Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto Utentee7o7 » 22 mag 2023, 14:46

E' il primo che mi capita, per cui, chiedo consigli.

In un impianto con inverter, batterie e quadro fornito dal medesimo costruttore, dove
il quadro gestisce le protezioni delle linee AC, DC e la commutazione rete/inverter,
Il costruttore non fornisce nessuno schema del proprio quadro, si limita alla morsettiera.

A questo punto, pensavo di andarmi a fare un giro e rilevare lo schema del quadro per
ricostruire i collegamenti e farlo dichiarare all'elettricista come proprio, ma controllando
la tipologia di collegamenti prevista in CEI 0-21 trovo lo schema di figura 19 che nel mio
caso prevede un comando esterno dello SPI.
Dovrò verificare che l'inverter abbia l'uscita per il comando del dispositivo esterno
Ma la domanda è, sulla vostra esperienza, la soluzione è lo schema sotto o il DSO si
accontenta di un solo commutatore?

Grazie dei consigli.
Allegati
Screenshot_2.jpg
Avatar utente
Foto Utentee7o7
282 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 366
Iscritto il: 10 ott 2011, 17:14
Località: Veneto

0
voti

[2] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 22 mag 2023, 22:05

e-Distribuzione sembra non faccia osservazioni.

Questo è uno schema di principio esemplificativo e non obbligatorio (perché nel testo c'è scritto che è una delle possibilità), mentre il testo lo è.

Se facciamo il caso di alcuni inverter ZCS HYD c'è una cosa molto utile: l'uscita EPS replica l'uscita grid
SchemaBlocchiInverter.png


Quindi a valle dell'EPS il sistema è sempre TT, e diventa IT in caso di intervento della protezione di interfaccia.
Poiché la disponibilità della rete è molto elevata, la probabilità di un doppio guasto a terra sembra trascurabile, per cui l'intervento dei differenziali sembra assicurato non appena il DDI si richiude, a segnalare il primo guasto a terra.

Però nel manuale di questi inverter non ho trovato il segnale di intervento del DDI in modo da far chiudere il DDG lato EPS.

Altrimenti occorre un ulteriore dispositivo, e relativa logica di controllo, per mettere a terra il neutro in EPS e rendere il sistema TN-S.

L'alternativa è un classico blocco di scambio rete-gruppo con doppio interblocco elettrico.

Lo schema di figura 19, se per interblocco di commutazione (e fra l'altro non si capisce se vi debba essere anche un interblocco elettrico) si intende un qualcosa di automatico, sembra poco utile ai fini della continuità del servizio delle utenze privilegiate, fra l'altro sono sezionatori non di manovra...
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3165
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[3] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto Utentee7o7 » 23 mag 2023, 9:09

Intanto, grazie per il parere.

GioArca67 ha scritto:e-Distribuzione sembra non faccia osservazioni.


Intendi che non entra nel merito se c'è o meno un DDG ausiliario comandato sulla porta EPS o backup o non gli importi neppure del commutatore? Giusto per capire cosa di solito viene mandato in casi di questo tipo.

GioArca67 ha scritto:Però nel manuale di questi inverter non ho trovato il segnale di intervento del DDI in modo da far chiudere il DDG lato EPS.


Nello schema della Zucchetti c'è un dispositivo interno e quindi non serve, nel mio caso, mancando anche uno schema a blocchi non riesco a immaginarlo. Il costruttore nonostante le ripetute richieste non mi ha fornito informazioni, il bello è che fornisce anche il quadro di commutazione, e lì si capisce che ci sono due relè di scambio.

GioArca67 ha scritto:L'alternativa è un classico blocco di scambio rete-gruppo con doppio interblocco elettrico.


Che mi pare la norma in realtà chiede sempre.

GioArca67 ha scritto:Lo schema di figura 19, se per interblocco di commutazione (e fra l'altro non si capisce se vi debba essere anche un interblocco elettrico) si intende un qualcosa di automatico, sembra poco utile ai fini della continuità del servizio delle utenze privilegiate, fra l'altro sono sezionatori non di manovra...


Effettivamente prevedere il commutatore di rete e il DDG ausiliario comandato dallo SPI mi sembrano un ripetizione inutile, per il tipo di DDG può essere anche un relè visto che si rimanda alle caratteristiche del DDI.

Per l'interblocco la norma scrive "... deve essere realizzato elettricamente e meccanicamente, oppure con doppio interblocco elettrico indipendente".

Non so che schema mandare ad Enel :roll: :roll: :roll:
Avatar utente
Foto Utentee7o7
282 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 366
Iscritto il: 10 ott 2011, 17:14
Località: Veneto

0
voti

[4] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 23 mag 2023, 13:02

e7o7 ha scritto:Intendi che non entra nel merito se c'è o meno un DDG ausiliario comandato sulla porta EPS o backup o non gli importi neppure del commutatore?

Un selettore a 3 posizioni per ora non ha dato problemi.

e7o7 ha scritto:Nello schema della Zucchetti c'è un dispositivo interno e quindi non serve, nel mio caso, mancando anche uno schema a blocchi non riesco a immaginarlo.

Se ben interpreto il testo della CEI0-21 e la figura 19, indipendentemente da vari ed eventuali contattori interni, ne occorre uno che disabilita la porta EPS quando la rete è buona (interno o esterno che sia e comunque comandato dalla SPI).
Che inverter usi?

e7o7 ha scritto:Il costruttore nonostante le ripetute richieste non mi ha fornito informazioni, il bello è che fornisce anche il quadro di commutazione, e lì si capisce che ci sono due relè di scambio.

Se non interbloccati elettricamente e meccanicamente, altrimenti ne servono 4 totali.

e7o7 ha scritto:Effettivamente prevedere il commutatore di rete e il DDG ausiliario comandato dallo SPI mi sembrano un ripetizione inutile, per il tipo di DDG può essere anche un relè visto che si rimanda alle caratteristiche del DDI.

Però questo è richiesto, allora potrebbe sembrare eccessivo il doppio interblocco meccanico ed elettrico: se rimangono incollati i contatti e la leva di comando è comunque operabile?

e7o7 ha scritto:Per l'interblocco la norma scrive "... deve essere realizzato elettricamente e meccanicamente, oppure con doppio interblocco elettrico indipendente".

Su un numero recente di TNE si affronta il tema.

A me risulta poco comprensibile la richiesta di disattivare l'uscita EPS in caso di SPI non intervenuto per problemi di rete.
Perché non dovrei poter utilizzare tale porta sempre?
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3165
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[5] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto Utentee7o7 » 23 mag 2023, 13:28

GioArca67 ha scritto:Un selettore a 3 posizioni per ora non ha dato problemi.


Quel che farei io, ma in questo caso, l'installatore - che è il mio cliente - ha combinato così
e cerco di risolvere problemi più che crearne.

GioArca67 ha scritto:Che inverter usi?


Solar Power H1-HYBRID-6.0-D

e7o7 ha scritto:Effettivamente prevedere il commutatore di rete e il DDG ausiliario comandato dallo SPI mi sembrano un ripetizione inutile, per il tipo di DDG può essere anche un relè visto che si rimanda alle caratteristiche del DDI.

GioArca67 ha scritto:Però questo è richiesto, allora potrebbe sembrare eccessivo il doppio interblocco meccanico ed elettrico: se rimangono incollati i contatti e la leva di comando è comunque operabile?


Qui la commutazione - da quel che mi han mandato, il cantiere è a due ore da qui - la fa una coppia
di relè interbloccati meccanicamente, niente comando manuale, la soluzione che si usa normalmente per i gruppi elettrogeni e se non si pone il problema per quelli, non capisco perché porselo per un inverter.
Vero che poi questi impianti avranno manutenzione zero fino al guasto.

GioArca67 ha scritto:Su un numero recente di TNE si affronta il tema.


Letta, assieme a qualche lettera di installatori, ma non porta molto di utile al mio caso.

GioArca67 ha scritto:A me risulta poco comprensibile la richiesta di disattivare l'uscita EPS in caso di SPI non intervenuto per problemi di rete. Perché non dovrei poter utilizzare tale porta sempre?


Completamente d'accordo.

Credo manderò al DSO uno schema senza DDG controllato da SPI, per male che vada la respingerà e vedrò con chi ha costruito se vuole togliere questa soluzione, collegare e poi procedere come vuole o adeguare l'impianto.
Avatar utente
Foto Utentee7o7
282 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 366
Iscritto il: 10 ott 2011, 17:14
Località: Veneto

0
voti

[6] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 23 mag 2023, 13:52

Avevo chiesto a TNE proprio la settimana scorsa e secondo loro il DDG controllato dall'SPI interno ci va.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3165
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[7] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 23 mag 2023, 13:54

e7o7 ha scritto:Qui la commutazione - da quel che mi han mandato, il cantiere è a due ore da qui - la fa una coppia
di relè interbloccati meccanicamente, niente comando manuale, la soluzione che si usa normalmente per i gruppi elettrogeni e se non si pone il problema per quelli, non capisco perché porselo per un inverter.

Usava?
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3165
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[8] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto Utentee7o7 » 23 mag 2023, 15:21

GioArca67 ha scritto:Avevo chiesto a TNE proprio la settimana scorsa e secondo loro il DDG controllato dall'SPI interno ci va.


Non ho proprio pensato a scrivere a TNE, sono più interessato alla soluzione
pratica del problema che sicuramente qualcuno avrà affrontato.


GioArca67 ha scritto:Usava?

Sempre vista fare con contatori interbloccati meccanicamente ed
interblocco elettrico, è da un po' che non ne faccio... mi pare sia
ancora una soluzione accettata.
Avatar utente
Foto Utentee7o7
282 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 366
Iscritto il: 10 ott 2011, 17:14
Località: Veneto

0
voti

[9] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 23 mag 2023, 19:38

Certo se c'è doppio interblocco meccanico + elettrico o doppio elettrico.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3165
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[10] Re: inverter, porte EPS e grid e carichi preferenziali

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 23 mag 2023, 19:40

e7o7 ha scritto:Non ho proprio pensato a scrivere a TNE, sono più interessato alla soluzione
pratica del problema che sicuramente qualcuno avrà affrontato.


Ma la soluzione pratica discende da una corretta soluzione teorica.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
3.282 4 4 9
Master
Master
 
Messaggi: 3165
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

Prossimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti