Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[161] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 14 mag 2021, 23:32

Sul primario 0,7\,\Omega, poi cala a 0,6\,\Omega
Al secondario ausiliario 0,2\,\Omega.
Al secondario 0,1\,\Omega poi cala a 0\,\Omega.
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
309 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[162] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 15 mag 2021, 1:29

Prima dello strumento cinese usavo questo oscillatore Colpitts per misurare le induttanze.



Per quanto scomodo è piuttosto preciso.
I condensatori andrebbero in polipropilene o poliestere.
Se riesci tieni i collegamenti corti perché quando la Induttanza è di valore basso la frequenza diventa abbastanza elevata.
Naturalmente occorre un frequenzimetro o qualcosa che misuri la frequenza.
Poi con la formula ti devi calcolare la Induttanza.
http://www.learningaboutelectronics.com ... ulator.php
Se metti i condensatori uguali visto che sono in serie tra loro nella formula dovrai mettere il valore diviso per due.
Se il Q della induttanza che misuri è pessimo (spira in corto ) il circuito non oscilla affatto.
Questo potrebbe essere un vantaggio in questo caso.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.188 2 5 12
Master
Master
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[163] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 15 mag 2021, 8:39

Alan18 ha scritto:Sul primario 0,7\,\Omega, poi cala a 0,6\,\Omega
Al secondario ausiliario 0,2\,\Omega.
Al secondario 0,1\,\Omega poi cala a 0\,\Omega.


Gli avvolgimenti non sono interrotti!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
112,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19712
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[164] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 15 mag 2021, 10:29

IsidoroKZ ha scritto:Gli avvolgimenti non sono interrotti!

Grazie. Non mi ricordo se lo avessi scritto, ma ricordo che tempo fa avevo controllato se ci fosse continuità tra gli estremi di ogni avvolgimento. Immagino che vadano bene entrambe le prove per rilevare eventuali interruzioni.
In questo momento stavo giusto riguardando un video di Youtube sull'analisi del guasto di uno switching con un problema al primario che presentava qualche spira in corto. Essendo un componente prodotto con specifiche non commerciali, ma personalizzate, è ovviamente impossibile una sostituzione. L'autore, con un lavoro certosino, lo ha disassemblato ed ha riprodotto con precisione tutti gli avvolgimenti del trasformatore. Alla fine, rimontato, l'alimentatore ha ripreso a funzionare. Almeno ho visto anche come è fatto dentro :D
Poi, oltre alle altre domande che ti avevo fatto, sono curioso di sapere se ho risposto bene alla domanda sul magnetico.... :-k

stefanopc ha scritto:Prima dello strumento cinese usavo questo oscillatore Colpitts per misurare le induttanze.

Grazie per la dritta. In questi giorni mi vado a cercare un po' di spiegazioni sul funzionamento di questo circuito. Per ora mi sono orientato su un altro circuito che prevede l'utilizzo di Arduino (link al post #142) visto che mi sembrava di avere già tutto il materiale in casa.
Non ho avuto né riscontri positivi, né negativi, sulla bontà di questo progetto, quindi tentar non nuoce. Avevo detto di avere tutti i componenti, in realtà poi mi sono accorto che mi mancava l'LM339, che comunque dovrebbe arrivarmi lunedì. Il circuito è già pronto, manca solo questo comparatore.
Invece, riguardo allo strumentino cinese, è già in viaggio ed in teoria dovrebbe arrivare tra una settimana circa. Sicuramente potrò fornire dati più interessanti per la riparazione.
Ti avevo posto alcune domande sulle modifiche che hai fatto al tuo (alla fine del post #149), ma forse ti sono sfuggite :(
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
309 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[165] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 15 mag 2021, 13:40

Hai ragione.
Io nelle mie realizzazioni cerco di non utilizzare i normali zoccoli ma al loro posto impiego sempre la versione con connessione a tulipano. Costano molto di più ma hanno una qualità ben diversa.
Lo stesso i condensatori fino a 47 uF per tensioni fino a 20 v circa metto sempre tantalio anche perché ne ho molti di recupero. Sono praticamente eterni. E non provocano fuoriuscita di elettrolita.
Nelle realizzazioni professionali di qualche anno fa era lo standard.
Diciamo deformazione professionale.
Siccome in questo strumento fa tutto il micro e se misuri un condensatore carico a 250v è il micro che si distrugge.
Per cambiarlo agevolmente e avere sempre la certezza di una connessione ottimale nulla di meglio che uno zoccolo tulip.
Già che ci siamo presta attenzione anche allo allo Zif è il punto debole dello strumento.
Va usato con "riguardo " e ti consiglio di farti due prolunghe con due clips sono veramente comode.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.188 2 5 12
Master
Master
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

