Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di admin. Visita il suo
Foto Utente

Elettrotecnica e non solo

Esplorare l'universo elettrico, fuori e dentro di noi.


Gli ultimi articoli di admin

pubblicato 28 giorni fa, 127 visualizzazioni

Questo è un articolo che avevo iniziato quattro anni fa, dopo aver letto "L'ordine del tempo" di Carlo Rovelli, ma che non ho saputo concludere. Me ne sono ricordato quando clavicordo qualche mese fa pubblicò un articolo sulla storia della misura del tempo. Stavo ora cercando di capire quale obiettivo mi proponessi allora di preciso, ma non lo ricordo bene. Ho certamente pensato che fosse qualcosa di interessante sia dal punto di vista scientifico che filosofico. Ho deciso di proporre comunque quanto avevo scritto, modificando praticamente solo il titolo che non era l'attuale ambiziosa parola, che ho scoperto ieri googlando per ricercare "semantica del tempo", ma semplicemente "Il tempo". Si tratta, in prevalenza, di citazioni con pensieri, sensazioni, riflessioni per suscitare, eventualmente in chi per caso dovesse leggerle, altre riflessioni, sensazioni, pensieri. Lo faccio soprattutto per animare la sezione blog di EY che, per moltissime ragioni più che comprensibili, non è più attiva come quella di qualche lustro fa.

[...]

pubblicato 1 mese fa, 255 visualizzazioni

Ho abbastanza abbandonato l'impegno elettrotecnico che nasceva dal mestiere che avevo esercitato per qualche decennio. Seguire l’evoluzione tecnica essendo fuori dal mondo attivo del lavoro, a lungo andare non è possibile. Finiscono per sparire le motivazioni. Almeno per come sono io. L'età raggiunta poi mi fa sentire sempre più incapace non solo di seguire il progresso tecnico, ma anche di mantenere le poche capacità didattiche acquisite. Mi dispiace naturalmente, ma penso sia impossibile opporsi alla parabola lungo cui si sviluppa la nostra vita. Per quel che posso seguo ancora il sito che, in un bilancio della mia attività tecnica e didattica, è probabilmente ciò che mi è riuscito meglio. Non è granché professionalmente, ma fino a lì sono arrivato.

[...]

pubblicato 2 anni fa, 527 visualizzazioni

Lendinara è un paese dell’Alto Polesine. Informazioni ed immagini su palazzi, chiese, opere eventi e persone se ne trovano ormai moltissime sul web. Io non vi aggiungo nulla se non che l’idea di Electroyou nasce in questo paese. Per l’umanità non è certo una cosa importante, ma per me un poco lo è, ad ogni modo, e spero che per chi lo frequenta, questo sito sia almeno utile e gradevole. Così ho pensato di proporre, sul mio blog, alcune immagini di Lendinara e dintorni realizzate prevalentemente con colori acrilici

[...]

pubblicato 2 anni fa, 2.729 visualizzazioni

Qualche tempo fa si era aperta nel forum una discussione sull'arco elettrico che prometteva di essere interessante poiché stava coinvolgendo firme illustri del nostro piccolo spazio elettrotecnico. Ho pensato di riportarla in superficie con il link proposto e ne ho approfittato per rieditare un articolo di parecchi anni fa che illustra alcune considerazioni fisiche relative all'arco elettrico.

Quando si interrompe un circuito elettrico percorso da corrente, si manifesta tra gli elettrodi, cioè tra i terminali dell'interruzione, una tensione che in genere è sufficiente ad innescare una scarica elettrica: l'arco elettrico. Il fenomeno è normale in ogni interruttore, il quale deve essere in grado di interrompere la scarica per aprire definitivamente il circuito. Quanta più intensa è la scarica tanto maggiore deve essere la capacità dell'interruttore di adempiere alla sua funzione. Questa sua capacità è denominata potere di interruzione.

