Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 9 dic 2013, 9:24

buon lunedì a tutti
mi hanno chiesto di realizzare un ampliamento di progetto elettrico, su impianto esistente.
In pratica in un edificio industriale viene ricavato un nuovo reparto con un orditoio, l'impianto elettrico esistente non presenta problemi sulla carta (da verificare)

Il nuovo reparto "prenderà dentro" il sistema di illuminazione esistente, composto da blindoluce e plafoniere fluorescenti 2x58W esistenti, installate a 4 metri di altezza.

Fatto un rapido calcolo illuminotecnico non ritengo che il sistema di illuminazione esistente garantisca i LUX necessari per il tipo di lavorazione del reparto, occorrerà installare altri corpi illuminanti.

Il committente mi contesta la spesa con le seguenti motivazioni:
- l'impianto di illuminazione è esistete, è progettato, valido per tutta l'attività e non va cambiato
- l'orditoio ha un suo sistema di illuminazione che garantisce la giusta luce sulla macchina

che dite?
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
394 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[2] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto Utenterosino » 9 dic 2013, 9:40

Ciao Giuliano
con la norma EN 12464-1 si parla di illuminamento sul piano di lavoro, quindi se l'orditoio ha un suo sistema illuminante che garantisce il valore sei a posto.
Tu giusto per puntualizzare nella conformità, incarico o quant'altro specificherai che la parte illuminazione è esclusa.
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1955
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[3] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 9 dic 2013, 10:00

Quoto Foto Utenterosino, se il committente non intende mettere mano all'impianto d'illuminazione perché dalla sua "saccente" esperienza ritiene che sia idoneo, devi solo specificare nella relazione tecnica che come da richiesta da committente non te ne sei occupato....

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.058 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1171
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:08

0
voti

[4] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 9 dic 2013, 11:04

maxxy ha scritto:Quoto Foto Utenterosino, se il committente non intende mettere mano all'impianto d'illuminazione perché dalla sua "saccente" esperienza ritiene che sia idoneo, devi solo specificare nella relazione tecnica che come da richiesta da committente non te ne sei occupato....


giusto, l'installatore dovrà rilasciare la DICO, ovviamente citando il progetto, automaticamente escluderà l'impianto di illuminazione. Quindi non dovrebbero esserci problemi.
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
394 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[5] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto Utenterosino » 9 dic 2013, 11:07

:ok:
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1955
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[6] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 12 dic 2013, 10:47

buongiorno,
intanto ho convinto il committente ad installare la giusta quantità di luce, secondo la norma UNI EN 12464-1. :mrgreen:
Che per un orditoio sono 500 Lux.

Riguardo all'illuminazione di emergenza oltre a rispettare i Lux minimi (20?), se non ricordo male occorre anche che, quando si passa da illuminazione normale ad illuminazione di emergenza, quest'ultima deve essere una percentuale della prima

E' corretto? E quanto deve essere questa percentuale?

grazie
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
394 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[7] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto UtentePVeng » 12 dic 2013, 11:02

Giuliano58 ha scritto:buongiorno,
intanto ho convinto il committente ad installare la giusta quantità di luce, secondo la norma UNI EN 12464-1. :mrgreen:
Che per un orditoio sono 500 Lux.

Riguardo all'illuminazione di emergenza oltre a rispettare i Lux minimi (20?), se non ricordo male occorre anche che, quando si passa da illuminazione normale ad illuminazione di emergenza, quest'ultima deve essere una percentuale della prima

E' corretto? E quanto deve essere questa percentuale?

grazie

Se non è specificato nulla sulla richiesta del cliente lo fa il progettista, in caso contrario bisogna attenersi alle richieste ricevute.
Avatar utente
Foto UtentePVeng
638 1 3 12
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 288
Iscritto il: 10 mag 2013, 21:35

0
voti

[8] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 12 dic 2013, 11:07

PVeng ha scritto:
Se non è specificato nulla sulla richiesta del cliente lo fa il progettista, in caso contrario bisogna attenersi alle richieste ricevute.


Non hanno richieste, lasciano decidere a me :D
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
394 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[9] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto Utentemagoxax » 12 dic 2013, 11:26

Che per un orditoio sono 500 Lux.

d'accordo; però gli orditoi (o qualunque altro macchianario) si illuminano con impianti specifici di "bordo macchina"; non certo con "plafoniere a soffitto" come mi è parso di intuire.
Avatar utente
Foto Utentemagoxax
2.629 2 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1180
Iscritto il: 18 mar 2009, 14:56

0
voti

[10] Re: Illuminazione luoghi di lavoro, chi decide?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 12 dic 2013, 11:39

magoxax ha scritto:
Che per un orditoio sono 500 Lux.

d'accordo; però gli orditoi (o qualunque altro macchianario) si illuminano con impianti specifici di "bordo macchina"; non certo con "plafoniere a soffitto" come mi è parso di intuire.


Esatto!
Infatti l'orditoio ha le sue plafoniere.
Pensavo di illuminare il rimanente locale con 350-400 Lux, visto che ci sono anche attività che hanno bisogno di una buona illuminazione (controllo filato, controllo colore, ecc. ecc.)
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
394 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 52 ospiti