Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Let's go... crowd design!

Progettazione collaborativa: dall'idea alla formazione del gruppo di lavoro per la realizzazione di un prodotto finito.

Moderatore: Foto Utentebrabus

0
voti

[11] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 17 set 2013, 16:23

brabus ha scritto:Che ne pensate di Eagle come tool di sviluppo HW? Meglio KiCad?


KiCad è open source, Eagle no.
Quindi, meglio KiCad, non ne ho esperienza diretta, ma posso sempre chiedere aiuto ai miei colleghi dell'IUT di Grenoble :D
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
28,2k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4048
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[12] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utenteposta10100 » 17 set 2013, 19:14

Qualche mese fa stavo realizzando un progetto simile, in realtà voleva essere un sistema più completo, alimentatore + generatore di funzioni + frequenzimetro realizzato con PIC18F4450.
Avevo messo in comunicazione PIC e PC via USB e stavo affrontando il problema del generatore di funzioni.

Poi il tempo libero è diventato quasi nullo e il progetto è stato messo in stand-by.
Se tutto fila liscio tra un paio di mesi avrò il mio spazietto libero e potrò dedicarmici nuovamente.

Posta le specifiche, magari quello che ho fatto per il sw (java) si può riadattare o si può fare qualcosa ad-hoc prendendo spunto da quanto fatto.

Bella idea Foto Utentebrabus!

O_/
http://millefori.altervista.org
Tool gratuito per chi sviluppa su millefori.

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. (A. Einstein)
Se non c'e` un 555 non e` un buon progetto (IsidoroKZ)

Strumento per formule
Avatar utente
Foto Utenteposta10100
5.525 4 10 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4813
Iscritto il: 5 nov 2006, 0:09

5
voti

[13] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 17 set 2013, 20:12

KiCad l'ho usato diverse volte, direi che mi sono trovato bene.

Foto Utentebrabus non posso che farti i complimenti per tutte le iniziative che stai portanto avanti :-) Sul crowd design ho però una grossa perplessità. Tu scrivi:

In fin dei conti, se uniamo le forze, possiamo proporre spcifiche migliori di quelle che ho proposto io,


La mia perplessità sta nel fatto che a volte bastano specifiche anche solo di poco migliori per fare lievitare costi e complessità del progetto a livelli che potrebbero spaventare l'hobbista medio. Un esempio si era avuto qui nel forum in questa discussione, dove il pur (veramente) bravo nikiT aveva dovuto ridimensionare notevolmente le specifiche che aveva in mente.

Un altro esempio che mi viene in mente è il seguente. Nel forum recentemente sono stati proposti dei termometri: provate a fare il progetto di un termometro che garantisca un'accuratezza (reale) di 0.1 °C in un intervallo ragionevole di temperature (anche di temperatura ambiente), e vedrete subito di quanto aumenti la complessità e il costo del progetto.

Insomma, visto che mi sembra che si vogliano proporre anche strumenti base da laboratorio, direi che, se non si sta molto attenti, ci sia il forte rischio di proporre progetti che hanno o specifiche povere o costi eccessivi, per cui converrebbe comprare direttamente uno strumento commerciale.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,9k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

3
voti

[14] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 17 set 2013, 21:10

Foto Utenteposta10100, che piacere leggerti! Come va?
Spettacolo il tuo circuito, spero di vedere presto qualche foto! ;-)

Foto UtenteDirtyDeeds bravo, hai toccato uno dei punti vitali del concetto. Starà alla bravura del project leader effettuare le scelte giuste per trovare il punto ottimo tra specifiche e costi.

Il grande vantaggio (diciamo pure l'unicità) di un progetto condotto in crowd sta proprio nella conoscenza completa di tutte le fasi del progetto, nella cura con la quale i dettagli sono stati pensati, e se anche alla fine le specifiche non sono eccezionali, il fatto di disporre del progetto completo costituisce un gran plus per un eventuale acquirente.

Penso al DDS che ho in mente: il PIC del Pierin e un AD9850 (ad esempio). Ci mettiamo una porticina USB e tiriamo fuori un po' di porte su uno strip. Chi vuole può riscriversi il software, e usare lo stesso oggetto come generatore RF o modulatore PSK, oppure ancora che so... sintetizzatore audio? :mrgreen: Insomma, disporre degli schematici, del master, dei Gerber, della documentazione di progetto, di software già scritto, etc., potrebbe far gola anche a chi non utilizzerà il circuito per lo scopo prefisso.

Altri progetti "universali" che ho in mente:

- Il classico amplificatore col TDA8560 (o simili), che spesso si fa vivo nel forum;
- Alimentatore universale da banco, 15V 1A (la butto là), magari attorno al 317;
- Amplificatore a transistor;
- Carico attivo DC analogico, AC digitale, AC digitale magari con un piccolo DSP;
- Alimentatore da banco con interfaccia batteria Li-Ion, DC-DC a profusione;
- Amplificatore in classe D;
- ...

Ne ho sparati alcuni di getto, poi vedrò cosa ha effettivamente senso proporre. L'importante è rimanere sul semplice, in modo da condurre il progetto fino alla fine, renderlo flessibile al punto giusto e incontrare le esigenze di molti.

C'è da dire che alcune richieste del forum sono periodicamente le stesse, principalmente amplificatori e alimentatori. Grazie a questi progetti potremo disporre di un database del nostro know how, e fornire ai richiedenti un esempio concreto di progetto.
Vogliamo rendere poi tale sezione accessibile solo a "certi" iscritti (che so, da 100 punti reputation in su)? Parliamone. :ok:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
21,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

3
voti

[15] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utenteadmin » 17 set 2013, 23:55

Per ogni progetto si potrebbe creare il gruppo dei partecipanti al progetto ed un forum accessibile solo a quel gruppo...
Avatar utente
Foto Utenteadmin
187,7k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11539
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[16] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utenteposta10100 » 18 set 2013, 18:02

brabus ha scritto:Come va?
Spettacolo il tuo circuito, spero di vedere presto qualche foto! ;-)

In questi giorni, oltre al lavoro, sono anche elettro-muratore... se tutto fila liscio tra un paio di mesi avrò la mia stanzetta e potrò riprendere lo sviluppo.
Per il momento ho implementato solo la USB, frequenzimetro fino a 10 MHz e generatore di onda quadra.
Ma sono ancora da testare come si deve.

Se la tua idea prende piede, magari posto quanto fatto finora e con la collaborazione di chi è più esperto di me sono sicuro che verrà fuori un bel lavoro.

O_/
http://millefori.altervista.org
Tool gratuito per chi sviluppa su millefori.

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. (A. Einstein)
Se non c'e` un 555 non e` un buon progetto (IsidoroKZ)

Strumento per formule
Avatar utente
Foto Utenteposta10100
5.525 4 10 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4813
Iscritto il: 5 nov 2006, 0:09

0
voti

[17] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 19 set 2013, 12:35

admin ha scritto:Per ogni progetto si potrebbe creare il gruppo dei partecipanti al progetto ed un forum accessibile solo a quel gruppo...


:ok: può essere una valida soluzione.

Pensavo tuttavia di rendere il contenuto fruibile a tutti. Non mi va di "costringere" qualcuno a far parte del team, quando magari ha solamente un'opinione su un singolo aspetto.
Al tempo stesso, vorrei dare la possibilità a tutti di dire la propria, leggendo e commentando.

Proporrei dunque di iniziare con thread aperti a tutti.
In merito alla selezione dei membri del team, io la vedo così:

- Se qualcuno si interessa, propone qualcosa di concreto (magari con lo schemino in FC), e segue attivamente la discussione, beh, per me fa automaticamente parte del team.
- Se invece qualcuno scrive solo per dire: "Ma perché avete fatto cosí, non capite niente, si fa in un altro modo", beh... si aggiunge al rumore di fondo opinionista, sempre presente :roll: .

Direi che a fine progetto si può stilare la lista dei "partecipanti effettivi", magari da premiare con qualche punto in più a discrezione del PL, o una medaglia specifica, "collaboratore di progetto", toh, la butto lì.

Immagino che il thread possa diventare caotico, con tutte le opinioni che si scontrano nel corso della discussione (soprattutto all'inizio); non importa, le decisioni spettano sempre al project leader, è lui che tira avanti il gruppo.
E a dirla tutta, sta al project leader promuovere le opinioni "giuste" e giustificare le scelte, in modo da evitare che i partecipanti abbandonino tout court il progetto! :ok:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
21,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[18] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utenteadmin » 19 set 2013, 13:12

Ok, Foto Utentebrabus.
Si potrebbe allora aprire una sezione apposita, cui tutti possono accedere: "Crowd design"
Avatar utente
Foto Utenteadmin
187,7k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11539
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

1
voti

[19] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 19 set 2013, 13:15

brabus ha scritto:Immagino che il thread possa diventare caotico, con tutte le opinioni che si scontrano nel corso della discussione (soprattutto all'inizio); non importa, le decisioni spettano sempre al project leader, è lui che tira avanti il gruppo.