[...]

pubblicato 2 anni fa, 312 visualizzazioni

Nonna mi consegnava tre libretti: il nero lucido, l'azzurro ed il grigio opaco. Quelle specie di moleskine contenevano il database della spesa alimentare. Li infilavo nella sporta appesa al manubrio della bici, e via verso la piazza del paese. Allora costumava così. I soldi erano pochi e le botteghe facevano credito. Il bottegaio segnava gli acquisti, oltre che sul suo registro, anche sul libretto del cliente che, a fine mese, saldava il debito. Nel paese c'erano tre botteghe di generi alimentari: la Deroèna, Cide e Pruàs. Forse il debito suddiviso in tre parti appariva più tollerabile e poi, in questo modo, nonna non faceva torto a nessuno. Ad ogni modo ognuna delle tre aveva la sua specialità.

[...]

pubblicato 3 anni fa, 353 visualizzazioni

Scrivo sempre meno di Elettrotecnica. Ho esaurito gli argomenti che mi ritenevo in grado di trattare e non ho più la voglia di affrontarne di nuovi; quanto potrei scrivere non sarebbe nulla di originale, quindi praticamente inutile. C'è chi ha molto più da insegnare, penso, meglio lasciare a loro lo spazio virtuale. Il mio massimo l'ho dato. Così tra queste confortanti considerazioni, passo dal non scrivere una possibile inutile lezione di Elettrotecnica, allo scarabocchiare segni con la penna biro, o a dipingere qualcosa con i colori acrilici, od a scrivere raccontini altrettanto inutili, come questo che ho l'ardire di pubblicare. Per il significato del titolo dell'articolo, beh, visti i tempi e l'argomento di cui più si parla da oltre un anno e mezzo, non è poi così difficile scoprirlo: i disegni (sic!) sono realizzati con la penna biro! :-) Per quanto riguarda invece i titoli attribuiti agli scarabocchi, mi è sempre rimasta impressa la domanda di Marco quando, bambino, iniziò a tracciare segni sulla carta: "Papà cos'è questo che ho fatto?". Ecco, il titolo è qualcosa che viene dopo: non c'è un progetto, ma succede di intravedere una forma, una somiglianza, qualcosa insomma che quello scarabocchio potrebbe rappresentare, almeno secondo me.

[...]

pubblicato 3 anni fa, 928 visualizzazioni

Alcuni mesi fa, Clavicordo, dopo la lettura dell'articolo sulla formula fisica più famosa, mi aveva invitato a scrivere qualcosa sui fotoni. Io non sono fisico esperto, leggo solo qualche libro divulgativo, ma dopo avergli risposto che non mi sentivo all'altezza del compito, ho cercato di saperne qualcosa di più. Quanto segue sono un paio di appunti del mio tentativo di capire: non sono andato oltre. Li pubblico nel blog sperando che qualche lettore sia in grado di proporre approfondimenti per i frequentatori di EY.

La formula di Einstein, E = mc2, stabilisce l'equivalenza tra massa ed energia.

Quali conseguenze comporta sulla nostra conoscenza della realtà fisica? Ha senso continuare a distinguere tra massa ed energia?

[...]

pubblicato 3 anni fa, 1.770 visualizzazioni

Nel forum un utente ha chiesto cosa succede se si interrompe una delle resistenze di un carico trifase collegato a stella. La risposta gli è stata data, ma poiché ne avevo iniziata una anch'io, ho deciso di concluderla in questo articolo. Si tratta di un semplice esercizio sul trifase fondamentalmente. Già che c'ero comunque l'ho affrontato con diverse metodologie: il classico Millman e la scomposizione dei sistemi dissimmetrici. Insomma un bell'esercizio per tenere la mente in esercizio. Non ci sono solo le parole incrociate, i cruciverba crittografici o i quiz di carlomariamanenti ;-).

Consideriamo allora il seguente circuito trifase con carico a stella resistivo squilibrato (R1,R2,R3)ed alimentazione simmetrica ([Formula]).

[...]

pubblicato 3 anni fa, 2.304 visualizzazioni

PS: Beh, che dire? Mi ero completamente dimenticato di un articolo scritto appena sei anni fa sullo stesso tema. È proprio vero: i vecchi finiscono per dire sempre le stesse cose! Ad ogni modo, ormai la frittata è fatta :-(

Lo studio di un sistema trifase simmetrico ed equilibrato si riconduce allo studio di un circuito monofase, come noto. Quando le tensioni sono dissimmetriche ed i carichi squilibrati è ancora possibile riportarsi allo studio di reti monofasi, mediante la scomposizione del sistema dissimmetrico in tre reti simmetriche, denominate rete di sequenza diretta, rete di sequenza inversa e rete di sequenza omopolare (o zero). Il metodo risulta molto utile nell'analisi delle più importanti dissimmetrie che si verificano negli impianti in conseguenza guasti come interruzioni di fasi e cortocircuiti tra fasi o tra fasi e terra o neutro. L'articolo è la riedizione di un vecchio articolo in cui sono riportati anche i contenuti teorici, revisionati e con qualche aggiunta, di un altro paio di articoli ( (1, 2).

[...]

pubblicato 4 anni fa, 862 visualizzazioni

Scrivere di questa cosa non ci pensavo proprio. Poi Giovanna dice: “Dovresti scrivere un racconto”

Stavo descrivendo come, secondo me, era avvenuto il ritrovamento. Non la sua spiegazione più ovvia per un razionalista, ma la più degna, dal mio punto di vista, del suo valore intrinsecamente mistico. Io ribatto: ”Scrivilo tu, che hai intuìto la possibile soluzione, cercando, trovando e recitando il ‘Si quaeris!’ in tempo!” Ma lei replica: “ Scrivilo tu che sei bravo! Io non sono brava!” “Ma come? tu tieni il diario giornaliero da anni. Sei allenata!” protesto.

Però eccomi qui davanti al computer. Ho pensato in effetti: “Finalmente ho qualcosa di positivo ed allegro. Dopo chi se ne va per sempre, gli anni che si accumulano, il coronavirus imperante, fatti che mi instradano inevitabilmente verso il mio substrato leopardiano, dove, senza riuscirci, cerco di capire o, se non capire, accettare almeno serenamente che la vita non può essere che così, finalmente posso rilassarmi con qualcosa di più leggero, dove il mistero non fa tanta paura, ma quasi ci assicura che può esistere una protezione da insidie di qualsiasi genere”

[...]
1234567...>>

(92 pagine)


Chi sono

admin - profilo

Nome: Zeno Martini

Reputation: 191.500 9 12 17

Bio: Ingegnere elettrotecnico. Maturità classica. Laurea dell'Università degli Studi di Padova, 1974. Insegnante di Elettrotecnica fino al 2006. A suo tempo socio collaboratore e consulente di Microtec sas e Softel srl. Fondatore e conduttore del sito Electroportal, ora ElectroYou, insieme al figlio Nicolò, matematico e webmaster.

Web: http://www.electroyou.it/

I miei ultimi post dal forum

  • invasione dell'ucraina

    Se l’unico modo per liberarci dalla violenza è essere violenti, non ci sono speranze per l’umanità di essere diversa da quello che è. Chi vince... 07:54

  • invasione dell'ucraina

    Certo che un bell’asteroide sul continente U S A ripristinerebbe un’esistenza normale per tutti i viventi del pianeta… Speriamo sia un... 07:54

  • invasione dell'ucraina

    Purtroppo le nefandezze degli uni non eliminano le nefandezze degli altri. Qualcuno, inutilmente, aveva suggerito di rispondere ad uno schiaffo... 07:54

  • invasione dell'ucraina

    In quale zona del mondo, se esiste, è meno pericoloso esprimere opinioni contrarie al pensiero dominante? L’eventuale grado di pericolosità... 07:54

  • invasione dell'ucraina

    Beh, che dire. Purtroppo o per fortuna io non ho alcun modo di verificare come sono andati effettivamente i fatti, ma leggendo quello che scrivono... 07:54

  • Compleanno

    Auguri brabus ! :ok: 09:46

  • invasione dell'ucraina

    Incredibile! Lo dico per me, sia chiaro; sono molto ingenuo ed in più ho perfino rinunciato a cercare di capire. Tanto per quel che serve il mio... 07:54

  • invasione dell'ucraina

    un tizio che, alla C I A, era più utile da morto che da vivo… Se il burattino nazistoide affiliato ai NeoCon fosse stato liberato, i nostri... 07:54

  • Compleanno

    Tanti auguri, Massimo! :ok: 10:17

  • Carica di un condensatore con onda quadra

    Se il generatore emette una corrente costante, significa che è un generatore ideale di corrente ed il condensatore non può farci nulla se non... 08:53

Vai al Forum


Cerca nel blog di admin