Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Responsabile tecnico e progettista

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[11] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 9 gen 2016, 17:18

vincenzolagati ha scritto:....senza iscrivermi all'eppi..giusto ?

Su questo ho qualche dubbio, meglio chiederlo all'EPPI.
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.483 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

0
voti

[12] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto Utentevincenzolagati » 9 gen 2016, 18:43

Parliamo di 2 / 3 progetti l'anno di piccole entita.10/15kw...da me stesso realizzati.
Avatar utente
Foto Utentevincenzolagati
5 3
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 4 ott 2012, 0:05

0
voti

[13] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto UtenteMike » 9 gen 2016, 20:51

Ci sono dei Collegi che non ti rilasciano il timbro se non sei iscritto all'EPPI, meglio che ti informi. Puoi anche preventivare il lavori a misura e farti pagare il progetto a parte.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[14] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 9 gen 2016, 20:56

Mike ha scritto:Ci sono dei Collegi che non ti rilasciano il timbro se non sei iscritto all'EPPI,

Allora avete regole completamente diverse da inarcassa ma mi sembra strano che un collegio possa mettere il naso in tema di previdenza obbligatoria.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
8.067 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[15] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto UtenteMike » 10 gen 2016, 2:14

Goofy ha scritto:Allora avete regole completamente diverse da inarcassa ma mi sembra strano che un collegio possa mettere il naso in tema di previdenza obbligatoria.


Ogni Collegio è autarchico.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14296
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[16] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto UtenteSerafino » 11 gen 2016, 11:31

La cosa più banale è fare un quesito al CNPI che ti risponderà correttamente che l'iscrizione al collegio è un atto necessario ed abilitante mentre l'iscrizione all'EPPI è cogente per chi esercita professionalmente l'attività, così come sancito anche dal codice deontologico. Quindi, onde non incorrere in grane disciplinari, EPPI tutta la vita!
Avatar utente
Foto UtenteSerafino
2.620 1 2 4
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: 19 gen 2007, 19:39

0
voti

[17] Re: responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 12 gen 2016, 17:52

Mike ha scritto:
vincenzolagati ha scritto:Parlando con dei colleghi nella mia medesima situazione risulterebbe di si anche se la mia spec. mi limiterebbe alla progettazione per impianti elettrici fino a 15000 kW da quel che ho capito.
Grazie 1000 !!! e sapete in caso dove posso trovare dei riferimenti??


Puoi progettare per la tua azienda. Se sei abilitato e iscritto all'albo puoi progettare impianti elettrici senza limiti, non c'è nessuna legge dello stato che ti limita, l'unico limite è il calcolo infinitesimale. Può essere che alcuni Collegi abbiano messo dei vincoli ma sono del tutto pretestuosi.


Per quanto riguarda il limite del calcolo infinitesimale, secondo me è una cavolata... l'integrale di joule serve per il calcolo di un cavo.... quindi per quella legge saremmo più che limitati...
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
415 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1824
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

0
voti

[18] Re: responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 12 gen 2016, 18:18

arabino1983 ha scritto:Per quanto riguarda il limite del calcolo infinitesimale, secondo me è una cavolata... l'integrale di joule serve per il calcolo di un cavo....

L'integrale di Joule non lo calcoli, lo fornisce il costruttore del dispositivo.
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.483 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 734
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

0
voti

[19] Re: responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 12 gen 2016, 18:26

andreandrea ha scritto:
arabino1983 ha scritto:Per quanto riguarda il limite del calcolo infinitesimale, secondo me è una cavolata... l'integrale di joule serve per il calcolo di un cavo....

L'integrale di Joule non lo calcoli, lo fornisce il costruttore del dispositivo.


Era una provocazione ....
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
415 2 4 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1824
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

1
voti

[20] Re: Responsabile tecnico e progettista

Messaggioda Foto UtenteSerafino » 13 gen 2016, 9:32

L'argomento del calcolo infinitesimale, a mio avviso, è bollente non solo significativo.
Punto primo all'epoca della stesura del decreto (regio) i calcolatori erano persone che facevano calcoli e non macchine di inimmaginata potenza che possono fare cose ben più complesse del calcolo infinitesimale a fronte di una interfaccia utente banale.
In secondo luogo nei programmi del peggior istituto tecnico italiano risolvere un integrale od una funzione è ben presente.
Terzo la nuova e corretta definizione è collegio dei periti e dei periti laureati della provincia di xxx ed i periti laureati all'università fanno calcolo matriciale, diciamo un paio di spanne sopra il calcolo infinitesimale.
Ergo trovo una burla storica la limitazione in essere se non riportato agli aspetti meccanici relativi alle opere accessorie (ad esempio un sostegno per impianti fotovoltaici oppure un sostegno per antenne ecc) per i quali, se non è possibile impiegare dei metodi analitici semplificati (ce ne sono), è necessario passare a metodi di calcolo non proprio immediati o banali.
Avatar utente
Foto UtenteSerafino
2.620 1 2 4
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: 19 gen 2007, 19:39

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AdsBot [Google], Google Adsense [Bot] e 42 ospiti