e non ultimo la misura della tensione a vuoto e sotto carico delle batterie, ed il tutto considerando anche la tipologia delle batterie stesse (ad esempio se al Pb piuttosto che al NiCd o al NiMh o al Li ..etc etc). Quindi queste verifiche si possono fare conoscendo la storia del dispositivo, ed eseguendo le misure con un multimetro in portata per misure di tensione in continua.Se le batterie presentano valori di tensione a vuoto inferiori a quelli dichiarati dal costruttore e non accennano a ricaricarsi , vien da se che sono da sostituire.

Verificato lo stato delle batterie si dovrà verificare il corretto funzionamento del caricabatterie,del dispositivo perché se c'è e funzione non vedo il motivo per cui sostituirlo. Anche in questo caso viene in aiuto il buon multimetro in portata per misura di intensità di corrente continua, o un periodo di ricarica delle batterie ed una verifica strumentale di queste trascorso il periodo di ricarica.

A questo punto nel caso in cui le batterie ed il caricabatterie siano da sostituire,questi andranno sostituiti con dispositivi di "pari caratteristiche", pertanto le batterie dovranno avere il valore di tensione nominale di 12 V ed una capacità di 1,7 Ah quest'ultima anche se superiore non è un problema, richiederebbe solamente un periodo di ricarica superiore, mentre è importante rispettare il valore di tensione di 12 V. Per il caricabatterie si dovrà scegliere un dispositivo che fornisca il valore di tensione nominale richiesto dalle batterie, ma cosa più importante è che "sia adatto al tipo di batteria che si installa", ad esempio un caricabatterie per batterie al Pb non è adatto a caricare batterie al Li ... e via dicendo; per la corrente di ricarica, in genere si considera 1/10 di quella della capacità della batteria.

Sull'utilizzo della macchina con il caricabatterie inserito, non vorrei dire una fesseria, ma in genere un caricabatterie è tale, cioè svolge la funzione di carica delle batterie e basta e non quella di alimentare un dispositivo per il suo funzionamento, funzione questa svolta in genere da un alimentatore, pertanto credo sia il caso di consultare il manuale di istruzioni del dispositivo e leggere cosa dice in proposito.
O_/
Avatar utente
Foto Utentemir
65,0k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21584
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

2
voti

[3] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 25 ago 2015, 20:22

Marcixxx ha scritto:Ho comprato una macchina lanciapalle

questa mi mancava nella collezione di riparazioni... :D

Marcixxx ha scritto:Qualcuno sa spiegarmi di quali caratteristiche elettriche devo tener conto per cercare accessori compatibili?

le caratteristiche tecniche le hai gia' specificate sopra e devono essere identiche.
input: 230vac 50hz, 39w, output: 13.8vdc, 1.7A

Marcixxx ha scritto:Inoltre, che differenza c'e' tra l'adattatore esterno e il semplice caricabatterie?

un caricabatterie fornisce corrente, proporzionale alla ricarica,della batteria.
l' adattatore esterno funge da alimentatore stabilizzato13,8Vdc.

Marcixxx ha scritto:Cosa succede se uso la macchina con corrente continua tramite il normale caricabatterie (le batterie sono comunque da buttare) ?


Non sarebbe la stessa,poiche' non avresti una tensione stabilizzata come nel caso dell'alimentatore.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,1k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3195
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[4] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 25 ago 2015, 21:15

Credo che una macchina lanciapalle (da tennis?) abbia un assorbimento di corrente impulsivo, cosa che le batterie non hanno problemi a fornire per tempi brevi, ma un alimentatore potrebbe averli. Se pensi di sostituire le batterie con un alimentatore penso non sarebbe male prevedere un alimentatore abbastanza nerboruto, diciamo, ad occhio, da almeno 10 A.
Le batterie sono in parallelo o in serie? In altre parole, l'apparecchio funziona a 12 V oppure a 24 V?

Comunque le batterie, se al piombo e mai sostituite, dopo 15 anni sono sicuramente da sostituire, che abbiano lavorato o no.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

1
voti

[5] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 25 ago 2015, 21:49

Peccato, potevi avere l'esclusiva!! :D
(se vuoi te la spedisco, cosi' mi levo anche l'impiccio di rimetterla a posto :ok: )
un caricabatterie fornisce corrente, proporzionale alla ricarica,della batteria.
l' adattatore esterno funge da alimentatore stabilizzato13,8Vdc

Quindi se collego il tester alla batteria mentre si sta' ricaricando, e leggo 12.5v significa che il caricabatterie sta' erogando corrente diretta ad un tensione di 12.5v, mentre dopo un'ora se leggo 13.5v significa che la sta' erogando a 13.5v.
Corretto?
Ma, quello che vorrei capire e':
Se posso usare il cellulare mentre e' in ricarica.
Se posso usare il notebook mentre e' in ricarica.
(a parte il fatto che sono batterie diverse)
Se posso usare la batteria dello scooter mentre e' in ricarica.
Perche' per usare la macchina lanciapalle mi viene consigliato dalla casa costruttrice di acquistare un adattatore e non posso farlo con il semplice caricabatterie inserito?
Cosa puo' succedere (alle batterie o alla circuiteria) se la corrente non e' stabilizzata?

Altra domanda.
Ieri ho acquistato su ebay 2 nuove batterie.
Mi sono arrivate stamattina.
appena arrivate le ho testate, 12.74v e 12.64v.
E' normale che due batterie nuove hanno questi valori?
Da qualche parte ho letto che 12.74v per una batteria 12v corrisponde a circa il 90% e 12.64 al 80%
mi hanno rifilato batterie 'vecchie' oppure devo caricarle?
Se si per quanto tempo?
Grazie.
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

0
voti

[6] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteMarcixxx » 25 ago 2015, 22:11

FedericoSibona ha scritto:Credo che una macchina lanciapalle (da tennis?) abbia un assorbimento di corrente impulsivo

Non penso impulsivo, penso costante, la macchina ha due motori collegati a due ruote di plastica dura, che ruotano costantemente, e un piccolo motore che fa girare un cestello forato.
Dal cestello forato cascano le palline e per caduta arrivano tra le due ruote che le spingono fuori.
Eliminata immagine da server esterno.
FedericoSibona ha scritto:Le batterie sono in parallelo o in serie?

La foto l'ho presa su internet, ma e' uguale alla mia macchina.

Sono in parallelo, 12v 14Ah
Mi pare che la macchina e' venduta con una batteria (12v 7Ah) per cui l'assorbimento 'normale' dovrebbe essere <7Ah, quello che dovrebbe cambiare e' che con una batteria si va avanti circa 1.5 ore, con due 3 ore.
Avatar utente
Foto UtenteMarcixxx
30 3
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24 ago 2015, 13:20

1
voti

[7] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 25 ago 2015, 23:25

Spedirmela?mica sarebbe male come idea :mrgreen:
tornando all caricabatterie:
Quando la batteria è carica,avrai una modesta corrente di assorbimento,come indicato dall'amperometro.
Al contrario quando è scarica la corrente assorbita
è maggiore,poiché la sta sottraendo al generatore,o caricabatterie.
quindi a tensione massima corrisponde una corrente minima assorbita al generatore.
inversamente proporzionale.

La tensione che hai rilevato,potrebbe essere leggermente più bassa,per via dello stoccaggio,temperatura ambiente..etc...etc...
ma normalmente dopo un ciclo di ricarica torna alla normalità.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,1k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3195
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[8] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 25 ago 2015, 23:30

In realtà se le batterie sono collegate non ci sono problemi.
in questo modo avrai una ricarica tampone :ok:
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
14,1k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3195
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[9] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto Utentemir » 26 ago 2015, 9:26

Ho visto che alle precedenti domande ti ha egregiamente risposto Foto Utentestefanob70, provo a risponderti a questa:
Marcixxx ha scritto:Ieri ho acquistato su ebay 2 nuove batterie.
.... oppure devo caricarle? Se si per quanto tempo? Grazie.

Le batterie quando sono nuove prima di utilizzarle è sempre bene metterle sottocarica, con il loro caricabatterie dedicato, o seguire quanto indicato nel libretto di istruzioni che accompagna le batterie.
Per quanto concerne i tempi di ricarica, questi sono funzione della capacità in Ah della batteria e dell'intensità di corrente che fornisce il caricabatterie, che in genere deve essere 1/10 della capacità della batteria.
Avatar utente
Foto Utentemir
65,0k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21584
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[10] Re: aggiustare macchina lanciapalle

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 26 ago 2015, 17:54

stefanob70 ha scritto:In realtà se le batterie sono collegate non ci sono problemi.
in questo modo avrai una ricarica tampone :ok:

Non credo sia così semplice.
Che tensione da il caricabatteria? Per la carica in tampone, con batterie sempre collegate, è necessario che la tensione fornita dal caricabatteria sia 13,6/13,8 V e non di più.
Inoltre non è da pensare che il caricabatteria possa contemporaneamente caricare le batterie ed alimentare l'utilizzatore, quindi la massima parte della corrente necessaria verrà comunque erogata dalle batterie.
Questo per dire che se la speranza, nel mantenere collegato il caricabatteria, è quella di allungare l'autonomia verrà probabilmente in gran parte disattesa.


OT: qualcuno sa dirmi perché mi è scomparso l'avatar??
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

Prossimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti