Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

ricostruzione energia persa

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[21] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto Utentemariano53 » 11 nov 2012, 16:53

l’espressione riportata in (7) è la fase conclusiva della ricostruzione sfociata nel calcolo dell’errore percentuale.
Il caso riguardava una inserzione indiretta Aaron su contatore meccanico a due sistemi a carico equilibrato, da un’esame visivo e strumentale sono stati rilevati i seguenti dati :
Sistema 1 : ponte maggiore
in luogo di V12 rilevato ½ V12
corrente I1 assente
Sistema 2: ponte minore
in luogo della V32 rilevato ½ V32
corrente I3 presente
Assenza di collegamento sul morsetto centrale S il filo proveniente dai riduttori trovato libero all’interno della calotta collegamenti.
Dopo opportune considerazioni a tavolino si configura la seguente rappresentazione :
a causa dell’assenza tensione centrale
Sistema 1 rileva la tensione V13 in luogo della V12 praticamente (½ VI cos (fi-30))
Sistema 2 rileva la tensione V31 in luogo della V32 praticamente (1/2 VI cos (fi+30))
Il primo sistema diventa il “ponte maggiore” ed il secondo il “ponte minore”, praticamente si sono invertiti.
Ma il sistema 1 a causa dell’assenza della corrente non ha registrato nulla
Rimane quindi la registrazione del ponte n.2 (1/2 VIcos(fi+30)
L’espressione risultante sarebbe la seguente :
In luogo della registrazione totale sistema 1 + sistema 2 = (1.73 VI cosfi)
La sola (V/2 I cos(fi+30))
Attraverso la espressione riportata in (7) calcoliamo l’errore percentuale
E% = 100 ((V/2 I cos (fi+30) - ( 1.73 VI cos fi) / 1.73 VI cos fi)
Sviluppando nel modo seguente :
E% =((½ cos (fi+30) – √3 cosfi) / (√3 cosfi))100
E% =( ½ (cosfi cos30 – senfi sen30) – (√3 cosfi)/ √3 cosfi )100
E%=(( ½ (cosfi √3/2- sen fi ½) - √3 cosfi)/ √3 cosfi )100
E% =(( ½(1/2-1/2√3 tgfi)-1)/1)100
Sostituendo i valori con quelli rilevati in campo
Ottenuto l’errore percentuale procediamo a ricostruire l’energia persa a causa della inserzione errata :
Energia misurata errata / (1-E%) = Energia totale ricostruita
E% rappresentato in forma decimale
Se ipotizziamo un GDM affetto da errore di inserzione da mesi o anni, ed è necessario ricostruire per provvedere ad un addebito, le strade non sono molte, o ricostruire analiticamente come appena fatto o eseguire una indagine dei carichi stabilendo i coefficienti di utilizzo dei singoli utilizzatori che compongono il carico totale, oppure installando un contatore campione in parallelo a quello affetto da errore, a parer mio quella appena rappresentata è la più precisa.
Avatar utente
Foto Utentemariano53
24 1 2
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 27 ott 2012, 22:12

1
voti

[22] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 nov 2012, 17:01

Non capisco cosa c'entri tutto questo con il tuo problema iniziale, in cui dicevi di avere invertito un'amperometrica. In base a quello io avevo fatto alcune osservazioni che vedo completamente ignorate, per cui devo dedurre non c'entrino nulla con il tuo problema.
Devo lasciare il campo a chi riuscirà a capirti meglio di me.
Mi dispiace.
Avatar utente
Foto Utenteadmin
189,5k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11613
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[23] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto Utentemariano53 » 11 nov 2012, 17:39

chiedo scusa ma ho frainteso il tuo riferimento alla formula dell'errore percentuale, capita...
Riguardo le tue considerazioni, il caso specifico rientra nel caso di impianto con fattore di potenza costante ma inferiore a uno,
La mia richiesta iniziale riguardava una conferma sulla correttezza della rappresentazione di seguito riportata, dove VIsenfi dovrebbe rappresentare la potenza misurata dal contatore in esame.

p= V12 I2 cos(150-fi)+V32 I3 cos(30-fi)
p= VI (cos(150-fi)+cos(30-fi))
p= VI ((cos 150 cosfi+sen 150 senfi)+(cosfi cos30+senfi sen30))
p= VI (-1,73/2 cosfi+1/2 senfi+cosfi 1.73/2+1/2 senfi)
p=VI (1/2 senfi + 1/2 senfi)
p=VIsenfi

e la correttezza della successiva espressione per ricavare l'errore percentuale

e% = ((VI sen fi - 1.73 VIcosfi)/1.73 VIcosfi)*100
Avatar utente
Foto Utentemariano53
24 1 2
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 27 ott 2012, 22:12

1
voti

[24] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2012, 17:41

mariano53 ha scritto:l’espressione riportata in (7) è la fase conclusiva della ricostruzione sfociata nel calcolo dell’errore percentuale ...Il caso riguardava una inserzione indiretta Aaron su contatore meccanico a due sistemi a carico equilibrato, da un’esame visivo e strumentale sono stati rilevati i seguenti dati :

Avevo chiesto uno schema su cui ragionare ma vedo che continui a postare "chiacchiere elettriche"; posso sapere il perché non si possa partire da un semplice schema di misura?
Magari per te è troppo banale, ma per noi idraulici sarebbe molto più facile seguire i calcoli e le formule da te postate.
Si potrebbe partire da una semplice inserzione di due wattmetri in Aron su un sistema simmetrico ed equilibrato ed analizzare le indicazione degli stessi relativamente a condizioni particolari di assenza di tensioni e/o di correnti, potrebbe essere interessante, che ne pensi?

BTW vorrei solo ricordarti che per le formule ci sarebbero da rispettare le "regole del forum"; le puoi leggere cliccando sulla barra rosa in alto :!: ... o anche qui sotto
http://www.electroyou.it/admin/wiki/pea ... _del_forum
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[25] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 nov 2012, 20:07

mariano53 ha scritto:[..]
La mia richiesta iniziale riguardava una conferma sulla correttezza della rappresentazione di seguito riportata, dove VIsenfi dovrebbe rappresentare la potenza misurata dal contatore in esame


Sì, va bene. Non capisco il ricorso all'errore percentuale (che ad ogni modo è corretto)
Basta fare
{P_{errata}} = VI\sin \varphi
{P_{corretta}} = \sqrt 3 VI\cos \varphi
VI = \frac{{{P_{errata}}}}{{\sin \varphi }}
{P_{corretta}} = \sqrt 3 \frac{{{P_{errata}}}}{{\sin \varphi }}\cos \varphi  = \frac{{\sqrt 3 }}{{\tan \varphi }}{P_{errata}}
Avatar utente
Foto Utenteadmin
189,5k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11613
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[26] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2012, 20:33

mariano53 ha scritto: ... p= V12 I2 cos(150-fi)+V32 I3 cos(30-fi)...

Scusa Foto Utenteadmin, mi spiegheresti come sarebbero inseriti questi due wattmetri in Aron?
Grazie.
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[27] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 nov 2012, 20:45

Io ho fatto i calcoli invertendo l'amperometrica del wattmetro in inserzione ciclica, come mi è sembrato voler fare Foto Utentemariano53 .
Se si fanno con l'anticiclico cambia il segno, (se non ho sbagliato ovviamente... )
Avatar utente
Foto Utenteadmin
189,5k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11613
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[28] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2012, 20:53

admin ha scritto:Io ho fatto i calcoli invertendo l'amperometrica del wattmetro in inserzione ciclica, come mi è sembrato voler fare Foto Utentemariano53 .

Scusa ma, inversione dell'amperometrica a parte, in un'inserzione Aron se abbiamo un wattmetro A con voltmetrica su V32 e amperometrica su I3, il wattmetro B, sottoposto alla V12 avrà l'amperometrica sulla I1, o sbaglio?
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[29] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 nov 2012, 20:56

No, non sbagli: vedo adesso che Foto Utentemariano53 ha scritto I_2 invece di I_1.
Ad ogni modo invertendo l'amperometrica il risultato della potenza misurata, in valore assoluto, considerando ovviamente il tutto simmetrico ed equilibrato, e considerando la corrente giusta I_1 è VI\sin \varphi

Con inversione dell'amperometrica del ciclico si ha
\frac{{{P_{errata}}}}{{VI}} =  - \cos \left( {\varphi  + 30} \right) + \cos \left( {\varphi  - 30} \right) =  - \frac{{\sqrt 3 }}{2}\cos \varphi  + \frac{1}{2}\sin \varphi  + \frac{{\sqrt 3 }}{2}\cos \varphi  + \frac{1}{2}\sin \varphi  = \sin \varphi
con l'nversione di quella dell'anticiclico,I_3, invece si ha
\frac{{{P_{errata}}}}{{VI}} = \cos \left( {\varphi  + 30} \right) - \cos \left( {\varphi  - 30} \right) = \frac{{\sqrt 3 }}{2}\cos \varphi  - \frac{1}{2}\sin \varphi  - \frac{{\sqrt 3 }}{2}\cos \varphi  - \frac{1}{2}\sin \varphi  =  - \sin \varphi
Avatar utente
Foto Utenteadmin
189,5k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11613
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[30] Re: ricostruzione energia persa

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2012, 21:43

Ok, ma direi che per ricavare quella relazione bastava ricordare che invertendo amperometrica o voltmetrica di un wattmetro cambia il segno della sua indicazione e quindi la somma si trasforma in una differenza che come noto per un'inserzione Aron è \sqrt{3} inferiore alla potenza reattiva.
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,0k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

PrecedenteProssimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti