Pagina 4 di 5

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:05
da IsidoroKZ
E` dura rappresentare con una retta un solo punto oppure tutto il piano :D

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:06
da PietroBaima
Infinitamente dura :mrgreen:

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:06
da EdmondDantes
Ma la loro complicita' permette di fare cose molto carine :mrgreen:

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:09
da clavicordo
Ma la loro complicita' permette di fare cose molto carine

Ad esempio? :mrgreen:

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:12
da IlGuru
Ad esempio l'amplificatore operazionale ideale

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:17
da EdmondDantes
Quando giocano insieme formano il nullore, un doppio bipolo non degenere anche se formato da bipoli degeneri.

Ad esempio permettono di studiare gli amplificatori operazionali senza conoscerli :mrgreen:

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 21:26
da PietroBaima
Con la DRF evocarli significa semplificare drasticamente reti anche molto complesse.

Ma forse questo è un po’ troppo di parte :mrgreen: :mrgreen:

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 23:04
da clavicordo
In fondo, nessuno ha risposto con chiarezza alla mia domanda: perché, se un bipolo contiene un generatore di tensione controllato in corrente, il bipolo non ammette un equivalente di Theveniv ma solo di Norton? E, dualmente, se contiene un generatore di corrente controllato in tensione non ammetterà un equivalente di Norton ma solo di Thevenin. Qualcuno mi saprebbe dare una risposta ben motivata? Grazie

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 23:06
da EdmondDantes
Il tuo ultimo messaggio e' poco chiaro :mrgreen:
[29]

Re: Un esercizio Norton

MessaggioInviato: 16 giu 2021, 23:17
da clavicordo
Vero, Foto UtenteEdmondDantes, per cui allego la "soluzione" del prof, che non so spiegarmi. Come si spiega quello che lui dice?