Pagina 1 di 3

realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 1:30
da pino81
ciao amici,avrei la batteria del baofeng 7,4 V (2 celle al ltio) ormai guasta,quindi stavo pensando di realizzare un circuitino del genere per alimentarla in 12V ma pensando che fosse stabilizzato in realtà non è così.. perché la tensione cambia in base al carico,a circuito aperto sale quasi a 12V ( io ho messo un trim anzi che i 680 ohm) ho provato anche i circuiti con 2 transistor in cascata ma nulla neanche, premesso che la radio in standby assorbe solo 100 mA invece in tx in vhf arriva anche a 1,5 A

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 7:27
da EcoTan
pino81 ha scritto:ho messo un trim anzi che i 680 ohm

No, semmai devi sostituire il diodo zener. Comunque con quel circuito avrai sempre un risultato approssimativo.

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 8:35
da pino81
EcoTan ha scritto: semmai devi sostituire il diodo zener.

ho capito ma cosa metto a posto del diodo? io l'ho tarato con un carico da 200 mA pensando che fosse ok a 8 volt,poi ho collegato la radio e confidando che la tensione scendesse dai 12 a circuito aperto è rimasta a 11,50 quando l'ho accesa [-o<
per miracolo pare che non si sia cotta

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 8:36
da Etemenanki
Usa uno dei tanti modulini buck in commercio, costano poco ed hanno un'efficenza maggiore.

Oppure cambia il pacco batterie, i Baofeng sono piuttosto economici, anche se funzionano in modo decente.

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 9:13
da GioArca67
Se hai variazioni dell'ordine di 1 V sull'uscita al variare del carico non è strano: la Vbe varia in funzione della corrente di base e quindi di collettore.

Non capisco però i 12 V se le batterie sono da 7,4 V nominali.
Se l'apparato ha un ingresso di alimentazione a 12 V, è di solito previsto che vari come la tensione della batteria al Pb: quindi fra 12 e 14V va bene tutto
Se invece l'ingresso è a 7,4V perché lo zener da 12 V?

Io non mi starei troppo a preoccupare di lievi (1 - 1,5 V) variazioni sull'uscita dell'alimentatore stabilizzato: già le sue batterie variano fra 8,4 V e 6,2 V (da cariche a scariche).

Se lo colleghi alla rete ( vedo un ponte di diodi di raddrizzamento) non lo porti a spasso: hai pensato ad una batteria al Pb e un piccolo caricabatterie?

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 9:21
da GioArca67
pino81 ha scritto:
EcoTan ha scritto: semmai devi sostituire il diodo zener.

ho capito ma cosa metto a posto del diodo? io l'ho tarato con un carico da 200 mA

Che vuol dire? Tarato cosa? Il diodo zener? Lui non fa altro che da riferimento e quindi non deve essere sottoposto a carico.
La R da 680 serve per polarizzare correttamente lo zener e fornire sufficiente corrente in base.
L'uscita varia fra 12 V a carico quasi nullo, e 11 V a pieno carico: Vz-Vbe.

Dalla ILoad massima attesa ti trovi col beta del transistor la massima corrente di base e quindi il valore di R per far passare la Ibmax e la Iz.

Hai pensato ad un circuito con un regolatore tipo LM317 o simili, sempre se non vuoi usare un buck come già suggerito?
Avresti anche un minimo di protezione contro i corti.

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 9:26
da EcoTan
pino81 ha scritto:cosa metto a posto del diodo?

Uno zener a tensione più bassa, prova 7,5V e poi 8,2V se li trovi.

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 9:59
da pino81
ah quindi è lo zener che stabilizza la tensione... e come faccio a sapere se è da 7,4 ,9,12 v? io devo scendere la tensione da 13/14v della batteria pb carica a 7,4/8 v dell'ingresso delle batterie della radio,ma deve sopportare un carico di 1,5 A (forse anche 2 A dato che non sono riuscito ad alimentarla correttamente)
quando è in trasmissione in Vhf,
vediamo se riesco.. (mi fate riuscire) altrimenti come dice ete compro un buck step down di quella potenza,
ps.non mi importa la mobilità e non ricomprerò le litio

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 10:26
da stefanodelfiore
Non capisco perché non sostituisci la batteria del Baofeng visto che costa poco o non compri quello che Baofeng chiama eliminatore di batterie che si sostituisce alla batteria e viene alimentato a 12 V e che costa sul sito ufficiale Baofeng euro 7,95.
Qualsiasi cosa tu riuscirai nel bene o nel male a realizzare ti costerà di più e sarà sempre un accrocchio.

Re: realizzazione step down per portatile

MessaggioInviato: 3 ott 2022, 10:27
da lucaking
pino81 ha scritto:ah quindi è lo zener che stabilizza la tensione...
Così parrebbe, è lui il riferimento di tensione, il transistor così configurato (collettore comune) funziona da inseguitore di tensione e fa quel che riesce per mantenere stabile sul suo emettitore la tensione che c' è sulla base.


pino81 ha scritto:...come faccio a sapere se è da 7,4 ,9,12 v?
Misuri ai suoi capi che tensione cade.


Scusa se mi permetto, ma quando si decide di montare un circuito, bisognerebbe pirma cercare di capirne (almeno per sommi capi) il funzionamento, altrimenti difficilmente se ne viene a capo.


GioArca67 ha scritto:Se hai variazioni dell'ordine di 1 V sull'uscita al variare del carico non è strano: la Vbe varia in funzione della corrente di base e quindi di collettore.

Io non mi starei troppo a preoccupare di lievi (1 - 1,5 V) variazioni sull'uscita dell'alimentatore stabilizzato: già le sue batterie variano fra 8,4 V e 6,2 V (da cariche a scariche).
Concordo, motivo per cui se ti piace trafficare un poco, seguirei il consiglio di EcoTan e cercherei degli zener di valore piu adatto.
7,5 e 8,2 volt sono valori piuttosto standard, non dovresti avere difficoltà a reperirli.

Buon divertimento. :D