Mi pare ragionevole, a condizione che sia sempre possibile la possibilità di eseguire dei fork.
In altri termini, se qualcuno non è d'accordo con le scelte del project leader deve poter diventare a sua volta project leader di un progetto derivato.
La cosa comporta responsabilità ed il rischio è una dispersione delle risorse (i partecipanti). La cosa peggiore è quando il progetto derivato e quello principale iniziano a farsi la guerra.

http://en.wikipedia.org/wiki/Fork_(software_development)

Però, può essere una buona cosa quando il project leader del primo progetto sta effettivamente avanzando in una direzione che non porta a sviluppi significativi (vedi ciò che è capitato con GCC e EGCC, fork poi promosso a versione ufficiale).

Negli anni, mi è servito abbastanza: "Pensi che FidoCadJ debba assolutamente includere una gestione della netlist ed avere una biblioteca di componenti come Altium Designer? Io ci ho riflettuto a lungo e non penso che sia il caso. Posso però sbagliarmi: fai un fork e dimostramelo, i sorgenti del programma sono a tua completa disposizione, a patto di rispettare la licenza GPL v. 3."
Fino ad adesso, questo genere di osservazioni ha sempre chiuso tutte le discussioni. Il giorno che qualcuno avrà la forza di produrre qualcosa di buono, ne beneficeremo tutti.
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
28,2k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4048
Iscritto il: 18 apr 2010, 9:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[20] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 19 set 2013, 13:33

DarwinNE ha scritto:Mi pare ragionevole, a condizione che sia sempre possibile la possibilità di eseguire dei fork.
In altri termini, se qualcuno non è d'accordo con le scelte del project leader deve poter diventare a sua volta project leader di un progetto derivato.


Possibilissimo.
Di fatto, la carica di project leader è assunta volontariamente, con responsabilità e rischi del caso.
Quindi ben vengano i fork, magari di comune accordo.

Esempio DDS: Qualcuno vuole specifiche più spinte e disporre di un budget superiore? Nessun problema, avremo due prodotti con target diversi.
Il problema nasce se, in seguito al fork, i progetti tornano ad essere troppo simili, e quindi in conflitto. In tal caso, direi che l'ultima parola spetta ad Foto Utenteadmin.

Si potrebbe anche quantificare la qualità dei leader.
Se uno apre di continuo progetti senza logica, disperdendo le risorse, la sua reputazione cala (salvo buona fede).
Se uno invece apre, conduce, conclude, realizza kit, ecco che la reputazione sale. Parliamone!

Questo dovrebbe scoraggiare i partecipanti dall'aprire progetti a caso, solo per ripicca o per raccogliere informazioni in fretta.
Se qualcuno ha bisogno di informazioni specifiche su un progetto, o non sa da dove iniziare, deve postare su "elettronica generale". Se apre un progetto solo per raccogliere informazioni e andarsene, potrebbe ricevere una sorta di "diffida", magari temporanea. Parliamone! :ok:

Nel video cerchierò di spiegare bene queste clausole, che metterò per iscritto. Più ne parliamo in questa sede, meglio sarà organizzata la cosa.

Nel frattempo GRAZIE per le preziose informazioni e gli spunti che stanno nascendo... Dai che andiamo col Crowd Design! :D :ok:

admin ha scritto:Ok, Foto Utentebrabus.
Si potrebbe allora aprire una sezione apposita, cui tutti possono accedere: "Crowd design"


Admin ti ringrazio, al momento mi sembra la strada giusta. Vorrei tuttavia aspettare ancora qualche giorno, raccogliere ulteriori informazioni grazie a questa discussione; posterò poi il video (col favore delle tenebre :mrgreen: ) e apriremo in concomitanza la nuova sezione (sempre col favore della notte :mrgreen: ).
Come vi suona il piano? :-)
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
21,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2974
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

PrecedenteProssimo

Torna a Crowd Design

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti