Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto Utentegiuggiolo » 18 giu 2013, 20:57

Ciao ragazzi
Ho una lampadina a incandescenza da lettura (quelle col bulbo blu) da 100 W (fa parte delle ultime scorte casalinghe) che ho installato sul portalampada da scrivania.
Il problema è che scalda molto e rende intoccabile la lampada, che è di metallo.

Vi chiedo, c'è un modo per diminuire la potenza assorbita da una lampadina? Vorrei agire sulla corrente assorbita (diminuendo quindi i consumi) e non sulla tensione applicata al filamento.

Grazie in anticipo :)

Giulio
Avatar utente
Foto Utentegiuggiolo
45 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 31 dic 2008, 18:11

1
voti

[2] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto UtenteCandy » 18 giu 2013, 21:03

Vorrei agire sulla corrente assorbita (diminuendo quindi i consumi) e non sulla tensione applicata

E' una richiesta priva di senso ed impossibile da farsi. (Prova a telefonare ad Ohm per vedere se ti riscrive la sua legge, ma dubito accetti la richiesta per un solo caso).

Però puoi risolvere facilmente il problema con un dimmer, facilmente reperibile nei negozi di illuminazione. Ridurrai potenza, luminosità, alle normali regole del gioco, e potrai gestirtelo come credi.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[3] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto UtenteIvan_Iamoni » 18 giu 2013, 21:06

mettigli in serie un diodo, riduci la potenza del 50%.
Avatar utente
Foto UtenteIvan_Iamoni
5.311 6 10 12
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 2331
Iscritto il: 22 ott 2006, 18:45

0
voti

[4] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto Utenteattilio » 18 giu 2013, 22:40

Foto UtenteCandy ha scritto:Prova a telefonare ad Ohm per vedere se ti riscrive la sua legge, ma dubito accetti la richiesta per un solo caso

Attenzione a scrivere queste cose... da quando esistono "i commerciali"... sicuramente anche Ohm, oggi ne avrebbe uno. :mrgreen:
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9051
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[5] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto Utenteguzz » 18 giu 2013, 22:46

giuggiolo ha scritto:Vorrei agire sulla corrente assorbita (diminuendo quindi i consumi) e non sulla tensione applicata al filamento.

che intendi? non vuoi metterci un trasformatore?
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.119 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2420
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

4
voti

[6] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 19 giu 2013, 0:46

Se riduci il valore efficace della tensione di alimentazione (con un dimmer, un diodo, un trasformatore o altro) la luce diventerà più gialla o addirittura rossastra... giusto il contrario di quello che fa il filtro blu per cercare di rendere la luce più "fredda" e adatta alla lettura.

Io eliminerei la lampadina ad incandescenza per questo uso e ti consiglierei di comprare una comunissima lampadina fluorescente a basso consumo a luce fredda da 15 watt (20 watt se vuoi esagerare). Io l'ho messa a mio figlio e gli illumina la scrivania che è un piacere.
Consuma poco e scalda poco.

La luce fredda (temperatura di colore intorno ai 4000 K) è la più adatta quando devi studiare, mangiare, cucinare o lavorare in genere.

La luce calda (intorno ai 2700 K) si vede più gialla e va bene per rilassarsi (illuminazione ambiente per soggiorno e camere da letto).
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
16,1k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2441
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

2
voti

[7] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto Utenteklatu » 20 giu 2013, 7:56

inserendo un diodo la lampada dovrebbe sfarfallare e dare fastidio durante la lettura
Avatar utente
Foto Utenteklatu
10 1
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 16 ott 2010, 19:11

1
voti

[8] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto Utentethunderbolt128 » 20 giu 2013, 11:40

La corrente alternata come sai è composta da due semionde

Se piazzi un diodo ottieni questo:

Come vedi è chiaro che quindi dovresti vedere la lampadina accendersi ad intervalli, ma bisogna vedere anche se la frequenza (in questo caso 50hz) è abbastanza elevata da non permettere all'occhio umano di notare l'aumento ed il calo di luce. La lampada che hai montato è una lampada ad incandescenza e quindi è normale che scaldi molto. Senza complicarti troppo la vita metti una lampada led che funzioni ovviamente con la 220 V o una lampada al neon. La luce della lampada ad incandescenza è già molto calda ed alimentandola con meno tensione ottieni una luce ancora più rossa e sgradevole che, montata su una lampada per la lettura non sarebbe affatto atta a lavori tecnici e/o di studio
:D
Avatar utente
Foto Utentethunderbolt128
1.590 1 8 13
Expert
Expert
 
Messaggi: 702
Iscritto il: 4 set 2012, 13:57

1
voti

[9] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto UtenteAgatino » 25 giu 2013, 15:46

thunderbolt128 ha scritto:Se piazzi un diodo ...


ciao. Non è la soluzione migliore perché lo sfarfallio della lampada (effetto flicker) dovrebbe risultare percepibile e quindi fastidioso. Normalmente l'occhio umano riese a percepire massimo 15 Hz di frequenza (nella normalità dei casi. E' ovvio che alcuni si spingono anche a 20 oppure già a 10 non la percepiscono più). A me è capitato una volta di dover alimentare un led in alternata. Anche se debole, l'effetto flicker era percepibilissimo e dava fastidio.
Nella lampada ad incandescenza c'è il Pro che a differenza del led che ha un ciclo di accensione/spegnimento pressochè istantaneo, l'incandescenza in fase di spegnimento ha una latenza più lunga del diodo e quindi potrebbe compensare lo sfarfallamento ma resto dell'idea che comunque sia percepibile.
Avatar utente
Foto UtenteAgatino
84 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 26 mar 2010, 10:36

0
voti

[10] Re: Limitare la potenza assorbita da una lampadina

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 30 giu 2013, 11:12

Non sono al corrente di come vengano proiettati i film al giorno d'oggi (se ancora con le "pizze" di pellicola), ma tenete presente che per lungo tempo le immagini si sono successe ad un ritmo di 24 fotogrammi al secondo e, grazie alla persistenza dell'immagine nella retina, il movimento era piuttosto fluido.
Data l'inerzia termica del filamento di una lampada ad incandescenza, non credo che, con un diodo in serie, il lampeggio sarà percettibile, però ciò non significa che, a lungo termine, ciò non possa affaticare la vista.
Uno dei vantaggi delle lampade ad incandescenza sulle lampade fluorescenti (che hanno inerzia termica molto bassa) con reattori ferromagnetici era proprio il minore sfarfallio. Tale problema di affaticamento, alla lunga, della vista con i fluorescenti ora è superato con i reattori elettronici che pilotano la scarica nei gas con frequenze di diversi kHz.
In conclusione credo anch'io che la soluzione migliore sia passare a lampade a basso consumo.
Per inciso, se serve luce fredda ci sono anche quelle con temperatura di colore di 6500K (daylight)
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti