Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Prova d'esame sistemi e automazioni

PLC, servomotori, inverter...robot

Moderatori: Foto Utentedimaios, Foto Utentecarlomariamanenti

0
voti

[11] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentemapi » 14 mar 2013, 9:06

Grazie, Foto Utentedimaios, per fortuna i miei studenti non si pongono molte domande, (fortuna mia non loro).
Io ho letto l'articolo di Foto Utentejordan20 Sistemi di controllo: condizioni di regime permanente (Parte I) in cui sostituisce le fdt con il guadagno statico per calcolare l'uscita a regime, proprio perché non ci sono poli nell'origine. Ho interpretato male l'articolo?

dimaios ha scritto:Per la moltiplicazione utilizza il comando \cdot anzichè l'asterisco per non confondere l'operazione in oggetto con la convoluzione.


Grazie ho visto il puntino, la prossima volta lo userò.

E invece come faccio a fare le frecce negli schemi a blocchi? Li ho fatti con FidoCad.
Avatar utente
Foto Utentemapi
90 1 2
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 2 mar 2009, 0:22

5
voti

[12] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentedimaios » 14 mar 2013, 10:00

Foto Utentemapi, quando inserisci una linea con FidoCADJ clicca due volte sopra la medesima e seleziona se vuoi la freccia all'inizio o alla fine. ( checkbox Arrow at the start oppure Arrow at the end )

FidoCADArrow.jpg
FidoCADArrow.jpg (81.64 KiB) Osservato 4226 volte


Per quanto riguarda il calcolo dei guadagni ingresso uscita calcola la funzione di trasferimento completa e poi vai a ricercare il guadagno statico indagando la f.d.t. nell'origine dell'asse delle frequenze.
Fondamentalmente e' meglio impiegare la definizione formale in quanto svolgendo i calcoli ti accorgi se ci sono pericolosissime cancellazioni zero-polo.
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
29,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 24 ago 2010, 14:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[13] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentejordan20 » 14 mar 2013, 10:04

dimaios ha scritto:...ti accorgi se ci sono pericolosissime cancellazioni zero-polo.

Ecco... come pericolosissimo fu il rischio di essere bocciato all'orale di Controlli Automatici quando stavo rispondendo in maniera errata alla domanda del prof. su questa "piccola" formalità :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
"Lo scienziato descrive ciò che esiste, l'ingegnere crea ciò che non era mai stato."
(T. von Kármán)
Avatar utente
Foto Utentejordan20
13,0k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1548
Iscritto il: 13 lug 2011, 12:55
Località: Palermo

5
voti

[14] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentedimaios » 14 mar 2013, 10:12

Ma a quanto pare non sei finito nell'imboscata!!! :ok:
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
29,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 24 ago 2010, 14:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[15] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentejordan20 » 14 mar 2013, 10:16

No per fortuna... che brutto ricordo di quell'esame però :-P
"Lo scienziato descrive ciò che esiste, l'ingegnere crea ciò che non era mai stato."
(T. von Kármán)
Avatar utente
Foto Utentejordan20
13,0k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1548
Iscritto il: 13 lug 2011, 12:55
Località: Palermo

0
voti

[16] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentemapi » 14 mar 2013, 10:18

Grazie Foto Utentedimaios e grazie Foto Utentejordan20

:ok:
Avatar utente
Foto Utentemapi
90 1 2
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 2 mar 2009, 0:22

6
voti

[17] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentedimaios » 14 mar 2013, 10:31

Foto Utentejordan20 devo dire che l'esame di controlli automatici all' Universita' non mi aveva dato un'idea delle potenzialita' che si nascondono dietro le tecniche insegnate. In questo senso Teoria dei Sistemi era risultata piu' incisiva.

Facendo uso professionale del contenuto di tali esami mi sono accorto che probabilmente bisognerebbe cambiare leggermente l'approccio didattico fornendo degli esemi applicativi ( anche semplici ) che invitino lo studende a relazionare teoria e realta'.

Il problema fondamentale non e' in realta' il controllo ( che e' una conseguenza ) ma la modellazione.
Scrivere le equazioni del modello che simula la realta' risulta spesso un'impresa complicata per mancanza di dati o regole oggettive. Le informazioni sul processo sono frammentarie contraddittorie o insufficienti.
Anche le approssimazioni applicate risultano in molti casi decisamente brutali.

Una buona modellazione parte dal "buon senso" e dall'osservazione accurata e critica della realta'.
E' un esercizio mentale che non serve solo nei controlli automatici ma in generale.

Ultimamente ho tenuto un seminario di robotica industriale all' Universita' riguardante gli aspetti pratici nel dimensionamento di un robot ( sia parte meccanica che parte elettrica/elettronica ).
Gli studenti erano molto interessati e mi ha fatto estremamente piacere sentire che qualcuno ha pronunciato la frase : " Ah .... adesso ho capito a cosa serve ....." ;-)
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
29,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 24 ago 2010, 14:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[18] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentejordan20 » 14 mar 2013, 10:46

dimaios ha scritto:probabilmente bisognerebbe cambiare leggermente l'approccio didattico fornendo degli esemi applicativi

Concordo. Stessa cosa sarebbe auspicabile anche per un esame tipo Teoria dei segnali e/o Fondamenti di Comunicazioni Elettriche; giustamente le trattazioni richiedono il giusto rigore formale ma poi quei concetti restano lì sospesi, astratti.
Io posso dire che solo lavorando sul campo (e sono un semplice tecnico) alcune cose (una minima parte per ora) si rilevano chiare per quelle che sono, alcune addirittura mettono in mostra la distanza intersiderale tra teoria e pratica. E' vero...
"Lo scienziato descrive ciò che esiste, l'ingegnere crea ciò che non era mai stato."
(T. von Kármán)
Avatar utente
Foto Utentejordan20
13,0k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1548
Iscritto il: 13 lug 2011, 12:55
Località: Palermo

0
voti

[19] Re: Prova d'esame sistemi e automazioni

Messaggioda Foto Utentesedetiam » 14 mar 2013, 12:00

jordan20 ha scritto:...giustamente le trattazioni richiedono il giusto rigore formale ma poi quei concetti restano lì sospesi, astratti.


Concordo pienamente....e in tal senso bisogna elogiare l'umiltà anglosassone nell'approccio didattico, partendo dalla risoluzione del caso specifico, per poi allargare e formalizzare la trattazione (che è la sequenza logica che si fa in origine).

Certo che, Foto Utentedimaios, data la tua manifesta lucidità e autorevolezza nell'ambito dei Controlli Automatici, sarebbe bello vedere le slide del seminario che hai tenuto ... ;-)
Avatar utente
Foto Utentesedetiam
2.095 1 3 9
Master
Master
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 11 gen 2013, 12:04

Precedente

Torna a Automazione industriale ed azionamenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti