Pagina 6 di 6

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 12 mar 2021, 21:42
da Oasis91
stefanopc ha scritto:Il loro problema è che a fine carica emettono idrogeno che se si accumula in un ambiente può esplodere.

Eh..dici poco.
L'accensione della miscela aria-idrogeno richiede basse energie di innesco (ordine di alcune decine di millijoule) quindi le sorgenti di attivazione potrebbero essere diverse: scintille dovute a cariche elettrostatiche, impianti elettrici e di illuminazione, superfici calde.
Le concentrazioni di idrogeno in aria presentano un ampio campo di reazione (i limiti inferiore e superiore di infiammabilità dell’idrogeno in aria sono del 4% e del 75%) che si accresce sensibilmente con l’arricchimento in ossigeno dell’aria stessa, ossigeno prodotto sempre dalla decomposizione dell’elettrolita.La pericolosità dell’evento è accresciuta dal fatto che la reazione chimica che genera l’esplosione è fortemente esotermica equindi può a sua volta innescare un incendio sulle eventuali con-centrazioni di sostanze combustibili vicine

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 12 mar 2021, 21:56
da stefanodelfiore
Come ho fatto notare prima, nei locali batteria devono essere presenti sensori della presenza di idrogeno, se si manifesta la presenza di questo gas il circuito di carica batteria viene inibito e vengono messi in funzioni sistemi di aereazione dei locali per riporatare i locali in sicurezza.

Stefano

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 13 mar 2021, 2:18
da WALTERmwp
Nell'articolo dell'ultimo link di Foto Utentemario_maggi colgo osservazioni simili ad alcune presenti in questi post; tra le tante:
"il canale impresacity" ha scritto:(...) La reazione di una buona fetta del "campione social" (per così dire) è stata una brusca presa di contatto con la realtà: passare al cloud non significa delegare completamente al provider l'operatività dei sistemi e la continuità generale del business. (...)

Piuttosto non avevo pensato(invece è accennato nell'articolo) alla ricaduta concorrenziale di questi eventi, magari anche a livello intercontinentale.

Sulla causa scatenante avrei dei dubbi: potrebbe essere quanto ipotizzato ma, forse, solo un sopralluogo potrà dare delle risposte; adesso forse è prematuro.
C'è spazio comunque per altre speculazioni, diverse potrebbero trovare riscontri con le indagini.

Io non ne so niente, sull'episodio ho solo immaginato e oggi volevo approfondire alcuni aspetti con chi ha qualche conoscenza nel settore ma le tematiche le abbiamo solo sfiorate.
Però, quasi inevitabile l'accenno a costi favorevoli rispetto ad altri provider, cosa che magari si rivelerà ininfluente, ammesso sia vera, rispetto alla qualità della sicurezza e in rapporto all'accaduto.

Saluti

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 13 mar 2021, 8:11
da SediciAmpere
Ci sarebbero dovuti essere, ma evidentemente alcuni di questi non hanno funzionato.
Gli UPS possono prendere fuoco, 2 anni fa ho visto un UPS da 10 kVA incendiato, purtroppo ho perso le foto; credo che fosse andata in corto la batteria.
Anche quello era stato riparato 2 giorni prima

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 13 mar 2021, 11:23
da stefanopc
Oasis91 ha scritto:
stefanopc ha scritto:Il loro problema è che a fine carica emettono idrogeno che se si accumula in un ambiente può esplodere.

Eh..dici poco.

Sta di fatto che non è la batteria a essere pericololosa di per se.
Semmai è la cattiva gestione degli ambienti che la contengono a cominciare proprio dalle dimensioni e dalla ventilazione (obbligatoria).

La manutenzione non corretta, la verifica periodica della tensione di ogni elemento e di mantenimento e il controllo del livello dell elettrolita fanno il resto.
Tipicamente il risparmio sulla manutenzione o sulla corretta installazione sono spesso la vera causa del guaio.
Ciao

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 13 mar 2021, 19:21
da mario_maggi
E' poco chiaro se SBG2 fosse costituito da container sovrapposti o se fosse un edificio. Le informazioni online sono discordi: https://baxtel.com/data-center/ovh-strasbourg-campus e https://baxtel.com/data-center/ovh-sbg2
Credo che SBG2 fosse un edificio: https://goo.gl/maps/QuvFcnub79dQXrcx8
che consumava 2 MW di potenza, in buona parte diventava calore che veniva asportato forse per ventilazione, a quanto sembra guardando l'edificio dall'alto.

Ciao
Mario

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 13 mar 2021, 22:18
da nicsergio
La chiavi sono la ridondanza e l'allineamento dei dati, io personalmente sincronizzo i miei files con rsync sul NAS e da qui con rclone sul cloud. Affidarsi ad un unico sistema, di cui peraltro non si ha il controllo, è rischioso.

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 13 mar 2021, 23:23
da didimo
......
Credo che SBG2 fosse un edificio: https://goo.gl/maps/QuvFcnub79dQXrcx8
che consumava 2 MW di potenza, in buona parte diventava calore che veniva asportato forse per ventilazione, a quanto sembra guardando l'edificio dall'alto.


https://www.google.it/maps/place/Rue+du ... authuser=0

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 21 mar 2021, 15:18
da WALTERmwp
Come s'incrociano eventi e attualità: come ad esempio qui riportato, pare che in Francia abbiano avuto qualche problemino con la gestione dei dati relativi alla pandemia.

Saluti

Re: Incendio in datacenter OVH in Francia

MessaggioInviato: 21 mar 2021, 19:44
da SediciAmpere
Da un po' di tempo sto avendo problemi con PayPal, per caso qualcun altro ha notato malfunzionamenti o sa se c'è una relazione con l'incendio nel datacenter?