Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

15-35 Vac -> 5 Vdc 1 A Alimentatore stabilizzato

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

0
voti

[11] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 23 mar 2015, 13:33

Ma se l'alternatore ha un range così ampio di tensioni, la lampada del fanale, che credo sia l'utilizzatore principale, lo sopporta? In altre parole: da quanti volt è la lampada del fanale della bici?
È possibile che i 35Vac siano solo a vuoto e sotto carico siano significativamente meno?
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[12] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteJarvis » 23 mar 2015, 13:51

marco438 ha scritto:L'unica alternativa che vedo per risolvere, sarebbe un DC/DC converter step-down che accetti una tensione d'ingresso cosi' alta; 45V di differenza tra In e OUT, sono troppi per un lineare.

Quindi dovrei raddrizzare, livellare, e passare per il dc/dc invece che per un 7805?
FedericoSibona ha scritto:Ma se l'alternatore ha un range così ampio di tensioni, la lampada del fanale, che credo sia l'utilizzatore principale, lo sopporta? In altre parole: da quanti volt è la lampada del fanale della bici?
È possibile che i 35Vac siano solo a vuoto e sotto carico siano significativamente meno?

Appena smontata la lampada: I volt non sono indicati (o meglio, sono coperti da una piccola saldatura). L'unica cosa leggibile sono 2,4 W. Non ho misurato la tensione sotto carico in effetti... Ma mi sfugge, perché dovrebbe abbassarsi sotto carico?
Avatar utente
Foto UtenteJarvis
0 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mar 2015, 22:34

0
voti

[13] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 23 mar 2015, 14:09

Jarvis ha scritto:Quindi dovrei raddrizzare, livellare, e passare per il dc/dc invece che per un 7805?

Si, sempre che la dinamo sia in grado di fornire la corrente sufficiente sia all'illuminazione che al resto.

Jarvis ha scritto: Non ho misurato la tensione sotto carico in effetti... Ma mi sfugge, perché dovrebbe abbassarsi sotto carico?

Trattandosi di una tensione non stabilizzata, si abbassa al collegamento del carico in proporzione alla corrente necessaria al carico stesso.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16323
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[14] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 23 mar 2015, 14:24

E soprattutto se fossero 35V 1A farebbero 35W e farebbero pedalare TANTO!

Probabilmente il generatore riesce a fornire 3W o 4W. Vuoi caricare il telefono che assorbe da 5W a 8W e piu`... No way, il generatore non ce la fa! neanche se usi un DC/DC. Se proprio vuoi caricare il telefono con poca potenza a disposiziome, devi convincerlo a caricarsi con 0.5A, ma probabilmente non lo fa.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
113,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19807
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[15] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteJarvis » 23 mar 2015, 14:46

Allora, non so se mi spiego male o se non riesco a spiegarmi del tutto.

Di certo, la dinamo non produce 35V e 1A, su questo non ci sono dubbi. Di certo, produce 35 V con una bella pedalata. Provando ora con il telefono come carico (avevo già tutto collegato), produce 30 V (magari andavo più lento sta volta, chissa, comunque li produce anche con il carico). Il telefono si carica anche con 150 mA. La dinamo con carico attaccato (telefono, niente luci) genera PER FORZA più di 6,5 W ( 5V * 1,38A) che avanzerebbero per caricare il telefono visto che le porte USB lo caricano con 0,5 A.

Ok che sono arrugginito, ma non sto cercando di mandare nel telefono più energia di quanta ne produca la dinamo, fino a li ci arrivo. :lol:

marco438 ha scritto:Si, sempre che la dinamo sia in grado di fornire la corrente sufficiente sia all'illuminazione che al resto.

Se riuscissi ad avere c.c. in uscita come mi aspetto sostituirei le lampadine a incandescenza con dei fari led che funzionano a 5V e assorbono molto, molto meno. Ma quello sarebbe un di più che non mi interessa nemmeno tanto, dato che di sera non la uso.
Avatar utente
Foto UtenteJarvis
0 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mar 2015, 22:34

1
voti

[16] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 23 mar 2015, 15:20

30V per 1A fanno 30W elettrici che sono TANTI sia per il generatore sia per lo sforzo meccanico aggiuntivo, considerati tutti i rendimenti. Le misure di 30V e 1A le hai fatte in contemporanea con due strumenti, magari monitorando anche il ripple?

Comunque una possibilita`, se hai abbastanza energia, e` raddrizzatore, condensatore, DC/DC che esca a 5V con corrente limitata.

Poi se ti fermi o rallenti la potenza disponibile diminuisce e il telefono ferma la carica.

Come fa il telefono a decidere quanta corrente assorbire? Una volta c'era uno standard che a seconda della tensione a vuoto e di quanto scendeva sotto carico il telefono capiva la corrente disponibile e assorbiva quanto gli era concesso. Adesso come fanno?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
113,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19807
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[17] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteJarvis » 23 mar 2015, 15:37

Scusami ma mi sfugge un passaggio. Perché se io misuro in uscita 5V 1A, allora mi dici che in ingresso devo avere 30V 1A? Io so solo che la dinamo produce 30V, non so quanta corrente, ma so che produrrà meno di una decina di W ovviamente.
Io non ho misurato la corrente prodotta dalla dinamo, ma la corrente in uscita dal 7805 (la misura il telefono). So solo che la dinamo genera 30 V. Penso di avere in ingresso qualcosa come 8-9W (ossia a questo punto 30V e 0,3A, PENSO) e di trasformare il potenziale in corrente in modo da avere meno tensione e più corrente con le dovute perdite in calore. Sbaglio?

Non so come faccia il telefono a decidere quanto assorbire onestamente. Però so che esiste un dispositivo di nome LIGHTCHARGE che ha semplicemente due fili in ingresso ed una USB in uscita. Ci attacchi la dinamo e lui fornisce 0,25 A e 5 V costanti. L'idea mi è venuta provando quello di un conoscente (costa 50 euro). E' minuscolo e non scalda particolarmente, permette di caricare il telefono o alimentare luci led e a questo punto non capisco proprio come faccia.

EDIT: Eccolo, progetto italiano tra l'altro, non lo sapevo. https://www.youtube.com/watch?v=UFVhBTOCh3c
Avatar utente
Foto UtenteJarvis
0 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mar 2015, 22:34

1
voti

[18] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 23 mar 2015, 19:03

Nei regolatori lineari, come il 7805, la corrente di ingresso e` praticamente uguale a quella di uscita. In realta` assorbe qualche milliampere in piu` perche' ne ha bisogno lui per funzionare.

I regolatori lineari, serie, conservano la corrente, i regolatori a commutazione invece conservano la potenza (con un rendimento dalle parti del 90%, spanna piu` spanna meno).
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
113,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19807
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[19] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteJarvis » 23 mar 2015, 19:57

Questo significa che il 7805 sta dissipando 30 W di potenza in calore?

Comunque sono ad un punto morto dunque.
Avatar utente
Foto UtenteJarvis
0 2
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 mar 2015, 22:34

0
voti

[20] Re: 15-35 V in c.a. -> 5 V in c.c. 1 A Alimentatore stabiliz

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 23 mar 2015, 21:03

Tutti i regolatori lineari dissipano in calore una potenza pari alla corrente di uscita per la caduta di tensione ai suoi capi PD=Io (Vin-Vo).
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
113,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19807
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 50 ospiti