Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Citofono Urmet

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentebura » 22 ago 2012, 11:22

Sale a tutti,
Vi espongo il problema sul citofono urmet che mi è capitato tempo fa,

Palazzina composta da 4 famiglie, l'ultima famiglia ha una mansarda e quindi è provvista di un altro citofono.Il problema è che il citofono nella mansarda non apriva la serratura elettrica del portone.
Premetto, il primo citofono è un urmet 1130(se non ricordo male comunque vecchio) mentre nella mansarda c'è stato installato da un elettricista un citofono Urmet Atlantico.
La proprietaria mi diceva che prima di essere installato il nuovo citofono la serratura funzionava correttamente da quella postazione.
faccio vari controlli, (con il citofono di sotto apre sempre ed i fili di collegamento sono da 0,5 mm) mi viene in mente che potrebbe essere un problema di dispersione, aggiungo un filo sul tasto che ho disponibile nel citofono(mansarda) mi assicuro che arrivi anche nell'altro citofono (tutto in parallelo)...
Funziona tutto....dopo 3 gg mi richiama la proprietaria che non rifunziona...Provo a stendere per le scale un filo da 1,5 mm da citof a citof..e funziona.
Poi mi è venuto un dubbio chissà se i 2 citofoni sono compatibili? guardando bene lo schema dell'atlantico mi sembra di capire che 2 fili devono essere invertiti di numero per funzionare in quel modo...Rimane il fatto che io di sotto ho ancora un citofono vecchio....
Il problema non è stato risolto e non so' se cambiare anche l'altro citofono e la linea dal 3 piano alla mansarda, anche perché mi sembra che il citofono fino a 50 metri la linea da 0,5 mm dovrebbe reggere per l'apriporta...
Aspetto un vostro aiuto o ipotesi ......grazie a tutti...
Avatar utente
Foto Utentebura
8 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 18 ago 2012, 23:33

0
voti

[2] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentemir » 22 ago 2012, 11:38

bura ha scritto:mi sembra che il citofono fino a 50 metri la linea da 0,5 mm dovrebbe reggere per l'apriporta...

la urmet consiglia fino a 50 mt una sezione di 0,5 mmq per il circuito apriporta, pertanto verifica la lunghezza se sei vicino ai metri indicati è consigliabile salire di sezione al valore di 0,8 mmq.
sulla compatibilità fra i due citofoni (1133-11309 puoi verificare seguendo gli schemi dei due modelli come indicato da urmet , fermo restando che l'apriporta è un normale contatto NO pertanto oltre la tensione di alimentazione direi che rimane da considerare la sezione/lunghezza del cavo.
Avatar utente
Foto Utentemir
65,0k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 21579
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[3] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentegiuseppe2000 » 21 nov 2012, 19:35

Buonasera a tutti avrei bisogno di un aiuto,dovrei sostituire il citofono nel mio appartamento in un condominio perche' troppo vecchio, l'attuale citofono e' un urmet anni 70 ma non ha un numero.
il nuovo e' urmet 1130, all'interno del citofono le viti dove si applicano i fili sono disposte in modo diverso, sul nuovo e su di un'unica fila, i 5 fili che escono dal muro sono 3 di colore marrone di cui uno sottile, un blu' ed uno verde,mi dite cortesemente come devo collegare questi fili, se sbaglio il collegamento posso provocare dei danni ai citofoni degli altri condomini?
Il citofono serve soltanto ad aprire il portone d'ingresso grazie mille a tutti. :?
Avatar utente
Foto Utentegiuseppe2000
20 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 14 dic 2011, 21:29
Località: Montesilvano (PE)

0
voti

[4] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto UtenteCGIUSEPPE61 » 21 nov 2012, 19:42

Il citofono serve soltanto ad aprire il portone d'ingresso grazie mille a tutti.


Solo questo o ricevere anche la chiamata ?

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteCGIUSEPPE61
482 1 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 2 feb 2009, 18:05

0
voti

[5] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentesoltec » 21 nov 2012, 20:52

giuseppe2000 ha scritto:Buonasera a tutti avrei bisogno di un aiuto,dovrei sostituire il citofono nel mio appartamento in un condominio perche' troppo vecchio, l'attuale citofono e' un urmet anni 70 ma non ha un numero.
il nuovo e' urmet 1130, all'interno del citofono le viti dove si applicano i fili sono disposte in modo diverso, sul nuovo e su di un'unica fila, i 5 fili che escono dal muro sono 3 di colore marrone di cui uno sottile, un blu' ed uno verde,mi dite cortesemente come devo collegare questi fili, se sbaglio il collegamento posso provocare dei danni ai citofoni degli altri condomini?
Il citofono serve soltanto ad aprire il portone d'ingresso grazie mille a tutti. :?

Certo se collegato male potresti dare qualche problema all'impianto...
sulla basetta del citofono ci sono i nurei dei morsetti sono rimasti identici anche se disposti diversamente. posta una foto e ti aiutiamo meglio
saluti
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri,mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi
Avatar utente
Foto Utentesoltec
1.229 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 9 lug 2007, 18:27
Località: Roma

0
voti

[6] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentesoltec » 21 nov 2012, 22:00

bura ha scritto:Sale a tutti,
.....Il problema non è stato risolto e non so' se cambiare anche l'altro citofono e la linea dal 3 piano alla mansarda, anche perché mi sembra che il citofono fino a 50 metri la linea da 0,5 mm dovrebbe reggere per l'apriporta...
Aspetto un vostro aiuto o ipotesi ......grazie a tutti...


Premesso che l'apriporta è un semplice contatto N.O. come già detto, il problema secondo me è dato da piu' fattori concomitanti.
Se fai toccare manualmente i fili dell'apertura vedrai che non apre ugualmente e così escludi eventuale problema pulsante citofono.

Sicuramente aumentare la sezione dall'ultimo piano alla mansarda aiuta ma io controllerei anche la varie giunzioni nelle scatole e principalmente i contatti serratura se li ha.
Oppure aggiungi un relè a 12 volt lo colleghi al posto della serratura e con i suoi contatti comandi la serratura. In genere io risolvo così problemi di questo tipo.

Secondo me il fatto che sia successo dopo la sostituzione del citofono è pura coincidenza...magari il citofono lo hanno sostituito una settimana prima...
Sostituire l'altro citofono vecchio poi a che pro?
Saluti
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri,mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi
Avatar utente
Foto Utentesoltec
1.229 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 9 lug 2007, 18:27
Località: Roma

0
voti

[7] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto UtenteCGIUSEPPE61 » 21 nov 2012, 22:08

Foto Utentebura A prescindere dal guasto da te segnalato, il citofono installato Mod. Atlantico, non è compatibile in un impianto citofonico con chiamata tradizionale con esistenti 1130. Tranne se nel Mod. atlantico non è installata la scheda interfaccia.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteCGIUSEPPE61
482 1 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 2 feb 2009, 18:05

0
voti

[8] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentegiuseppe2000 » 21 nov 2012, 23:23

Salve mi spiego meglio il citofono serve per aprire il portone dello stabile, ma nello stesso tempo se qualcuno citofona posso sia ascoltare e sia rispondere.
Vi invio una foto del vecchio. il nuovo ve la mandero' dopo,comnque come dite voi i numeretti ci sono sia al vecchio che al nuovo, solo che sul nuovo le viti di ancoraggio dei 5 fili sono disposte in un unica riga.
Se io inserisco gli stessi fili sugli stessi numeretti pensate che sia uguale? Anche se disposti in altro modo?
Grazie per la solerte risposta e per la gentilezza ciao a tutti. :?
Allegati
DSCF1635.jpg
DSCF1635.jpg (140.41 KiB) Osservato 13122 volte
Avatar utente
Foto Utentegiuseppe2000
20 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 14 dic 2011, 21:29
Località: Montesilvano (PE)

0
voti

[9] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentesoltec » 21 nov 2012, 23:52

Dalla foto deduco che c'è qualcosa che non va mi sembra che hanno messo male qualche filo e mi sembra manchino dei ponticelli.
Sui fili marroni c'è un etichetta che c'è scritto?
Da come è collegato mi da l'dea che funziona l'audio ma non apre e non suona


I fili potrebbero essere:

blu 6
grigio 1
marrone in alto sx 2
marrone in alto a dx 7 (è messo sul vecchio nella posizione sbagliata)
marrone in basso 9

prova e facci sapere
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri,mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi
Avatar utente
Foto Utentesoltec
1.229 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 9 lug 2007, 18:27
Località: Roma

0
voti

[10] Re: Citofono Urmet

Messaggioda Foto Utentegiuseppe2000 » 22 nov 2012, 0:46

Salve per quanto riguarda l'etichette, non si leggono penso siano dei riferimenti,per quanto riguarda il collegamento vi posso assicurare che fino ad una settimana fa' il citofono funzionava perfettamente, cosi come lo vedete nella foto,poi allimprovviso senza toccare niente non si sentiva piu' la voce,nel togliere il coperchio per cercare di capire se si era staccato qualche filo, mi sono accorto che la plastica del citofono se ne cadeva a pezzi cosi' ho deciso di cambiarlo.
domani cerchero' di collegarlo come mi avete detto, vi faro' sapere.
Avatar utente
Foto Utentegiuseppe2000
20 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 14 dic 2011, 21:29
Località: Montesilvano (PE)

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti