Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

SALDATURE SMD

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[1] SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteMARCODALUCCA » 6 mag 2011, 13:27

Salve a tutti : qualche anima gentile potrebbe indicarmi qualche pubblicazione(o siti internet) che parla di tecniche di saldatura SMD

Su you tube ci sono delle interessanti recensioni video...ma quelle fatte bene sono in inglese...

grazie.
ciao.
Avatar utente
Foto UtenteMARCODALUCCA
20 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 84
Iscritto il: 19 feb 2011, 13:24

0
voti

[2] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto Utentegiorjevic » 6 mag 2011, 20:50

Prima di partire con delle saldature SMD hai almeno un saldatore professionale adatto all'uso?
Avatar utente
Foto Utentegiorjevic
10 4 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 279
Iscritto il: 3 apr 2011, 15:30

0
voti

[3] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteMARCODALUCCA » 6 mag 2011, 22:45

..è proprio questo che aspettavo di fare. Mi spiego: ho visto parecchi video su you tube e un'idea me lo sono fatta in merito soprattutto al campo di utilizzo . Però prima di acquistare un apparecchio dissaldatore ad aria calda con eventuale saldatore micro stilo visto che il costo non è poca cifra volevo farmi un idea più precisa. Se hai un suggerimento giorjevic dimmi pure che t'ascolto..
Preciso che sono un hobbista che sto terminando un corso di scuola radio elettra di radiotvriparatore (incluso televisori a schermo piatto)e intendo , nel tempo libero, dedicarmi a tale attività , se posso, con gli strumenti giusti.. ;-).Attualmente quindi ho solo un saldatore jbc da 11 watt con punta 0,8 e un saldatore generico a temperatura variabile da 10 euro con punta normale 24 v 40 w.

I miei dubbi sono questi: potenza del dissaldatore; importanza della regolazione del flusso d'aria calda; saldatura con uno stilo o con una pasta saldante tramite il getto d'aria,attrezzatura correlata tipo la qualità dello stagno tipo di pasta pinzette..
Avatar utente
Foto UtenteMARCODALUCCA
20 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 84
Iscritto il: 19 feb 2011, 13:24

0
voti

[4] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto Utentegiorjevic » 7 mag 2011, 0:03

Data la delicatezza di certe saldature a anche la delicatezza penso che un saldatore della JBC vada più che bene anzi a mio dire è ottimo. Il tuo diciamo che approssima la perfezione :D ci vorrebbe da 8W e non tanto potente come quello che si usa per delle generiche saldature. La punta è tipica di uno stilo per micro saldature.Potresti vedere se in commercio ne trovi di più fini ma secondo me va benissimo quello che già hai.Come ti trovi con il tuo saldatore?dimmi i problemi che incontri almeno possiamo essere più chiari :D


Il saldatore generico lo lascerei da parte completamente perché per delle microsaldature rischierebbe di "sporcare" e non poco e poi dovresti complicarti ancor di più la vita dissaldando eventuali errori.

Per la pasta dissaldante o meglio chiamata desoldering wire dimmi quella che hai almeno so consigliarti se va bene meno.


Per lo stagno basta prenderne un tipo classico di quello che trovi in tutti i negozi di elettronica.Diciamo che per lo stagno vai sul tranquillo in quanto non c'è uno stagno "nobile" e uno non "nobile" (parlo per le saldature ovviamente in ambito hobbistico) la migliore resa dello stagno si ha solo se si fa ben riscaldare la parte da saldare la si pulisce accuratamente e la si mette a contatto perfettamente con lo stagno prima di venire a contatto con lo stilo del saldatore.


Possiedi una stazione per saldature o solo il singolo saldatore?


Non hai specificato se l'aria calda hai la possibilità di ottenerla direttamente tramite saldatore o in altro modo.
Avatar utente
Foto Utentegiorjevic
10 4 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 279
Iscritto il: 3 apr 2011, 15:30

0
voti

[5] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 mag 2011, 0:09

Per gli SMD e' necessaria una stazione ad aria. Sopratutto per i TQFP 64/80/100. Quelli non si saldano con il saldatore ed il filo ma con la pasta saldante, flussante, aria calda, lente con luce, mano ferma, un paio di preghiere e un pizzico di cu ... ehm ... fortuna.
Saldi con il saldatore a punta (ma ti serve un' esperienza non da poco) i SOIC ed i TQFP44, ma se qualcosa va storto devi usare il soffione per dissaldare il tutto.
Per saldare un SSOP con il saldatore ed il filo di stagno ... auguri! :mrgreen:
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,8k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15763
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[6] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteMARCODALUCCA » 7 mag 2011, 10:50

grazie a tutti e due per le vostre risposte.
Una domanda specifica: se io debbo saldare con l'aria calda la sequenza qual è esattamente ?
Ovvero ho visto nei video che si usa mettere la pasta saldante (te giorjevic la chiami cdesoldering wire ..ma è la stessa cosa??)con piccolissime quantità sulla singola pista del circuito stampato e cosi per ogni singola pista..poi si appoggia il componente e poi aria calda e si vede che lo stagno insieme al calore salda i singoli pin. Ma il flussante va messo prima e come? E poi:la pasta saldante esiste anche in stick tipo siringa? O questa va comprata a parte?... :?:
Avatar utente
Foto UtenteMARCODALUCCA
20 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 84
Iscritto il: 19 feb 2011, 13:24

0
voti

[7] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 mag 2011, 12:07

Dipende da cosa devi saldare. Se devi saldare un integrato con passo 0.5 mm col cavolo che metti la pasta su ogni pin!
La pasta saldante me l' ha regalata un mio amico che ha un' aziendina ( 30 mila mq. con 6 linee di saldatura SMD ed altrettante posizionatrici di componenti :mrgreen: ... o forse piu') ed e' formata da un gel con microparticelle di lega d' argento. Il flussante e' un liquido che ho comprato da RS, lo metto con una siringa e lo uso anche per fissare parzialmente il componente dopo averlo posizionato. Quindi, con uno stuzzicadenti e mano da chirurgo, metto una leggera strisciolina di spessore infimo e di largezza 1mm sui pin, lascio asciugare e ne tolgo, sempre con uno stuzzicadenti, quello che penso sia in eccesso. Poi scaldo con il soffione con poca aria ma rovente. La pasta si fonde e s' infila fra pin e pista saldando.
Pero' non e' una cosa che si puo' spiegare, e' come se tu mi chiedessi come fare a suonare il basso elettrico. L' unica risposta che potrei darti e': esercitati, sbaglia, riprova e continua fino a quando avrai imparato.
Le microsaldature sono un' arte. -:-
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,8k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15763
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

2
voti

[8] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteAOX » 7 mag 2011, 13:17

Per saldare un QTFP 100pin non serve l'aria calda perché poi devi dare a mano la pasta sulle piazzole e fare manualmente tutto quello che fanno le macchine (Serigrafica, Pick&Place e forno).
Io uso la stazione di rilavoro della JBC modello AM6800 che comprende l'aria calda ma la uso solo quando devo smontare un QTFP usando anche la ventosa aspirata con molla e le pareti di confinamento del calore.
Per saldare un QTPF serve roba molto più economica (se non fosse che ogni tanto capita di dissaldare avrei potuto risparmiare tutti quei soldi).
Basta il solo saldatore a stilo con 2 punte scambiabili. Con quella appuntita (JBC 2245-031) e stagno da 0.5mm si fissa un solo pin in ogni angolo. Poi si fa un lato alla volta usando la punta a "cucchiaino" (JBC 2245-031) riempendola di stagno e dopo avere dato una bella pennellata di flussante la si transla lungo i pins.
E' importante tenerla alla giusta distanza dai pins ma senza toccarli. Grazie al flussante i pins richiamano lo stagno dal cucchiaino a testa in giù e confermano l'avvenuta saldatura diventando argento più luminoso.
Se dovessero rimanere un paio di pin uniti (in genere succede agli estremi) si appoggia la trecciola di rame imbevuta di flussante, si preme sopra con la punta del saldatore e si trascina lo stagno in eccesso tirando la trecciola in senso di alllontanamento perpendicolare. Alla fine pulisco tutto con alcol e spazzolino.
Guardata al microscopio sembra saldata a macchina.
Per tutti i passivi piccoli uso poi il saldatore a doppia punta a pinzetta che è il pezzo migliore della stazione ma il 70% del costo lo uso solo raramente per dissaldare.
Avatar utente
Foto UtenteAOX
3.555 2 6 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 232
Iscritto il: 20 mar 2011, 12:29

0
voti

[9] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 mag 2011, 13:35

:shock:

Azz, allora mi sono sempre fatto un mazzo come un campanile per niente! ||O
Puoi spiegare meglio, non ho capito cos'e' la punta a cucchiaino. Se magari hai una foto, un qualcosa per capirne di piu' su questa tecnica te ne sarei grato. [-o<
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,8k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15763
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[10] Re: SALDATURE SMD

Messaggioda Foto UtenteAOX » 7 mag 2011, 13:49

E' una punta quasi normale solo che è larga pochi millimetri e da una parte ha uno scavo che fa da pozzetto di stagno. Dai codici JBC dovresti ricavare tutto. Ora devo scappare ma se ti interessa ne riparliamo a breve.
Comunque non l'ho inventata io ma me la hanno consigliata dei montatori professionisti che hanno le macchine.
Ti garantisco che i QTFP100 pin vengono perfetti e ci vogliono pochi minuti (se la giornata è buona...)
Avatar utente
Foto UtenteAOX
3.555 2 6 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 232
Iscritto il: 20 mar 2011, 12:29

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 69 ospiti