1
voti

[166] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 15 mag 2021, 18:04

stefanopc ha scritto:Hai ragione.
Io nelle mie realizzazioni cerco di non utilizzare i normali zoccoli ma al loro posto impiego sempre la versione con connessione a tulipano.
basta che non siano Cinesi, io ne ho comprato un centinaio, se inserisci una volta o due l'integrato va bene se incominci a fare tira e metti una decina di volte, si dilata il foro e poi arrivano i problemi
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.215 4 6 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[167] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 22 mag 2021, 17:41

Rieccomi.
Ho provveduto a realizzare questo induttanzimetro con Arduino, ma siccome non so quanto sia affidabile, ho preferito aspettare l'arrivo di questo strumento un pochino più serio.
Poi magari posso confrontare le misure dei 2 strumenti, giusto così, per curiosità.

Ad ogni modo, siccome confido che lunedi mi arrivi, volevo intanto chiedere se per effettuare le misure di induttanza, sia il caso di dissaldare il trasformatore o se possono essere fatte direttamente su scheda?
Non so se è una domandona, ma è possibile (più o meno) immaginare su che ordine di grandezza dovrebbero attestarsi i vari avvolgimenti?
In caso di spira in corto, la misura di induttanza dovrebbe essere 0?

Poi, sempre per stare in tema, mi autocito relativamente ad alcune domande che avevo già posto.
Alan18 ha scritto:Volevo chiedere un paio di cose ancora. Volevo capire un po' meglio in che modo una spira potrebbe andare in corto. Da quello che ho capito, un eccessivo surriscaldamento del filo (ad esempio) potrebbe deteriorare il suo rivestimento smaltato, pregiudicandone quindi l'isolamento. Il problema si verifica perché la spira in questione tocca direttamente il nucleo? Oppure il problema è che la spira senza isolamento tocca la parte isolata un'altra spira e quindi di tutto l'avvolgimento? E a livello teorico, cosa succede quando una spira è in corto? Perché il trasformatore non fa più il suo dovere?

Immagino che tutto possa dipendere dal fatto che la corrente non ha più un percorso obbligato all'interno del conduttore, ma volevo capire bene cosa succede.
Grazie.

P.S. Foto UtenteIsidoroKZ, ma la storia del "magnetico"? Mi hai lasciato senza sapere se poi, alla fine, ho risposto bene. O_/
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
309 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

0
voti

[168] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 22 mag 2021, 20:54

secondo me senza sapere il valore dell'impedenza di quel trasformatore in origine, diventa difficile con un impedenzimetro comprendere se la misura che ci da evidenzia una spira in corto oppure un trasformatore integro.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.215 4 6 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3126
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[169] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 22 mag 2021, 21:28

Alan18 ha scritto:Ad ogni modo, siccome confido che lunedi mi arrivi, volevo intanto chiedere se per effettuare le misure di induttanza, sia il caso di dissaldare il trasformatore o se possono essere fatte direttamente su scheda?

Non so se è una domandona, ma è possibile (più o meno) immaginare su che ordine di grandezza dovrebbero attestarsi i vari avvolgimenti?
In caso di spira in corto, la misura di induttanza dovrebbe essere 0?


Se lo si smonta di sicuro si possono fare prove più attendibili.
I componenti collegati ai vari avvolgimenti di solito vanno a "disturbare " il sistema di misura.
Potresti fare così dato che stai sperimentando fai le misure prima e dopo che lo hai smontato.
In questo modo valuti da solo quale sia la cosa migliore.
Ogni strumento poi ha le sue prerogative.
Ad alcuni non fa molta differenza, altri non fanno nemmeno la misura e naturalmente alcuni danno risultati non corretti.
Quindi se non si è sicuri si ripetono le misure su componenti campione o con altro strumento fino a che non si è persuasi del risultato.
Diciamo che la misura non la fa esclusivamente il buono strumento ma anche il buon operatore.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.188 2 5 12
Master
Master
 
Messaggi: 1321
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[170] Re: Riparazione alimentatore switching 12V - 6,5A

Messaggioda Foto UtenteAlan18 » 22 mag 2021, 21:53

stefanopc ha scritto:Ogni strumento poi ha le sue prerogative

Comunque immagino sia abbastanza simile a quello che hai recensito tu. Ad ogni modo farò il confronto tra la misura su scheda e con componente smontato.
Ero anche tentato di comprare qualche induttanza di valore noto per verificarne la precisione.
Poi ho visto che ha anche altre funzioni, non so se possono aiutare nella riparazione. Comunque c'è il misuratore di esr, un generatore di onda quadra a diverse frequenze, un misuratore di frequenza ed altre funzioni, che tu sicuramente conosci meglio.
Sono proprio curioso di provarlo.
Avatar utente
Foto UtenteAlan18
309 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 8 mar 2020, 13:11

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti