Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Futuro del fotovoltaico

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[11] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utentelillo » 14 mag 2013, 9:58

secondo l'EPIA, che ha effettuato previsioni di mercato, bisognava attendersi due scenari:

-lo scenario Policy-Driven: in cui ci si aspettava un adeguamento delle tariffe di supporto, e una maggior convinzione a livello politico di considerare il FV come la principale fonte energetica alternativa dei prossimi anni.

-lo scenario Moderato: dove senza ulteriori rafforzamenti economici si sarebbe dovuto attendere un natural inseguimento delle tariffe e attendere un lento raggiungimento della grid parity.

questo l'EPIA lo diceva anni fa, e ci ha azzeccato con lo scenario Moderato. infatti sotto questo scenario aveva ampiamente prospettato che con l'abolizioni delle tariffe incentivanti ci sarebbe stato un ristagno del mercato per due anni (2011-2013), che sarebbe ripreso a crescere a cavallo del 2013/2014, se si avviano però i mercati dei paesi balcanici (in particolar modo quello ceco e quello slovacco).
direi che a livello europeo ci aveva ampiamente azzeccato.

il mio sciocco parere è che si è fatto un casotto con le tariffe feed-in, che sono una forma incentivante sbagliatissima. innanzitutto con questo metodo vengono incentivati solo gli impianti grid connected, in secondo luogo tutti sappiamo che il surplus sul kWh fotovoltaico lo pagavamo noi in bolletta.

sarebbero meglio altre forme incentivanti, come quella che leggo: il sussidio in conto capitale: una sorta di prestito per abbattere i costi d'installazione iniziali, ma che comprenderebbe anche applicazioni off-shore.
Avatar utente
Foto Utentelillo
19,3k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3855
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

1
voti

[12] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto UtenteLatemar » 14 mag 2013, 10:38

La Germania avrà il suo bel da fare per arrivare a produrre l'80% di energia elettrica da fonti rinnovabili.
Nel 2010 l'EE prodotta proveniva per il 22,7% dal nucleare e dal 64,8% dal termoelettrico, ora anche volendo essere più che ottimisti dubito fortemente che i tedeschi riescano a produrre 400TWh all'anno con biomasse e fotovoltaico. (Fonte http://www.terna.it/LinkClick.aspx?fileticket=BTEoNClJsp0%3d&tabid=418&mid=2501).

Onestamente credo che l'incentivazione del fotovoltaico abbia avuto un senso più per creare posti di lavoro che per una reale possibilità di produzione energetica. Ora che il meccanismo non è più sostenibile le aziende stanno abbandonando il settore.
Avatar utente
Foto UtenteLatemar
85 2
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 11 apr 2013, 17:24

0
voti

[13] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utenteelettro » 1 giu 2013, 22:59

Esco un po dal topic...
leggo che c'e' diatriba tra chi sostiene il FV in relazione all'effetivo guadagno in attivo tra costo di realzizaizone eproduzione annua - entro il temine di 10 anni dalla data di instalalzione e chi sostiene che i pannelli rendono poco come media annua, e in più hanno una vita breve tale da non consentire un effettivo plus di redditività indicizzato al costo di instalalzione.
Io mi chiedo, ma i pannelli Fv all'avanguiadia quanta lucce possono catalizzare dall'atmosfera in %, possiamo parlare di una efficienza stiamata del 25% nei casi migliori, con la qualità di prima scelta.
Un pannelo FV dell'ultima generazione, può dare garanzia di funzionalità per 25 anni...?
Volevo sapere il vostro apre in oridine all'efficienza reale del pannello e della sua durata nel tempo, visto che leggevo in una rivista che l'optimum sarebbe avere un pannello che catalzzasse almeno il 40/50% della luce di radiazione solare per garantire un reale vantaggio da essi.L'obiettivo, mi apre sia stimanto degli scienzialti attorino all'80%, ma è un traguardo lungimirante.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[14] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utente6367 » 1 giu 2013, 23:02

Latemar ha scritto: i tedeschi riescano a produrre 400TWh all'anno con biomasse e fotovoltaico


I tedeschi godono dei ventosi mari del nord...
Avatar utente
Foto Utente6367
20,1k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6421
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[15] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto UtenteShockwaver » 1 giu 2013, 23:08

IMHO, senza degli accumulatori abbordabili ed efficienti, il fotovoltaico non avrà quello sviluppo su larga scala che noi tutti ci augureremmo. Ma conto che prima o poi lo saranno, con ovvia diversificazione in base al tipo di utenza.
O_/
Anyone who has never made a mistake has never tried anything new
Two things are infinite: universe and human stupidity, and I'm not sure about the former
You did not really understand something unless you can explain it to your grandmother
A. Einstein
Avatar utente
Foto UtenteShockwaver
770 1 5 11
Expert
Expert
 
Messaggi: 859
Iscritto il: 3 mar 2010, 18:56

0
voti

[16] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utenteelettro » 2 giu 2013, 23:02

l'arogmento è interessate....non ero a conoscenza del ritiro di aziende leader del settore, io penso che le cause di questo settore siano queste:---
1- Incertezza degli incentivi UE e nazionali nel conto energia;
2- Valore economico delle opera FV elevate, nel residenziale, per un privato non è facile potere sborsare circa 10.000 euro per un impianto che se va bene, si compensa dopo 10 anni.
3- Scarso rendimento dei pannelli, soprattutto in relazione alla posizione geografica, necessità di smaltirli a fine vita, eventuali guasti e pulizia dei pannelli sono un onere da compensare.
4-Speculazione arbitraria degli installatori che fanno, spesso, accordi di cartello sul kwp installato.
5- Crisi economica, se le aziende chiudono e el famiglie non arrivano al 15 del emse, chi pensa di montare il FV.?
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[17] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utentefoxone1978 » 3 giu 2013, 10:54

Mi accodo alla discussione... se io in questo periodo di crisi ho 7.000,00 euri in tasca, non li butto certo in un impianto fotovoltaico....li tengo per gli imprevisti!!!
(comunque non li ho...eh??)
Avatar utente
Foto Utentefoxone1978
130 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 590
Iscritto il: 25 gen 2008, 12:26
Località: MACERATA

0
voti

[18] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utenteelettro » 3 giu 2013, 12:00

La crisi, cronica e lungi dalla fine del tunnel, o buco nero, nonincentiva i privati a investire gran parte dei risparmi per adottare un FV, per avere un ipotetico realizzo dell'opera dopo 10 anni.Si cerca di tirare la cinghia.
Nel caso particolare in cui, un utente ha la necessità di adottare una potenza impiegata superiore ai 6 kW, il Fv abbianto all'impianto utente standard da 3 kW, potrebbe essere una alternativa.Il costo per la voltura della potenza comporta costi accessivi.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[19] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto UtenteGiovepluvio » 3 giu 2013, 22:20

elettro ha scritto:Nel caso particolare in cui, un utente ha la necessità di adottare una potenza impiegata superiore ai 6 kW, il Fv abbianto all'impianto utente standard da 3 kW, potrebbe essere una alternativa.Il costo per la voltura della potenza comporta costi accessivi.


Non diciamo assurdità per cortesia... ?%
Secondo te è insensato fare un impianto FV di per sé ma diventa logico se devo supplire ad una necessità di potenza aggiuntiva? Cioè conviene investire svariate di migliaia di euro in qualcosa che fornisce potenza in maniera imprevedibile e non programmabile, a fronte di un fabbisogno certo, piuttosto che pagare qualche euro di maggior costo in bolletta?

#-o
No comment
Avatar utente
Foto UtenteGiovepluvio
5.963 3 6 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 21 dic 2010, 1:10
Località: Mantova

0
voti

[20] Re: Futuro del fotovoltaico

Messaggioda Foto Utente6367 » 3 giu 2013, 22:23

Giovepluvio ha scritto:Secondo te è insensato fare un impianto FV di per sé ma diventa logico se devo supplire ad una necessità di potenza aggiuntiva? Cioè conviene investire svariate di migliaia di euro in qualcosa che fornisce potenza in maniera imprevedibile e non programmabile, a fronte di un fabbisogno certo, piuttosto che pagare qualche euro di maggior costo in bolletta?


Secondo me c'è anche il fattore "passione".
Per esempio ho la passione delle lampadine a LED anche se sono conscio che mi ci vogliono alcune vite prima che ne recuperi il costo.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,1k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6421
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti