Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di esisnc. Visita il suo
Foto Utente

Soluzioni su misure

Apparecchiature, idee e normative


Gli ultimi articoli di esisnc

pubblicato 24 giorni fa, 338 visualizzazioni

Questo articolo vuole descrivere, con un taglio essenzialmente pratico, un intervento tenico per l'individuazione della posizione del punto di guasto a terra in un cavidotto interrato in M.T. a 6 kV formato da cavi unipolari in EPR tipo RG7H1R, con il metodo ecometrico o TDR (riflettometria nel dominio del tempo) facendo uso di uno strumento "surplus" proveniente dalla dismissione delle apparecchiature in dotazione a ditte che facevano manutenzione sulle classiche linee telefoniche in rame. Il metodo ecometrico di ricerca dei guasti nei cavi non è una novità in quanto esso rappresenta un'applicazione particolare della teoria delle linee di trasmissione i cui fenomeni fisici sono ben noti e ampiamente trattati in numerosi testi specializzati. E' invece interessante descrivere come, con un corretto impiego di un ecometro reperibile su Ebay o anche nelle numerose fiere di elettronica, si può otteenere in pratica un'individuazione molto precisa del punto di guasto.

[...]

pubblicato 3 anni fa, 1.000 visualizzazioni

L'articolo nasce dall'esigenza di capire quanto un dispositivo elettronico interagisca nel suo funzionamento con l'ambiente elettromagnetico in cui si trova a funzionare; in sostanza si vorrebbe stabilire quanto esso influenza il mondo circostante (emissione) e parimenti quanto invece ne venga influenzato (suscettibilità).

Questa esigenza non è semplice curiosità, ma un preciso obbligo regolato dalla Direttiva Europea EMC 2014/30/UE del 26/02/2014, che è stata recepita in Italia con il D.Lgs. n. 80 del 18/05/2016, e riguarda tutte (o quasi....) le apparecchiature elettroniche immesse nel mercato dell'Unione Europea (EU).

La materia EMC è molto complessa ed articolata e richiede competenze multidisciplinari al tecnico che intende progettare circuiti elettronici anche molto semplici ma che hanno finalità commerciali.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 577 visualizzazioni

La costruzione dell'interfaccia USB-RS232 proposta in questo articolo consente, ai fortunati possessori di un multimetro HP34401A con porta RS232 di serie, la gestione dello strumento da PC, la memorizzazione delle misure in comode tabelle esportabili direttamente in WORD, EXCEL e NOTEPAD, la creazione di plot personalizzabili ed altro ancora.

Il programma di gestione dell'interfaccia su PC non richiede installazione (si lancia l'eseguibile direttamente dalla cartella di programma) e gira su S.O. a 32/64 bit come WindowsXP, WIN7, WIN8.1.

Il driver per la porta COM virtuale è il classico FTDI VCP per S.O. Windows e comunque è incluso nell'archivio compresso scaricabile da Electroyou.

Il circuito è davvero semplice e lo schema con i valori dei componenti è riportato di seguito :

[...]

pubblicato 6 anni fa, 3.448 visualizzazioni

E' stata pubblicata nel luglio 2016 la nuova edizione della norma CEI 0-21 (Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica). La norma è liberamente scaricabile dal sito del CEI al seguente link :http://www.ceinorme.it/it/comunicati/news/568-norma-cei-0-21.html.

Il presente articolo vuole porre l'attenzione su di un aspetto delle prove in campo, da fare con la cassetta prova relè, che potrebbe generare dei malintesi tra i tecnici incaricati ad eseguirle ed i tecnici degli uffici destinati a ricevere i test-report delle prove effettuate.

La CEI 0-21 ed. 09-2014 All. G.5 prevedeva le verifiche in campo con periodicità non superiore a 3 anni, mentre la nuova edizione della norma ora prevede – stesso Allegato – 5 anni. Sono stati ridotti i limiti di errore per le soglie nominali di tensione impostate sulla PI, vedi Allegato A p.to A.4 (Verifiche e prove sul SPI) :

[...]

pubblicato 10 anni fa, 4.463 visualizzazioni

Sono passati circa due anni dalla pubblicazione dei due articoli riguardanti le prove richieste dalla norma CEI 0-16 Allegato B ([3] e [4]) ed in questo tempo ho ricevuto numerosi apprezzamenti e richieste sia di acquisto del sistema di misura descritto sia degli schemi elettrici e di consigli per la sua autocostruzione. Ringrazio quindi tutti coloro che mi hanno manifestato il loro consenso e questo portale che mi ha offerto l'occasione di presentare il mio lavoro. Non essendo attrezzato per fornire un'apparecchiatura finita, a chi si è voluto cimentare nell'autocostruzione, ho sempre inviato gli schemi elettrici e le indicazioni dove reperire i materiali necessari, però ho avuto la conferma che esiste una certa difficoltà (per chi non è ben introdotto nel mondo dell'elettronica) nella reperibilità dei componenti necessari. Allora ho pensato che poteva essere utile anzitutto divulgare lo schema elettrico e la lista parti del generatore di corrente di prova I - Io, e poi proporre un kit di montaggio con tutti i componenti principali necessari alla sua realizzazione pratica.

[...]

pubblicato 12 anni fa, 50.705 visualizzazioni

L'articolo analizza il controllo dei guasti a terra nelle reti trifasi in Media Tensione. Definisce tensione e correnti omopolari ed indica i circuiti di misura secondo le Regole Tecniche di Connessione, trattate dalla norma CEI 0-16. E' l'appendice teorica dell' articolo recentemente pubblicato, che illustra l'apparecchiatura per la verifica del Dispositivo Generale e del Sistema di Protezione Generale, messo a punto da ESIsnc.

La tensione ompolare rappresenta la tensione del centro stella reale del sistema rispetto a quello ideale, coincidente con il baricentro del triangolo delle tensioni concatenate.

Nella figura 1 è rappresentato il guasto della fase 1 a terra.

Essa è così definita:

[...]

pubblicato 12 anni fa, 6.244 visualizzazioni

La delibera AEEG 333/2007 (successivamente modificata dalle delibere AEEG 341/2007, 66/2008, 119/2008, 17/2009) stabilisce all'art. 36 che i clienti attivi e passivi connessi alla rete di distribuzione MT in data anteriore al 16/11/2006 sono tenuti ad inviare all'Azienda Distributrice di energia la dichiarazione di adeguatezza (redatta secondo il modello contenuto nella delibera AEEG 119/2008 All. C) per avere diritto agli indennizzi automatici causati da disservizi del Distributore e non pagare il CTS (Corrispettivo Tariffario Specifico).

La dichiarazione di adeguatezza è un documento scritto e firmato congiuntamente dal cliente e da un tecnico abilitato in cui si dichiara che l'impianto di utente risponde a specifiche caratteristiche richiamate dalle sopracitate delibere AEEG e dalla norma CEI 0-16 che riassume le RTC (Regole Tecniche di Connessione) degli utenti attivi e passivi alle reti AT e MT della distribuzione elettrica.

[...]
1

Chi sono

esisnc - profilo

Nome: Alessandro Cortopassi

Reputation: 3.357 1 7 11

I miei ultimi post dal forum

Vai al Forum


Cerca nel blog di esisnc